La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

- La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

Questo distruggerà (distruggere) alcuni negozi di riparazione di telefoni cellulari locali.

Questa è l’emozione (o sospiro) inviata dal CEO di iFixit Kyle Wiens su Twitter dopo aver confermato che lo schermo di iPhone 13 è “bloccato”.

iShot2021 11 11 17.26.00 - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

Il “blocco” sullo schermo della serie iPhone 13 è in realtà un piccolo chipset sulla cover dello schermo e lo schermo e il modulo FaceID sono accoppiati tramite software.

- La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

▲ Immagine da: Guru della riparazione del telefono

Se si effettuano riparazioni non autorizzate non ufficialmente, la funzione FaceID verrà disabilitata dopo la sostituzione dello schermo. Il team di riparazione di iFixit ha verificato la scoperta dell’iniziale YouTuber Phone Repair Guru con più iPhone 13 in laboratorio.

E dopo il rapporto sullo smantellamento di iPhone 13 Pro, ho rilasciato solennemente video e grafica per spiegare che piccoli cambiamenti su iPhone 13 avranno un “enorme” impatto sulle piccole officine di riparazione.

gsmarena 000 - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

▲ FaceID non è valido dopo aver cambiato lo schermo. Immagine da: iFixit

Proprio così, il cambiamento di Apple è come dare un fulcro per “ribaltare” facilmente la piccola officina.

Dopo il blocco, ci sono tre modi per riparare lo schermo dell’iPhone 13

Poiché le “scappatoie” sono chiuse, ovviamente ci sono molti modi.

Apple Global Repair Update 082919 big - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

Uno è quello di aderire al programma IRP di Apple (fornitore di servizi di riparazione indipendente) e riaccoppiare il numero di serie del nuovo schermo con il chip utilizzando il kit di servizio ufficiale per completare la riparazione.

Il secondo è la manutenzione a livello di chip. “Non è altro che ri-saldare questo piccolo chip allo schermo, ma Huaqiangbei” ha detto in un commento su macrumors, sembra che l’artigianato di Huaqiangbei sia ben noto.

Il terzo è rinunciare alla funzione FaceID e cambiarla direttamente.

gsmarena 002 - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

▲ Il “piccolo chip” che ha causato accese discussioni. Immagine da: iFixit

Per quanto riguarda uno, l’IRP è online negli Stati Uniti da più di un anno, ma i progressi non sono rapidi o l’effetto non è abbastanza significativo. Sebbene non ci sia una tassa di franchising, richiede esami e verifiche e ha una serie di contratti e requisiti “rigorosi”.

La cosa più importante è che le parti devono essere acquistate da Apple: per i piccoli proprietari di officine di riparazione indipendenti, è una vera perdita di reddito.

iShot2021 11 11 17.30.53 - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

Louis Rossmann. Immagine da: YouTube

Per quanto riguarda il secondo, il riparatore indipendente Louis Rossmann ha citato un esempio nel suo canale YouTube per dimostrare gli effetti negativi della mossa di Apple.

Se il costo di riparazione previsto per l’utente è di $ 80, in base al passato, il costo delle parti è di $ 40 e il costo della manodopera è di $ 40. Quando viene aggiunta la manutenzione a livello di chip, i tempi di manutenzione e le abilità manuali aumenteranno. Potrebbe costare 60 dollari USA e il costo complessivo è di 100 dollari USA, che è ben oltre le aspettative degli utenti. Il risultato finale è la perdita di clienti.

- La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

Esistono due soluzioni per mantenere il prezzo previsto di $ 80. Una è abbandonare FaceID e seguire il metodo tradizionale, che alla fine perderà clienti, l’altra è ridurre il costo delle parti e utilizzare schermi difettosi per completare le riparazioni a livello di chip, e alla fine manterrà lo status quo, ma questo perderà la reputazione dei riparatori indipendenti e alla fine perderà i clienti.

Secondo il punto di vista di Rossmann, non sembra esserci un buon piano per mantenere lo status quo dei riparatori indipendenti, il risultato finale è spingere i clienti alla riparazione ufficiale di Apple o alla riparazione autorizzata.

1565148722803 - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

Ovviamente ha anche fatto una piccola battuta.L’approccio di Apple è abbastanza avanzato (genio), ma è un peccato che questo cambiamento stia distruggendo la sua carriera.

In realtà, non è solo Rossmann, molti riparatori indipendenti credono che la mossa di Apple possa cambiare il modello dell’intero mercato delle riparazioni di iPhone.

