Singapore usa “l’acqua del gabinetto” per fare la birra, che non è pesante e deliziosa

Un giorno di novembre 2014 , Bill Gates si fermò davanti a una grande macchina, aspettò che un bicchiere di acqua limpida uscisse dal rubinetto, poi bevve un sorso senza esitazione, circondato da applausi e fischi.

Cinque minuti prima che bevesse, il bicchiere d’acqua era ancora fango di depurazione contenente rifiuti umani e il vapore acqueo non era stato separato dai rifiuti solidi. La macchina che sta dietro completa il processo e aiuterà più paesi in via di sviluppo che non hanno accesso all’acqua pulita.

Singapore, una delle economie più avanzate del mondo, è anche un luogo con scarsità di risorse di acqua dolce, e ha anche l’idea delle acque reflue.

Nell’aprile di quest’anno, una “birra di depurazione” chiamata NEWBrew è arrivata sugli scaffali di Singapore, lanciata dal National Water Board (PUB) di Singapore e dal birrificio artigianale locale Brewerkz.

Passerà inosservato?

Al contrario, il primo lotto di NEWBrew al ristorante Brewerkz è attualmente esaurito e le scorte del supermercato dovrebbero esaurirsi entro la fine di luglio.

La birra prodotta con l’acqua del gabinetto riciclata è esaurita

Non posso bere, questo è fatto con l’acqua del gabinetto. Non mi importa se è in frigo. Voglio dire, sa di birra, e io amo la birra.

Diversi locali che hanno assaggiato NEWBrew dicono che ha un sapore rinfrescante, tranquillo e adatto al clima tropicale di Singapore. Non sapevano la differenza nell’acqua finché non l’hanno bevuta, ma non si sono preoccupati di bere un altro sorso quando la risposta è stata rivelata.

▲ Foto da: [email protected]

Ciò è probabilmente dovuto al fatto che l’acqua utilizzata da NEWBrew è ben nota a Singapore – NEWater (acqua nuova).

NEWater è un marchio di PUB, specializzato nella produzione di acqua potabile riciclata, immessa sul mercato per la prima volta nel 2003.

▲ Lo bevve anche il primo ministro dell’epoca

L’impianto di depurazione ha il compito di raccogliere le acque reflue comunali e separare le impurità facilmente rimovibili: circa il 60% dell’acqua viene scaricata in mare e il resto viene inviato all’impianto NEWater.

▲ Foto da: bloomberg

Per rendere potabile le acque reflue, il processo di trattamento dell’impianto NEWater consiste principalmente in tre fasi:

In primo luogo, la microfiltrazione o ultrafiltrazione, che utilizza membrane per filtrare minuscole particelle e batteri, in secondo luogo, l’osmosi inversa, che utilizza una membrana semipermeabile con pori molto piccoli che consentono il passaggio solo delle molecole d’acqua, rimuovendo così inquinanti come i virus. importato; terzo, disinfezione UV, per garantire che tutti gli organismi siano inattivati ​​e per garantire la purezza dell’acqua.

▲ Immagine da: PUB

Sebbene NEWater sia potabile, viene utilizzata principalmente per scopi non potabili come la produzione industriale. Utenti come i wafer fab hanno requisiti di qualità dell’acqua più severi rispetto all’acqua potabile e la purezza di NEWater è sufficientemente elevata da far risparmiare loro un sacco di costi.

La piccola quantità rimanente di nuova acqua verrà aggiunta al serbatoio durante la stagione secca, miscelata con l’acqua grezza dell’acqua del rubinetto, ulteriormente elaborata dall’impianto idrico, e quindi convogliata a migliaia di famiglie attraverso il rubinetto per diventare parte del bevendo acqua.

▲ Foto da: Agenzia di stampa Xinhua

Perché Singapore ha bisogno di riutilizzare le acque reflue?

A causa della limitata superficie terrestre per la raccolta e lo stoccaggio delle precipitazioni e della mancanza di falde acquifere e laghi naturali, le risorse di acqua dolce di Singapore sono scarse.Come garantire la sicurezza idrica a lungo termine è sempre stata una “grande preoccupazione” per il governo di Singapore.

