Come formattare un’unità USB (e perché dovresti averne bisogno)

Formattare un'unità USB è quasi come formattare qualsiasi altra unità. Puoi scegliere le impostazioni predefinite oppure puoi capire cosa significano le varie opzioni e utilizzare quelle che meglio si adattano al tuo caso d'uso. Ti aiuteremo con quest'ultimo, in modo da poter selezionare le impostazioni ottimali quando formatti l'unità USB.

Che tu stia utilizzando Windows XP, Windows 7, Windows 8.1 o Windows 10, i passaggi sono essenzialmente gli stessi.

  1. Collega l'unità USB.
  2. Apri Esplora file di Windows e vai su Questo PC (noto anche come Computer o Risorse del computer ).
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'unità e selezionare Formatta …

Le opzioni di formattazione che è possibile personalizzare sono File system , Dimensioni unità di allocazione , Etichetta volume e Opzioni formato . Puoi anche ripristinare le impostazioni predefinite del dispositivo nel caso in cui le tue impostazioni personalizzate non funzionino.

Per formattare l'unità, è sufficiente effettuare la selezione, fare clic su Start , quindi su OK per confermare che si desidera davvero cancellare tutti i dati e l'unità verrà formattata.

Tuttavia, prima di procedere con la formattazione, vorrai capire cosa significa effettivamente ciascuna di queste opzioni. Quindi esaminiamoli uno per uno.

In Windows 10, vedrai un massimo di quattro diversi file system: NTFS, FAT, FAT32 ed exFAT . Non vedrai FAT e FAT32 se l'unità è più grande di 32 GB. Allora qual è la differenza tra questi file system e quale dovresti scegliere? Diamo un'occhiata ai vantaggi di ciascuno.

  • leggere / scrivere file più grandi di 4 GB e fino alla dimensione massima della partizione
  • creare partizioni più grandi di 32 GB
  • comprimere i file e risparmiare spazio su disco
  • migliore gestione dello spazio = minore frammentazione
  • consente più cluster su unità più grandi = meno spazio sprecato
  • aggiungere autorizzazioni utente a singoli file e cartelle (Windows Professional)
  • crittografia dei file al volo utilizzando EFS (Encrypting File System; Windows Professional)

FAT e FAT32 rispetto a NTFS:

  • compatibile con praticamente tutti i sistemi operativi
  • occupa meno spazio sull'unità USB
  • meno operazioni di scrittura su disco = più veloce e minore utilizzo della memoria

exFAT rispetto a FAT e FAT32:

  • leggere / scrivere file più grandi di 4 GB
  • creare partizioni di unità più grandi di 32 GB
  • migliore gestione dello spazio = minore frammentazione

Per sua natura, FAT o, meglio ancora, FAT32 sono adatti per unità inferiori a 32 GB e in un ambiente in cui non è mai necessario archiviare file più grandi di 2 o 4 GB, rispettivamente. In altre parole, qualsiasi disco rigido di dimensioni normali (60 GB +) dovrebbe essere formattato con NTFS.

Tuttavia, a causa del modo in cui funziona NTFS, non è consigliato per le unità flash, anche quando sono più grandi di 32 GB. È qui che entra in gioco exFAT. Combina i vantaggi di FAT (piccolo, veloce) e NTFS (supporto di file di grandi dimensioni) in un modo perfetto per le unità flash.

Tieni presente, tuttavia, che FAT e FAT32 sono gli unici file system compatibili con più piattaforme. NTFS è supportato in Linux, ma richiede un hack o un'applicazione di terze parti per funzionare su un Mac. exFAT, d'altra parte, è supportato da OS X 10.6 (Snow Leopard), ma sono necessari driver per leggerlo su Linux.

Se per motivi di compatibilità o velocità vuoi andare con FAT o FAT32, vai sempre con FAT32, a meno che tu non abbia a che fare con un dispositivo di 2 GB o più piccolo.

Quale dimensione dell'unità di allocazione funziona meglio?

I dischi rigidi sono organizzati in cluster e la dimensione dell'unità di allocazione descrive la dimensione di un singolo cluster. Il file system registra lo stato di ogni cluster, cioè libero o occupato. Una volta che un file o una parte di un file viene scritto in un cluster, il cluster viene occupato, anche se c'è spazio rimanente.

Quindi, cluster più grandi possono portare a più spazio sprecato o allentato . Con cluster più piccoli, tuttavia, l'unità diventa più lenta poiché ogni file viene suddiviso in parti più piccole e ci vuole molto più tempo per disegnarli tutti insieme quando si accede al file.

Pertanto, la dimensione ottimale dell'unità di allocazione dipende da cosa si desidera fare con l'unità USB. Se si desidera archiviare file di grandi dimensioni su tale unità, è preferibile utilizzare un cluster di grandi dimensioni poiché l'unità sarà più veloce. Se, tuttavia, desideri archiviare file di piccole dimensioni o eseguire programmi dall'unità flash, una dimensione del cluster più piccola aiuterà a preservare lo spazio.

Regola empirica: unità di grandi dimensioni e / o file di grandi dimensioni = grandi dimensioni dell'unità di allocazione (e viceversa)

Per un'unità flash USB da 500 MB, selezionare piuttosto 512 byte (FAT32) o 32 kilobyte (FAT). Su un disco rigido esterno da 1 TB seleziona 64 kilobyte (NTFS).

Cos'è un'etichetta di volume?

L'etichetta del volume è il nome dell'unità. È facoltativo e in pratica puoi nominare l'unità come preferisci. Tuttavia, ci sono alcune regole da seguire, a seconda del file system.

NTFS

  • massimo 32 caratteri
  • nessuna scheda
  • può visualizzare caratteri sia maiuscoli che minuscoli

GRASSO

  • massimo 11 caratteri
  • nessuno dei seguenti caratteri: *? . ,; : / | + = <> []
  • nessuna scheda
  • verrà visualizzato tutto maiuscolo

È possibile utilizzare gli spazi, indipendentemente dal file system.

Una formattazione completa rimuove i record di file e analizza l'unità per i settori danneggiati. L'opzione Formattazione veloce salta la scansione, rendendola molto più veloce. Se hai a che fare con un'unità sana o nuova, se non intendi inserire dati importanti su di essa o se hai poco tempo, scegli Formattazione rapida. Altrimenti, rimuovi il segno di spunta.

Nota: nessuna delle due opzioni in realtà sovrascrive o elimina i file; entrambi cancellano semplicemente il file di indice dell'unità, ovvero il file M aster F ile T in grado (MTF). Se desideri eliminare in modo sicuro e permanente i dati sulla tua unità USB , la formattazione non lo farà, dovrai sovrascrivere i file con uno strumento come DBAN.

Se hai trovato utile questo articolo, potresti anche voler sapere come correggere gli errori di protezione da scrittura , come riformattare un disco rigido esterno senza perdere dati o come formattare un'unità USB protetta da scrittura . E se hai bisogno di una nuova unità USB, ecco le unità flash USB più veloci che il denaro possa acquistare.

Credito di immagine: nipastock / Shutterstock.com