BlackBerry è meglio morto

Non ho visto nessuno usare un BlackBerry dal mio primo anno di liceo. In effetti, pensavo che il BlackBerry fosse già morto quando tutti hanno messo le mani sull’iPhone e/o su uno smartphone Android nel 2011 e sono rimasto scioccato nell’apprendere che il minuscolo dispositivo simile a un PDA era ancora in circolazione il mese scorso quando la società che condivide il suo nomeservizi di chiamata e messaggistica dismessi per i modelli classici e li ha resi inutili. La sua morte è stata confermata quando OnwardMobility ha perso i diritti sul nome BlackBerry nonostante i suoi tentativi di resuscitare il marchio con BlackBerry 5G, che ha subito diversi ritardi nel 2021.

Nonostante sia stato uno dei dispositivi mobili più popolari negli anni 2000 accanto all’esclusivo Sidekick di T-Mobile, BlackBerry non è sopravvissuto all’era degli smartphone, anche se ha innescato l’avvento degli smartphone a partire dall’iPhone. Dato il suo design simile a un PDA, non era abbastanza adatto per essere trasformato in uno smartphone o, per lo meno, nella definizione culturalmente accettata di smartphone: tutto touchscreen, nessuna tastiera QWERTY fisica. A causa del suo mancato adattamento al crescente mercato degli smartphone dominato esclusivamente dai touchscreen, per non parlare della mancanza di aggiornamenti per i nuovi modelli sopravvissuti, come il BlackBerry Key2 , il BlackBerry come dispositivo è meglio morto a tutti gli effetti.

L’ascesa e la caduta del BlackBerry

Il BlackBerry è nato come cercapersone a due vie nel 1996, creato da Research In Motion (RIM) su un contratto con la società di telecomunicazioni canadese Rogers. È stato progettato per inviare e-mail e altri messaggi in modalità wireless, cosa considerata all’epoca un’innovazione. Nel 2002, il BlackBerry si è evoluto da cercapersone a cellulare, aggiungendo una tastiera per l’avvio. Negli anni successivi, RIM ha gradualmente aggiunto più funzionalità per farlo sembrare i cellulari dei suoi rivali, come un display a colori, Wi-Fi e una fotocamera integrata. Ma assomigliava ancora così tanto a un PDA che attirava di più i professionisti del settore e altre persone facoltose rispetto a quelli delle fasce di reddito più basse, rendendolo uno status symbol.

mwc blackberry keyone - BlackBerry è meglio morto
Julian Chokkattu/Trend digitali

Entro il 2007, BlackBerry ha esteso la sua portata da professionisti aziendali e altre persone privilegiate (anche l’allora presidente Barack Obama) agli studenti delle scuole superiori, dando a tutti la possibilità di fare cose per cui normalmente avevano bisogno di un computer, come rispondere alle e-mail e navigare in Internet . A parte MySpace e Facebook, i social media non erano in circolazione in quel momento, ma le persone erano così affascinate dall’idea di essere connesse 24 ore su 24, 7 giorni su 7 tramite il proprio BlackBerry, in particolare con la sua funzione di messaggistica istantanea, chiamata BlackBerry Messenger, che il telefono si è guadagnato il soprannome di “CrackBerry”.

Quella dipendenza ha portato i profitti del telefono alle stelle, incassando a RIM oltre $ 3 miliardi di entrate con un utile netto di oltre $ 631 milioni. Entro la fine del decennio, BlackBerry ha dominato il 43% del mercato degli smartphone negli Stati Uniti, con il 20% su scala globale, e vendendo oltre 50 milioni di BlackBerry all’anno, secondo The Guardian .

Quando Apple ha lanciato l’iPhone, ha iniziato a correre per i soldi di BlackBerry. Sebbene gli uomini d’affari siano rimasti fedeli al telefono carico di tastiera, il BlackBerry alla fine è passato di moda a causa della sua lotta per competere con i popolarissimi smartphone touchscreen iPhone e Android.

Esperimenti touchscreen falliti

BlackBerry Key2 visto di fronte.
Andy Boxall/Trend digitali

Nel 2008, nel tentativo di stare al passo con il settore mobile in continua evoluzione, RIM ha rilasciato il suo primo telefono touchscreen chiamato BlackBerry Storm. Secondo il libro del 2015 Losing the Signal: The Untold Story Behind the Extraordinary Rise and Spectacular Fall of Blackberry (tramite BGR ), all’inizio Storm ha venduto bene perché il marchio BlackBerry era ancora abbastanza forte e Verizon ha sviluppato una forte campagna di marketing per contrastare il allora-iPhone esclusivo AT&T. Ma le cose sono rapidamente peggiorate una volta che le persone hanno iniziato a usare il telefono. John Stratton, l’allora chief marketing officer di Verizon, disse all’allora CEO di RIM Jim Balsillie che “ognuno dei 1 milione di telefoni Storm… doveva essere sostituito”, ma i ricambi venivano restituiti altrettanto velocemente. The Storm si è rivelato un disastro perché le sue prestazioni erano lente ed era pieno di bug, tanto che Stratton voleva che RIM pagasse a Verizon quasi $ 500 milioni per coprire le sue perdite.

Tre anni dopo, RIM ha sviluppato il suo primo mini-tablet, chiamato BlackBerry Playbook. Tuttavia, sul tablet mancava l’app di posta elettronica, il che lo rendeva completamente inutile agli occhi dei clienti orientati al business.

Nel 2013, dopo che RIM ha cambiato il suo nome in BlackBerry, si è finalmente rimesso in sesto e ha rilasciato il BlackBerry 10 interamente touchscreen. Sfortunatamente, è arrivato nel momento peggiore possibile. I telefoni touchscreen iPhone e Android hanno conquistato così tanto il mercato degli smartphone che la quota di mercato globale di BlackBerry è crollata a meno dell’1% entro il 2017.

Lento e costante perde la gara

Il tentativo di OnwardMobility di riportare in vita il BlackBerry è un bel gesto da una lente nostalgica. Sfortunatamente, i suoi sforzi in tal senso si sono rivelati inutili. BlackBerry potrebbe essere stato il re del settore degli smartphone nei primi anni, ma non è mai riuscito a raggiungere gli smartphone Android e Apple. Quando l’azienda ha finalmente eliminato la tastiera fisica sul BlackBerry 10, l’industria mobile e i suoi consumatori erano già profondamente innamorati dei loro iPhone e smartphone Samsung Galaxy. Era solo troppo poco, troppo tardi.

“Lento e costante vince la gara” potrebbe essere stata la morale di The Tortoise and the Hare , ma nel caso di BlackBerry e della sua riluttanza a creare un telefono BlackBerry full-touchscreen, lento e costante perde la gara. Pertanto, BlackBerry dovrebbe rimanere morto.