Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

immerse13 - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

“Ehi tesoro, ti sei perso?”

Chang cammina da solo in Horizon Venue, che è una piattaforma VR sotto l’ombrello di Meta per organizzare eventi. Di fronte alla domanda su una strana incarnazione maschile, era un po’ perplessa, quindi voltò la testa e se ne andò.

Ma l’uomo continuò a seguirla finché non si aggrappò a lei, allungò la mano per toccarle l’inguine, e gli astanti risero.

venue - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

▲ Sede dell’orizzonte.

Chang si rese conto di essere stata molestata da estranei e, anche se sapeva che era un falso, i sentimenti di disagio le arrivarono al cuore. Non ha risposto, è scappata velocemente e li ha bloccati.

Quando è tornata alla realtà, ha sentito che stava “pensando di vomitare”, che non era la vertigine provocata dal mondo della realtà virtuale.

Ci sono molte cose simili all’esperienza di Chang.

Tutto è virtuale, e allora?

Parmy Olson , giornalista e scrittore che scrive per Bloomberg, è un’altra persona che si sente a disagio in Horizon Venues. Ha scelto i capelli castani lisci e una giacca che si avvicinasse alla realtà per il suo avatar, e sembrava essere solo un “mostro senza gambe” fluttuante.

bloomberg - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

Immagine tratta da: Bloomberg/Parmy Olson

Ma quando ha effettuato l’accesso, un piccolo gruppo di avatar maschili l’ha circondata e diverse persone hanno iniziato a fotografarla: “Questa esperienza è molto imbarazzante. Mi sento un po’ come un campione”. Ma non tutte le esperienze virtuali sono negative, ha espresso le sue reali preoccupazioni su Twitter:

Penso che il 10% degli incontri siano terrificanti e spiacevoli. Quindi immagina che questo si espanderà a milioni di utenti, il che è un po’ preoccupante.

twitter - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

Per coincidenza, il 26 novembre, l’avatar virtuale di un tester interno è stato “tentato” da uno sconosciuto sull’altra piattaforma VR di Meta, Horizon Worlds : “Ci sono altre persone che supportano questo comportamento, il che mi fa sentire isolato”.

All’inizio del 2016, l’utente donna Jordan Belamire ha condiviso la sua spiacevole esperienza di essere molestata sulla piattaforma QuiVr. Tutti gli utenti di QuiVr hanno un aspetto molto simile: indossano un casco galleggiante, una mano piega un arco e scocca una freccia e l’altra mano fluttua liberamente, l’unica differenza è il suono.

QuiVR3 - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

▲ QuiVr. Immagine da: vapore

L’utente BigBro442 ha scelto di inseguire Belamire e afferrarle il petto e l’inguine, ma nel gioco non esistevano. Nell’ultimo secondo, era ancora nel castello medievale innevato, abbattendo zombi e demoni in un gruppo, è precipitata in un istante:

Il gioco mi ha reso un dio che cammina a trenta metri di altezza, ma ora sono diventato una persona impotente inseguita. Certo, il tuo corpo non viene toccato, come se in realtà non fossi a cento piedi da terra, ma è comunque terribile come l’inferno.

Uno studio condotto nel 2018 per il servizio di comunicazione VR Pluto ha affermato che quasi la metà degli avatar femminili ha subito almeno una molestia sessuale virtuale.

immerse2 - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

▲ Parte della notizia. Immagine tratta da: immergere

Tuttavia, i tipi di molestie VR sono ampi, non solo limitati alle molestie sessuali virtuali, ma anche perseguitare gli altri senza autorizzazione, ostacolare le normali attività degli altri, osservazioni discriminatorie razziali e così via.

CNET ha riferito che un dipendente anonimo di Meta una volta ha riferito internamente a gennaio di quest’anno che qualcuno ha cantato discriminazione razziale nell’applicazione social VR Rec Room. Il dipendente non è stato in grado di identificarli e segnalarli e “sentirsi un fallimento” quando è uscito dal mondo virtuale.