Al momento, Singapore si basa principalmente su quattro fonti d’acqua, o “quattro rubinetti nazionali”, NEWater è una di queste e le altre tre sono la raccolta locale dell’acqua, l’acqua importata e la desalinizzazione.

Nel 2019, NEWater ha soddisfatto il 40% del fabbisogno idrico di Singapore e PUB prevede di aumentarlo al 50% entro il 2060.

Mentre NEWBrew sembra promettente, Brewerkz vuole aspettare e vedere prima di decidere se andare avanti o meno.

Dopotutto, non tutti possono accettare la birra di depurazione.

NEWBrew non ha alcun vantaggio in un sondaggio sponsorizzato dalla società di trattamento delle acque reflue della Nuova Zelanda . Se fosse data una scelta, la maggior parte delle persone preferirebbe naturalmente una birra più comune.

Questo non è ciò che PUB vuole vedere. In quanto dipartimento idrico, PUB è anche responsabile della sensibilizzazione del pubblico.

Il nome di NEWater non ha scopo, evita volutamente parole con connotazioni negative come “acque reflue” o “liquame”. Anche il NEWBrew realizzato con NEWater è nella stessa vena.

L’impianto NEWater dispone anche di un centro visitatori per tutte le età dove i visitatori possono vedere in prima persona come vengono eseguiti i passaggi e impegnarsi in divertenti attività educative.

Che si tratti di NEWater o NEWBrew, PUB vuole convincere il pubblico che “una volta trattata l’acqua, è solo acqua”.

Birra di fogna, non insolita

In passato, un modo più comune per risparmiare acqua era trattare le acque reflue in acqua non potabile, come l’acqua di irrigazione.

Ma negli ultimi dieci anni, l’approvvigionamento mondiale di acqua dolce ha subito crescenti pressioni. Il World Wildlife Fund stima che 2,7 miliardi di persone nel mondo siano disidratate per almeno un mese all’anno.

Il liquame poi “si gira e canta”, e l’idea di trasformare i liquami in acqua potabile sta diventando sempre più realtà.

▲ Immagine da: CNET

Oltre a Singapore, la birra di depurazione è apparsa anche negli Stati Uniti, in Canada, in Svezia e in altri luoghi.In genere, è creata congiuntamente da birrifici, società di tecnologia di purificazione dell’acqua e dipartimenti di trattamento delle acque reflue urbane, ma è sufficiente per completarla da sola .

L’ingegnere delle acque reflue statunitense Theera Ratarasarn produce birra in casa nel 2015 utilizzando l’acqua dell’impianto di trattamento delle acque reflue di Milwaukee, nel Wisconsin. L’acqua non era sporca, ma non abbastanza pulita per entrare.

L’homebrewing non sembra difficile: far bollire il mosto, aggiungere il luppolo, raffreddare, aggiungere lievito, fermentare.

Poiché viene utilizzata l’acqua dell’impianto di trattamento delle acque reflue, sono necessarie sei fasi aggiuntive: clorazione, declorazione, filtrazione, distillazione, rilevamento e aggiunta di nutrienti. Il prodotto finale ha ottenuto un punteggio di 7 su 10 in un test di assaggio.


Theera Ratarasarn spera di cambiare da solo il pregiudizio contro la qualità delle acque reflue della fabbrica, ma per non ricordare e “tracciare completamente una linea” dalle acque reflue, produce birra di frumento più chiara invece di birra Porter più scura o stout.

Nel 2019, Xylem, una società di tecnologia per la purificazione dell’acqua, ha collaborato con un impianto di trattamento delle acque reflue a Berlino per lanciare la birra “Reuse Brew” .

Il giornalista di CNET Andrew Gebhart è stato “fortunato” nel vedere il processo completo di trattamento delle acque reflue e la prima fase lo ha fatto sentire come se fosse in “una stanza in cui un milione di persone è appena andato in bagno”.

L’impianto di trattamento delle acque reflue è pulito al 97% e produce acqua sufficiente per essere deviata in alcune sorgenti sotterranee o utilizzata in agricoltura.

Per raggiungere i gradi potabili, il restante 3% viene elaborato da Xylem, che include passaggi come la creazione di ozono per scomporre i rifiuti chimici in molecole, l’irradiazione UV per uccidere le sostanze chimiche e i filtri a carbone per rimuovere il 99,999% dei contaminanti.

