7 cose da considerare quando si avvia un canale YouTube

Se qualcuno ti dice che è troppo tardi per avviare un canale YouTube, ignoralo. La piattaforma è in forte espansione e, sebbene ci siano state alcune controversie nel corso degli anni, è ancora possibile per un nuovo creatore di contenuti creare da zero un canale YouTube di successo.

Prima di tuffarti, ci sono alcune cose a cui devi pensare se vuoi massimizzare le tue possibilità di successo. Non ci sono garanzie quando si tratta di YouTube, ma ecco un elenco di argomenti che potresti voler prendere in considerazione prima di immergerti troppo in profondità.

1. Qual è la tua motivazione per avviare un canale YouTube?

Non la motivazione nel senso di “essere desiderosi di agire e lavorare”, ma piuttosto “la ragione per cui agisci e lavori”.

Forse vuoi insegnare agli altri come fare qualcosa, ad esempio come programmare app web e mobili. Forse vuoi raccontare storie brillanti attraverso un cortometraggio. O forse vuoi giocare e recensire videogiochi. Può essere qualsiasi cosa, ma deve essere qualcosa.

La tua motivazione è alla base di tre elementi chiave condivisi da ogni canale YouTube di successo: copertura dell’argomento, pubblico di destinazione e ragione di esistenza.

  • La copertura dell’argomento è di cosa parleranno i tuoi video.
  • Il pubblico di destinazione è A CHI sono destinati i tuoi video.
  • La ragione dell’esistenza è PERCHÉ dovrebbero guardare i tuoi video.

Ad esempio, il canale YouTube di MUO include recensioni di gadget e tutorial tecnici (cosa) destinati alle persone che vogliono aumentare di livello la loro conoscenza della tecnologia (chi), e lo facciamo in un modo semplice e accessibile anche per i più nuovi dei neofiti (perché).

Devi definire queste cose prima di lanciare il tuo canale. In caso contrario, ti ritroverai con un canale guazzabuglio che non riesce a catturare alcun tipo di spettatori significativi, e nessun pubblico significativo significa nessun successo a lungo termine.

2. Con quale frequenza caricherai video su YouTube?

Una volta che sai come realizzare un video di YouTube , che tipo di contenuto realizzerai e chi lo guarderà, devi decidere un programma di produzione. Con quale frequenza pubblicherai nuovi video?

Questo spesso dipende principalmente dal tipo di contenuto:

Sii realistico, sii onesto con te stesso e pensa a lungo termine. Potresti avere l’energia per fare un video al giorno in questo momento, ma per quanto riguarda il lungo termine? Quanto tempo vuoi davvero dedicare al canale? Lavori per vivere o vivi per lavorare?

Può sembrare sciocco, ma cambiare la tua frequenza più tardi lungo la strada potrebbe davvero stuzzicare il tuo pubblico, tanto da annullare l’iscrizione. Anche perdere un giorno, una settimana o un mese potrebbe innescare malcontento tra i fan. Più questo accade, più è probabile il malcontento.

In caso di dubbio, vai con una frequenza minore. Puoi sempre trasmettere in live streaming per colmare le lacune.

3. La ricetta per il successo di Youtube: sostanza e stile

Elenco dei video di YouTube di successo

Molte persone ti diranno che il successo dipende dalla “sostanza piuttosto che dallo stile”. Beh, si sbagliano. La vera chiave del successo è “sostanza E stile”. Gli spettatori di YouTube mangiano con gli occhi e se servi un piatto sano ma insipido, molti storceranno il naso.

Dei tanti ingredienti per un canale YouTube di successo, tre riguardano lo stile:

Se il tuo canale prevede l’audio personale, devi lavorare sull’articolazione, sulla voce sicura e sull’eliminazione di schemi di discorso fastidiosi (come upspeak). Se stai per essere davanti alla telecamera, ti consigliamo di lavorare per stare fermo, guardare nella telecamera, sorridere, non agitarti e così via.

Parlare in pubblico non è per tutti. Se non ti senti a tuo agio a parlare davanti alla telecamera, escogita un altro formato entusiasmante per presentarti. Finché lo stile rimane fresco e coerente, mostrare il tuo viso spesso non è l’aspetto più importante. In effetti, può creare un velo di eccitazione e mistero.

Ma devi anche modificare bene i tuoi video. Scegli una buona app di editing video, assicurandoti che la qualità e il framerate siano sufficientemente alti e tagliando tutti i bit non necessari.

4. Di quale attrezzatura ha bisogno uno YouTuber?

Per avere successo, dovrai anche acquisire alcune attrezzature essenziali per la creazione di video di alta qualità. Fortunatamente, non dovrai spendere molto per iniziare.