Secondo The Information, Meta “apparirà come un orologio” rapporti di discriminazione razziale, orientamento sessuale, incitamento all’odio o altri problemi ogni 7 o 8 settimane.

the information - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

Nei primi giochi online multiplayer di massa, c’era una parola per descrivere quei giocatori che infastidivano deliberatamente gli altri, e si applica anche al mondo virtuale attuale. Prima di entrare nel meta-universo, le molestie erano andate con noi.

Il motivo delle frequenti molestie non è solo il nascondersi senza scrupoli dietro l’avatar, ma anche l’imperfetto meccanismo di sicurezza.

Più di un giocatore non può identificare il nome utente quando vuole segnalare la situazione e non può inviare prove di registrazione e video; a volte, anche se l’utente l’ha già inviato, il revisore non può determinare chi sta dicendo cosa.

Un membro del team di Echo VR ha sottolineato che cercare di archiviare registrazioni e video è una “sfida tecnica e politica” per i giochi Oculus. Per motivi di privacy e limitazioni di memoria, spesso è possibile archiviarne solo una parte. Ma se non lo registri, non sai cosa è successo.

Meta9 1 - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

▲ Funzione di sicurezza Immagine da: trailer e clip VR

La funzione di isolarsi dalle molestie non è facile da trovare. Chang, che è stato molestato all’Horizon Venue, ha dichiarato: “Un posto così mal progettato è che è molto difficile uscire. Devi tornare nella tua stanza prima di poter trovare un’opzione di uscita in un luogo molto poco intuitivo”.

Allo stesso modo, Meta ritiene che il tester interno non abbia utilizzato le funzionalità di sicurezza integrate di Horizon Worlds e apporterà miglioramenti in base a questa situazione per rendere più facile trovare la “funzione di blocco”.

review2 - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

Inoltre, le piattaforme VR hanno spesso convenzioni della comunità, ma in realtà non sono diventate un consenso.

Parmy Olson di Bloomberg ha premuto in tempo il pulsante sul suo polso virtuale ed è entrata nella zona sicura. L’area circostante è diventata improvvisamente silenziosa. “So di essere al sicuro, ma mi sento a disagio, e non ci sono regole chiare sull’etichetta e sullo spazio personale”.

Quando arriviamo per la prima volta in VR, dobbiamo avere familiarità con come andare senza ostacoli, o costruire oggetti 3D e imparare blocchi di script come in Horizon Worlds, ma è difficile difendersi dalle molestie prima che accada.

Meta7 1 - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

▲ Strumenti creativi Immagine da: trailer e clip VR

Il professore della Ohio State University Jesse Fox ha avvertito che le molestie VR in realtà hanno aperto la porta a nuove violazioni:

Se ti identifichi fortemente con il tuo avatar virtuale e ti ritrai in modo reale, ti sentirai violato. Se qualcuno invia un’e-mail molesta alla tua e-mail di lavoro o ti molesta in una chat room, non è diverso.

Allo stesso tempo, l’elevato senso di presenza nella realtà virtuale rende le molestie più intense. Secondo Katherine Cross , ricercatrice di molestie online presso l’Università di Washington:

L’essenza dello spazio di realtà virtuale è che consente agli utenti di pensare che il proprio corpo si trovi in ​​un determinato spazio e ogni movimento del corpo avviene in un ambiente 3D. Questo è uno dei motivi per cui le risposte emotive sono più forti in quello spazio e perché la realtà virtuale attiva lo stesso sistema nervoso interno e le stesse risposte psicologiche.

Per favore dammi gesti di forza!

Ora che il problema è sorto, come può risolverlo la piattaforma VR?

In risposta al problema delle giocatrici inseguite nel 2016, gli sviluppatori di QuiVr hanno progettato un Gesto di potere”.

Il giocatore deve solo incrociare le braccia in aria e si diffonde un’increspatura.Le voci e le immagini di altri giocatori vicini scompaiono dal campo visivo e i giocatori stessi non sono visibili agli altri, come se non fossero nello stesso spazio.

Lo sviluppatore ha dichiarato: “Se la realtà virtuale ha la capacità di privare qualcuno dei suoi diritti e causare un vero danno psicologico a qualcuno, allora restituiremo questo potere al giocatore”.

uploadvr - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

▲ Immagine da: uploadvr

La sua logica è semplice: fornire uno spazio sicuro a portata di mano. Prima di ciò, il giocatore deve premere pausa, sfogliare il menu e quindi effettuare una selezione.