▲ Immagine da: CNET

Hugo una volta paragonò le fogne della città alla coscienza della città, ma potrebbe anche contenere le risorse della città.

Come ha affermato Joe Vesey, ex CMO di Xylem:

La maggior parte delle città dipende eccessivamente da un’unica fonte d’acqua e molti luoghi devono far fronte a carenze d’acqua, sia in termini di quantità che di inquinamento. I comuni possono pagare per importare acqua pulita o acqua di mare, ma entrambi sono molto più costosi del semplice lavaggio delle acque reflue, un approvvigionamento naturale in qualsiasi città.

Allo stesso modo, nel 2018, un birrificio di Stoccolma , in Svezia, ha collaborato con l’Istituto svedese per le scienze ambientali (IVL) per sviluppare una birra chiamata PU:REST, che utilizza l’acqua dell’impianto di trattamento delle acque reflue di Henriksdal. L’IVL ha dichiarato all’epoca:

“Quello a cui gli esseri umani dovrebbero pensare non è trovare una fonte d’acqua sicura, ma creare una fonte d’acqua sicura. Con la tecnologia di riciclaggio dell’acqua che abbiamo, le acque reflue purificate prodotte sono almeno buone e sicure come l’acqua del rubinetto normale”.

Vedendo questo, potresti voler chiedere, perché la forma di “liquame” viene spesso inviata alla bocca sotto forma di birra?

La birra è una delle bevande alcoliche più antiche del mondo. Quando il ruolo dell’acqua bollente era sconosciuto in Occidente, c’era un vecchio adagio: “L’acqua può ucciderti, ma non la birra”.

Lo scrittore scientifico Steven Berlin Johnson afferma nel suo libro Death Map: How the London Plague Reshapeds Today’s Cities and Worlds :

La ricerca dell’acqua potabile incontaminata è antica quanto la stessa civiltà. Una volta che esistono insediamenti umani su larga scala, le malattie trasmesse dall’acqua come la dissenteria diventano un collo di bottiglia critico per la popolazione. Per la maggior parte della storia umana, la soluzione a questo annoso problema di salute pubblica non è stata quella di purificare l’approvvigionamento idrico, ma di bere alcolici.

Questo fenomeno del bere vino come acqua è una sintesi dell’esperienza nell’ignoto.

Un’affermazione comune è che non è che il vino sia più igienico dell’acqua, ma che il lievito può proliferare e completare la fermentazione solo quando l’acqua è relativamente pulita e altri microrganismi non possono sopravvivere in un ambiente in cui domina il lievito. I vini carichi di batteri e la produzione di birra fallita sono facili da identificare con gli aromi sgradevoli, rispetto a quanto sia difficile sapere se l’acqua grezza è sicura .

▲ Immagine da: chinadaily

Almeno, che la birra sia più sicura o meno, ha vantaggi storici e psicologici. Bere “birra di depurazione” sembra essere più accettabile che bere direttamente acque reflue purificate.

Naturalmente, puoi anche scegliere di non bere nessuno dei due.

Non solo depurare le acque reflue, ma utilizzare ogni goccia d’acqua

A Singapore, l’acqua è una questione di vita o di morte e PUB è come “diecimila persone che non possono aprire” per garantire che Singapore abbia un approvvigionamento idrico sostenibile ed efficiente.

Negli anni ’70, Singapore ha iniziato a considerare il riciclaggio dell’acqua per migliorare la propria fornitura di acqua dolce ; nel 2016, Bloomberg ha riferito che Singapore aveva raggiunto l’autosufficienza delle risorse idriche.

NEWater non è l’unica cosa che Singapore sta facendo nel processo.

Ricordi il sistema dei “quattro tocchi” di Singapore? In realtà ha lo scopo di aumentare l’approvvigionamento idrico degli altri tre “rubinetti”, riducendo così la dipendenza dall’acqua importata.

Si prevede che entro la metà del 21° secolo, NEWater e la desalinizzazione soddisferanno l’80% del fabbisogno idrico di Singapore, mentre il resto sarà coperto dalla raccolta locale dell’acqua.