2021 11 11 17 33 55.2021 11 11 17 39 03 - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

Justin Drake Carroll, fondatore della catena di officine di riparazione Fruit Fixed negli Stati Uniti, ha affermato che la sostituzione dello schermo rappresentava circa il 35% del fatturato totale delle riparazioni, che prima raggiungeva il 60%. Hanno ridotto la percentuale di entrate derivanti dalle riparazioni dello schermo per consentire all’azienda di svilupparsi in modo sano.

“In futuro, lo schermo di riparazione di terze parti potrebbe aver bisogno di un microscopio”.

Piano di compromesso: dai un aggiornamento software, slega

L’incidente con la riparazione dello schermo dell’iPhone 13 di Apple ha suscitato scalpore negli Stati Uniti e molte persone pensano che questa mossa sia una “concorrenza” per i diritti di riparazione. Nel luglio di quest’anno, il presidente degli Stati Uniti Biden ha incaricato la FTC di redigere una nuova specifica per i diritti di manutenzione, “consentendo alle persone comuni di effettuare riparazioni da sole o in officine indipendenti, invece di cercare la fabbrica originale”. piccoli progressi compiuti nel movimento dei diritti di mantenimento negli ultimi anni.

DSC03577 - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

Di fronte a dubbi, accuse o suggerimenti di molte parti, Apple ha riferito a The Verge il 9 novembre: “Rimuoveremo lo stato vincolante dello schermo e FaceID nei successivi aggiornamenti software per facilitare la manutenzione”.

Tuttavia, The Verge ha anche sottolineato che Apple non ha specificato quando arriverà questo aggiornamento software.

In ogni caso, questa affermazione indica anche che Apple ha fatto un compromesso con i riparatori indipendenti e il “microscopio” potrebbe non essere più necessario per riparare lo schermo in futuro.

iShot2021 11 11 17.37.33 - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

In Cina, i cambiamenti nella riparazione dello schermo dell’iPhone 13 non hanno causato molti “spruzzi”, principalmente perché la serie iPhone 13 è stata appena rilasciata e non sono state effettuate riparazioni su larga scala. E l’altra è la strategia di offrire Apple Care+ con gli acquisti quest’anno, così tante persone non hanno preoccupazioni per il futuro.

2021 11 11 17 41 29.2021 11 11 17 42 27 - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

▲ Aggiornamento della memoria del MacBook Pro. Immagine da: YouTube

Compresi MacBook Pro, iPad Pro e altri dispositivi, i dispositivi hardware di Apple stanno diventando sempre più integrati. Quasi tutti i componenti sono saldati insieme. Le riparazioni a livello di chip non sono più rare. Sul mercato esiste anche un sostituto simile per iPhone. MacBook Pro l’aumento della memoria e altri servizi, anche con lo schermo della serie iPhone 13, possono ancora essere assorbiti da molti riparatori domestici.

Al contrario, per gli individui, finché Apple non spingerà i corrispondenti aggiornamenti del firmware per la serie iPhone 13, i giorni in cui acquistare componenti online e sostituirli e ripararli da soli sono finiti per sempre.

Litigare ancora e ancora non è profitto, ma informazione

Numera l’hardware, scrivilo nel sistema, bloccalo e limita alcuni componenti di terze parti.Apple lo ha implementato per molti anni, inclusi TouchID, batteria, schermo, fotocamera, ecc. nei primi anni.

c6c04e50 2c11 11eb afbf f7768d9056d3 - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

È solo che prima ci sono per lo più funzioni limitate, come TouchID che non può funzionare dopo la sostituzione, messaggi pop-up dopo la sostituzione della batteria, schermi non originali che non supportano il display a colori originale e le funzioni della fotocamera sono incomplete e così via. Questa è la prima volta che i due sono tenuti a limitare la manutenzione (o aumentare la difficoltà di manutenzione).

Sulla serie iPhone 13, anche gli altoparlanti vengono trasferiti dallo schermo alla scocca, inoltre lo schermo integra uno strato touch e uno strato display, riducendo così il numero di cavi. In teoria, le modifiche “integrate” hanno effettivamente reso lo schermo più facile da riparare.

3332 - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

▲I componenti interni del FaceID della serie iPhone 13 sono disposti più da vicino.Immagine tratta da: Microcomputer

Tuttavia, a causa della sicurezza delle apparecchiature e dell’evitare la catena del settore degli accessori di produzione neri, il “blocco software” impostato nel sistema rende più difficile la manutenzione dello schermo.