Nel 2021, cosa stanno facendo le attuali aziende del “metauniverso”?

Meta fornisce un “buffer mobile con archiviazione locale” in Horizon Worlds e l’auricolare registrerà l’audio recente dell’utente e altre informazioni interattive.

Quando un utente invia una segnalazione, i dati nel buffer automatico verranno caricati per determinare come comportarsi in caso di violazione dei giocatori (mute, avviso, ban dell’account, ecc.), altrimenti verranno automaticamente eliminati dopo un periodo di tempo.

Il vantaggio di questo è che evita che l’auricolare registri tutto a tempo indeterminato (che viola la privacy e esaurisce la memoria), né richiede agli utenti di registrare il processo da soli e presentare prove.

ezgif2 3 - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

▲ Avvia la zona sicura Immagine da: immergi

La portavoce di Meta Kristina Milian ha affermato che ora gli utenti devono passare attraverso il “processo di onboarding” prima di unirsi a Horizon Worlds per imparare come attivare la zona sicura.Gli schermi e i poster di Horizon Worlds caricano regolarmente anche dei promemoria.

Ha aggiunto: “Ma se l’utente non utilizza tutte le funzionalità che forniamo, non è affatto colpa dell’utente. Continueremo a migliorare la piattaforma”.

Echo VR insegna ai nuovi utenti come disattivare l’audio degli altri giocatori e impostare le bolle personali in modo che gli altri non possano avvicinarsi al di fuori delle bolle, inoltre consente di modificare la voce e il tono per nascondere il genere.

Echo VR - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

▲ Codice di condotta Immagine da: Echo VR

Rec Room può anche impostare bolle personali per estranei, ma consente agli amici di entrare.

Nel novembre di quest’anno, Rec Room ha iniziato a testare i controlli vocali automatici, che includeranno diffamazione razziale, molestie sessuali, discriminazione sessuale, induzione al suicidio, ecc. essere rapidamente disattivato o espulso Torna al dormitorio (Dormitorio).

immerse6 - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

▲ Pannello di controllo Rec Room.

Questi metodi includono “contrattacco” oltre a “nascondersi” e “fuggire”. Ma nessuna soluzione può essere perfetta.

Ad esempio, sebbene l’elaborazione automatica del parlato aiuti a gestire un gran numero di utenti, può anche portare a falsi positivi o segnalazioni insufficienti, oltre a ulteriori preoccupazioni in merito a pregiudizi, privacy e sorveglianza.

rec room3 - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

Ad esempio, la revisione manuale o automatica della realtà virtuale è molto più difficile dell’elaborazione dei contenuti sulle piattaforme social. Perché non si tratta solo di scansionare il testo, ma anche di avere a che fare con il linguaggio parlato, i gesti, le traiettorie di movimento, ecc. Secondo il rapporto , il dipartimento AI di Meta, che rileva i contenuti dannosi di Facebook, è passato al team AR/VR per utilizzare l’intelligenza artificiale per sviluppare avatar virtuali e tracciamento delle mani.

Almeno il loro aspetto mostra che gli sviluppatori attribuiscono importanza al problema delle molestie VR. Come ha sottolineato Mary Anne Franks della University of Miami School of Law nel suo articolo “Illusive Desert: Inequality in Virtual and Augmented Reality”:

Tutti i nostri mondi fisici e virtuali sono il prodotto della scelta e della creazione umana. Quando le disuguaglianze non vengono riconosciute e risolte nel mondo reale, spesso vengono copiate e migliorate nella realtà virtuale. Ma gli sviluppatori possono scegliere quali aspetti della nostra storia di vita cambiare.

Visto che prima o poi arriveremo

Come tutto su Internet, ci sono sempre pro e contro, che si tratti dell’anonimato o dell’avatar virtuale. Dalle chat room negli anni ’90 alla violenza online sulle piattaforme dei social media, non ci siamo mai liberati delle molestie.