Inoltre, dal 2006, PUB ha portato avanti il ​​suo programma “Active, Beautiful, Clean Waters” (ABC Waters) per più di un decennio per sviluppare bacini artificiali, integrare scarichi, canali, bacini artificiali con l’ambiente circostante e migliorare corsi d’acqua, fiumi e le condizioni del lago migliorano anche la qualità della vita dei residenti.​

“Open source” è molto importante e anche “throttling” è correlato a tutti.

Da un lato, PUB ha molti programmi obbligatori di risparmio idrico e la parola chiave è “efficienza”.

Da gennaio 2015, i grandi utenti di acqua non residenziali che consumano 60.000 metri cubi o più all’anno dovranno installare contatori dell’acqua privati ​​e presentare un piano annuale di gestione dell’efficienza idrica a PUB. Da ciò PUB comprende come l’acqua viene utilizzata in vari settori e formula misure di protezione più mirate.

Nell’aprile 2017, PUB ha lanciato il “Programma di etichettatura dell’efficienza idrica” , rubinetti, lavatrici, lavastoviglie, valvole di scarico degli orinatoi, ecc. devono essere apposte con etichette di efficienza idrica. Da allora, le vendite di lavatrici a risparmio idrico sono salite alle stelle.

Allo stesso tempo, PUB limita il limite superiore di flusso di rubinetti, valvole di scarico, ecc., assicurando che ogni goccia d’acqua venga utilizzata sulla lama.

D’altra parte, PUB ha anche molte azioni incoraggianti per esercitare la forza individuale o collettiva.

La mascotte ufficiale di PUB, Water Wally, è stata lanciata nell’agosto 2005. Sembra una goccia d’acqua blu con uno stato d’animo felice e spesso trasmette conoscenze sulla conservazione dell’acqua in modo vivace e interessante, come insegnare alle persone a ballare il “ballo della doccia” Gli studenti delle elementari partecipanti riceveranno anche un timer e un libro delle attività.

Vale la pena ricordare che l’Università Nazionale di Singapore e PUB hanno condotto uno studio nel 2016. I soggetti della ricerca possono vedere il consumo di acqua in tempo reale dall’attrezzatura intelligente per la doccia e ottenere diversi gradi di punteggio.Fare il bagno e lavarsi dà un senso di aggiornamento dei mostri combattenti.

Al termine dello studio, ogni persona ha utilizzato 5 litri di acqua in meno al giorno, un risparmio idrico di circa il 20%, che può aiutare una famiglia a risparmiare circa il 3% della bolletta mensile dell’acqua.

I Watermark Awards vengono assegnati ogni anno dal 2007 per riconoscere l’eccezionale contributo di un individuo o di un’organizzazione alla sostenibilità dell’acqua a Singapore.

Uno dei vincitori, la Qifa Elementary School, è dotato di rubinetti di spegnimento automatico ritardati, sostituisce il sapone liquido con sapone in schiuma, controlla regolarmente se il consumo di acqua aumenta improvvisamente e invita anche l’intera scuola a segnalare perdite d’acqua e sprechi d’acqua come al più presto, raggiungere l’acqua oltre i confini della scuola Gestione delle risorse.

Asit K. Biswas, esperto di gestione delle risorse idriche, ha sottolineato :

Le risorse idriche della Terra sono sufficienti, la domanda è quanto efficacemente le agenzie idriche nazionali le gestiscano. La perdita d’acqua annuale di Singapore è solo del 5%, una delle più basse al mondo.

Singapore, che negli anni ’60 dovette attuare il razionamento dell’acqua, è oggi leader nella gestione dell’acqua.

PUB prevede di ridurre il consumo di acqua a 130 litri per persona al giorno entro il 2030, da 141 litri per persona al giorno nel 2018. La filosofia che trasmettono al pubblico rimane la stessa:

“Ogni goccia conta, ogni contributo conta. Non importa quanto grande o piccolo che sia, lavoriamo insieme”.

 

Li Ruoqiuhuang, per esorcizzare il male. Email di lavoro: [email protected]
casella di posta 8

#Benvenuto a prestare attenzione all’account WeChat ufficiale di Aifaner: Aifaner (WeChat: ifanr), contenuti più interessanti ti verranno forniti il ​​prima possibile.

Love Faner | Link originale · Visualizza commenti · Sina Weibo