Come minimo, ti consigliamo di avere:

  • Fotocamera: prima di spendere centinaia di dollari su una reflex digitale o una fotocamera mirrorless, sappi che una webcam di alta qualità o il tuo smartphone è buono per iniziare. Salva le fotocamere di fascia alta per quando lo fai da oltre un anno e sai esattamente cosa devi migliorare.
  • Treppiede: se hai una fotocamera o finisci per utilizzare uno smartphone, ti consigliamo un treppiede per sostenerlo e tenerlo fermo.
  • Microfono: i microfoni integrati forniti con le fotocamere sono spesso terribili. Prendi un microfono esterno e registra l’audio separatamente, quindi mixalo con il video in seguito. Scopri di più sui microfoni a condensatore rispetto ai microfoni dinamici per scegliere quello giusto per il tuo tipo di contenuto.
  • Schermo verde: è necessario uno schermo verde se vuoi cambiare lo sfondo dei tuoi video. Mentre un vero kit per lo schermo verde potrebbe costare fino a $ 50, puoi usare un foglio verde letterale o uno fai-da-te con un foglio bianco tinto di verde.
  • Software di cattura dello schermo: necessario solo se i tuoi video prevedono la cattura dello schermo, come tutorial video di Excel o giochi per PC. Consiglio vivamente OBS Studio , che è gratuito e può registrare lo schermo come file video MP4.

Questa è solo una panoramica: ciò di cui avrai bisogno dipende dal contenuto che intendi creare. Una volta che sei veramente investito, potresti provare a costruire uno studio YouTube a casa .

5. Come hai intenzione di promuovere il tuo canale YouTube?

Vuoi avere successo? Devi promuovere te stesso. Proprio come con qualsiasi attività commerciale, la pubblicità è tutto. Ecco alcune opzioni non abrasive:

  • Social media: creare un seguito sui social media può essere difficile quanto creare un canale YouTube, ma se hai già dei follower, potrebbero essere i tuoi primi fan. Puoi anche considerare di fare omaggi sui social media per l’esposizione.
  • Forum: sono fantastici, specialmente quelli grandi come Reddit. Trova una community pertinente ai tuoi contenuti, quindi condividi SOLO i tuoi migliori contenuti. Non condividere troppo spesso, altrimenti potresti essere bannato per spamming.
  • Collabora: lavorare con gli altri non è solo un buon modo per fare rete ed espandere i tuoi contatti: quando condividono le tue collaborazioni con il loro pubblico, ti espone il loro pubblico. È una vittoria per tutti.

Tieni presente che la promozione è un gioco lungo. Potrebbero essere necessari mesi o addirittura anni prima che il tuo canale acquisisca popolarità, quindi dai un’occhiata ai nostri suggerimenti per creare un pubblico per il tuo canale . La perseveranza è il tratto numero uno condiviso tra i creatori di YouTube!

6. Guadagnare con l’essere uno YouTuber

Guadagnare con YouTube è più difficile di un tempo, ma è ancora possibile oggi anche se hai appena iniziato. Mentre la maggior parte delle persone pensa che gli YouTuber guadagnino un sacco di soldi attraverso gli annunci pubblicitari, la verità è che gli annunci raramente pagano bene per lo sforzo.

Gestire un canale Youtube è come avviare un’impresa. Quindi, come fanno i migliori YouTuber a guadagnare? Una combinazione di molti metodi di monetizzazione:

  • Vendite di affiliazione e promozioni di prodotti
  • Servizi di consulenza
  • Annunci diretti che non sono Adsense
  • Eventi per parlare in pubblico
  • Supporto dai fan che donano
  • Flussi di entrate alternativi (vendita di merce, creazione di app, piattaforme Patreon, ecc.)

7. Stabilisci obiettivi raggiungibili

Un obiettivo efficace ha tre elementi fondamentali:

  • Misurabile: l’obiettivo dovrebbe avere una componente quantificata che ti permetta di sapere, in un dato momento, se l’hai raggiunto o meno.
  • A tempo: l’obiettivo dovrebbe avere una scadenza realistica.
  • Controllabile: l’obiettivo dovrebbe essere un’azione che puoi eseguire, non un risultato.

Ad esempio, potresti mirare a pubblicare 10 video (misurabili) entro la fine del tuo primo mese (a tempo). Tieni presente che “pubblicare un video” è un’azione che puoi eseguire, mentre “raggiungere 1.000 spettatori” non è un’azione ma un risultato. “Guadagna $ 50 questo mese” non è un obiettivo, mentre “trova e negozia un accordo di sponsorizzazione” lo è.

Crea alcuni obiettivi, quindi continua a crearne altri man mano che li raggiungi. Saresti sorpreso di quanto questo possa essere efficace nel mantenerti motivato e sulla buona strada per il successo.

Che tipo di canale YouTube stai realizzando?

La conclusione principale è questa: creare e gestire un canale YouTube è facile, ma crearne uno di successo richiede molto impegno. C’è molto da imparare, molto da praticare e molto da tenere a mente.