Per motivi di sicurezza, alcuni riparatori indipendenti non pensano che possa reggersi in piedi.Dopotutto, ci vogliono 15 minuti in più per trapiantare il chip IC dello schermo originale su altri schermi e abilitare FaceID allo stesso tempo. Se è davvero per evitare crack dannosi, o scrivi il numero di serie dell’accessorio nel modulo di livello fisico del chip della serie A.

repair - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

Non solo riparatori indipendenti negli Stati Uniti, ma anche alcune controparti europee sono in competizione per i cosiddetti “diritti di manutenzione” da aziende tecnologiche con attività di hardware.

Allo stesso modo, non solo Apple, ma anche Microsoft, Amazon e Google stanno facendo pressioni per impedire che la legge sul “diritto alla riparazione” abbia effetto. Oltre ai fattori di sicurezza delle apparecchiature, le aziende temono anche che i consumatori non professionisti vengano danneggiati durante il processo di riparazione.

Berlin Strike fixfest right to repair - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

▲ I “diritti di mantenimento” europei sono in realtà per la protezione dell’ambiente. Immagine da: consumatore etico

In effetti, questi giganti della tecnologia sono più preoccupati per il proprio sviluppo. Il presidente di Microsoft e Chief Legal Officer Brad Smith ha affermato che la legislazione sul “diritto alla riparazione” è un pericolo per lo sviluppo di Microsoft.

Il danno non deriva dall’esistenza di riparatori indipendenti che “mangiano” i profitti post-vendita delle grandi aziende. Al contrario, le grandi aziende dispongono di un notevole sistema post-vendita: l’approvvigionamento e lo stoccaggio delle parti, la formazione del personale del servizio post-vendita, il recupero e il trattamento innocuo delle parti danneggiate, ecc. alto.

apple repair service expansion iphone repair 07072020 big.jpg.large - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

Ha anche obiettivamente portato agli alti prezzi di riparazione ufficiali di grandi aziende come Apple e Microsoft. Ma gli alti costi di manutenzione non sono stati convertiti in profitti. In risposta a un’inchiesta antitrust di un membro del Congresso statunitense, Apple ha dichiarato che “dal 2009, i costi annuali del servizio di manutenzione hanno superato le entrate generate dall’attività di manutenzione”, indicando che i servizi post-vendita non sono davvero redditizi.

Indipendentemente dagli Stati Uniti o dall’Unione Europea, una volta approvato il Maintenance Rights Act, al fine di supportare l’automanutenzione dei consumatori ordinari, le aziende potrebbero essere tenute a pubblicare i circuiti dei prodotti, i principi di funzionamento e i disegni di assemblaggio dell’hardware. la perdita di queste informazioni è “Danno allo sviluppo” dell’impresa.

hackers reveal macbook pro 2021 design drawings 1 - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

▲ L’organizzazione hacker REvil ha rubato i disegni di Apple e l’ha ricattata.

Secondo questi diagrammi schematici, le barriere all’imitazione e al rinnovamento saranno abbassate e più prodotti “sostituibili come falsi” inonderanno il mercato, che senza dubbio controllerà il mercato. Il motivo per cui l’IRP di Apple ha un controllo rigoroso si basa anche su considerazioni di stabilità del mercato.

iphone repair - La modifica dello schermo dell’iPhone 13 non disabiliterà più FaceID.Apple vuole lasciare andare le riparazioni di terze parti?

“Se ne hai la capacità, andiamo dall’ufficiale”.

Questa è la scelta della maggior parte delle persone dopo aver riscontrato problemi con iPhone e MacBook Pro. In effetti, le riparazioni post-vendita ufficiali raramente calpestano le mine. Ma dopo che il periodo di garanzia è stato superato, ci siamo trovati di nuovo di fronte a un dilemma: o la tariffa ufficiale di manutenzione superava il valore dell’attrezzatura, oppure ci siamo presi il rischio e abbiamo scelto le tre parti.

Indipendentemente dal fatto che il “diritto alla manutenzione” venga approvato o meno, se vogliono mantenere un sistema post-vendita stabile, le grandi aziende tecnologiche dovrebbero considerare come attirare i consumatori a passare attraverso i canali ufficiali, piuttosto che raggruppare hardware e software insieme, gettando così un grosso problema.

#Benvenuto a seguire l’account WeChat ufficiale di Aifaner: Aifaner (ID WeChat: ifanr), i contenuti più interessanti ti verranno forniti il ​​prima possibile.

Ai Faner | Link originale · Visualizza commenti · Sina Weibo