Secondo un sondaggio pubblicato dal Pew Research Center nel gennaio di quest’anno, il 40% degli adulti americani ha subito molestie online e il 25% ha subito molestie più gravi, tra cui minacce fisiche, stalking, molestie sessuali e molestie continue.

piyou - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

Al giorno d’oggi, Metaverse è stato menzionato più volte e la realtà virtuale come una delle tecnologie è in forte espansione.Perché dovremmo prestare attenzione a questo “vecchio problema nel nuovo mondo”? Perché tutto sarà più reale di prima.

Quando Meta ha annunciato la sua visione per il meta universo, ci ha dato uno sguardo al futuro. Il meta universo offrirà infinite opportunità di lavoro, divertimento, contatto con gli altri, e fare più cose.Le dimensioni dell’esistenza e dei sensi saranno ricche senza precedenti, anche senza distinzione tra virtuale e realtà.

meta2 - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

▲ Immagine da: Meta

Fino ad allora, come portare diritti e rispetto nel mondo virtuale? Secondo il designer VR e AR Andrea Zeller:

Cerca il paradigma del consenso nel mondo reale e proponi equivalenti virtuali.

Ad esempio, Jeremy Bailenson, professore di comunicazione alla Stanford University, ha studiato la realtà virtuale per 20 anni.Il suo studio più recente è “Come cambia il comfort delle persone nella realtà virtuale in base alla loro posizione” e l’antropologo culturale Edward T. Hall ha proposto quattro tipi di distanza interpersonale già negli anni Sessanta.

renjijuli - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

Se lo guardi dal davanti, la comunità medica ha esplorato come utilizzare la realtà virtuale per aiutare a trattare il disturbo da stress post-traumatico, il dolore cronico, l’ADHD e così via. Se la realtà virtuale può essere utilizzata come una “pillola elettronica” per portare un impatto positivo duraturo sulla realtà, allora anche le molestie negative della realtà virtuale devono essere prese sul serio, il che ha anche un significato pratico.

AppliedVR - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

▲ Terapia VR Immagine da: AppliedVR

Renee Gittins, amministratore delegato della società di videogiochi, ha sottolineato: “In un mezzo che può avere un impatto così forte, le molestie devono essere soffocate nella sua infanzia”.

Possiamo anche essere indifferenti come Keanu Reeves. In un’intervista con The Verge , ha detto che è disposto ad accettare il porno VR, dove i fan possono avere una relazione con lui, “Non devi nemmeno essere lì, puoi utilizzare i tuoi avatar digitali vengono effettuati.” Ma questo non influisce sulla natura del problema: il sì o il no si basa sulla volontà soggettiva.

verge - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

Naturalmente, poiché non esiste un contatto fisico effettivo, la società non è ancora arrivata al punto in cui le molestie e gli attacchi virtuali sono considerati crimini. Questo porta a una situazione inconcludente:

Nella realtà virtuale o meta-universo, il corpo non è reale, ma il feedback sensoriale è reale, agisce sul nostro cervello e la differenza tra esso e il corpo fisico sta diventando sempre più piccola.

In quel momento, useremo i nostri sensi per sconfiggere i sensi, proprio come l’inibitore del talamo in “L’uomo bionico sogna una pecora elettronica?” per eliminare la rabbia, o agitare lo scudo e i gesti di potere datici dal mondo virtuale , o fare riferimento alle Regole della società reale per la segnalazione e il blocco?

immerse9 - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

Non c’è ancora nessuna risposta. Poiché sempre più utenti si riversano in media sempre più autentici, possiamo renderli più sicuri e inclusivi in ​​base a ciò che può essere fatto d’ora in poi.

Dopo aver subito le molestie di QuiVr nel 2016, Jordan Belamire ha lasciato il mondo che un tempo l’aveva affascinata e ha deciso di non tornare più indietro. In effetti, questo genere di cose non deve accadere una seconda volta.

logo 21 - Fai attenzione, ci sono pervertiti nel meta universo

▲ L’immagine del titolo viene da: immergere

 

L’uva non è l’unico frutto.

#Benvenuto a seguire l’account WeChat ufficiale di Aifaner: Aifaner (ID WeChat: ifanr), i contenuti più interessanti ti verranno forniti il ​​prima possibile.

Ai Faner | Link originale · Visualizza commenti · Sina Weibo