Musk, ossessionato da Twitter, farà crollare Tesla?

tm3 - Musk, ossessionato da Twitter, farà crollare Tesla?

Se il capo dorme in fabbrica, l’efficienza produttiva aumenterà davvero.

In meno di due settimane dopo che Zhu Xiaotong, presidente di Tesla Greater China, si è stabilito nella Texas Gigafactory, la produzione settimanale della fabbrica è triplicata a 3.000 veicoli. Convertito in produzione annua, è di 150.000 veicoli.

m1 - Musk, ossessionato da Twitter, farà crollare Tesla?

Inoltre, l’incremento produttivo dello stabilimento texano non si fermerà qui.

Le notizie di Electrek indicano che lo stabilimento del Texas prevede di consegnare 75.000 Model Y nel primo trimestre del 2023. Convertito in produzione settimanale, è di oltre 5.000 veicoli a settimana.

Ma il prezzo delle azioni di Tesla non è stato in grado di raggiungere i passi che ha la capacità produttiva della fabbrica del Texas.

Lunedì, il prezzo delle azioni Tesla ha continuato a scendere, toccando il minimo di due anni. Il prezzo delle azioni Tesla è sceso del 62,53% quest’anno e questo numero potrebbe continuare ad espandersi.

La ragione di ciò non ha nulla a che fare con Musk.

rubare a Pietro per pagare Paolo

La scorsa settimana, Musk ha scaricato 22 milioni di azioni Tesla in tre giorni, e questa volta ha incassato un totale di 3,6 miliardi di dollari.

Musk ha venduto per l’ultima volta azioni della casa automobilistica più preziosa del mondo solo un mese fa. Quella volta, ha scambiato 4 miliardi di dollari USA e ha promesso di “non vendere più Tesla”.

Ovviamente Musk ha dimenticato quello che ha detto: quest’anno ha venduto azioni Tesla per un valore totale di 40 miliardi di dollari .

Dove sono finiti tutti i soldi?

m2 - Musk, ossessionato da Twitter, farà crollare Tesla?

▲Immagine da: Wealth of Geeks

Secondo il New York Times , Musk aveva precedentemente affermato in una riunione dello staff di Twitter che stava vendendo azioni Tesla per “salvare” la società.

Senza la continua “trasfusione di sangue” di Tesla, il Twitter di Musk sarà difficile da sopravvivere.

Prima che Musk prendesse il controllo di Twitter, sebbene le entrate dell’azienda fossero rallentate, era ancora in crescita e non in difficoltà finanziarie. Ma il leveraged buyout di Musk ha lasciato la società con un enorme debito di 13 miliardi di dollari e un costo annuo per interessi di circa 1,29 miliardi di dollari , più di quanto fatto da Twitter lo scorso anno. La continua perdita di denaro ha portato un’enorme pressione su Twitter.

Nel frattempo, Twitter è ancora alle prese con perdite inarrestabili.

m3 - Musk, ossessionato da Twitter, farà crollare Tesla?

▲ Edificio del quartier generale di Twitter, immagine da: San Francisco Chronicle

Poiché Musk ha licenziato dall’oggi al domani il top management, il consiglio di amministrazione e la maggior parte dei dipendenti di Twitter, Twitter ha dovuto pagare un sostanzioso pacchetto di fine rapporto. Allo stesso tempo, l’assunzione di nuovi dipendenti e l’implementazione di nuove attività continueranno a consumare una grande quantità di denaro per un periodo di tempo.

Il cambio di proprietà di Twitter ha avuto un enorme impatto sulle entrate pubblicitarie dell’azienda , perdendo molti importanti clienti, tra cui General Motors, Ford Motor e il produttore di Oreo Mondelez International.

Con il deterioramento delle prospettive finanziarie, i banchieri di Musk non hanno interesse a prestare altro denaro a Twitter. In preda alla disperazione, l’importante compito di salvare l’azienda ricadde sulle spalle di Tesla.

M4 - Musk, ossessionato da Twitter, farà crollare Tesla?

▲ Immagine da: Detroit News

Non è la prima volta che Musk fa qualcosa come abbattere il muro est per compensare il muro ovest.

Nel 2009, quando Tesla era nei guai, Musk prese in prestito 20 milioni di dollari da SpaceX per mantenere le normali operazioni dell’azienda.

Nel 2016, Tesla è tornata ad essere la “East Wall”, acquisendo SolarCity, una società di pannelli solari fondata da due cugini di Musk, che all’epoca era sull’orlo della bancarotta, assorbendo i suoi circa 3 miliardi di dollari di debiti.

Nel 2018, Musk ha dirottato i fondi di SpaceX per sostenere la sua compagnia di trasporti in tunnel, The Boring Company, che ha causato insoddisfazione tra gli investitori. In cambio, SpaceX ha finito per ottenere una partecipazione del 6% in The Boring Company.

“Non c’è niente di sbagliato in Tesla se non avere un amministratore delegato che lavora in un’altra azienda”, ha recentemente twittato Ross Gerber, sostenitore di lunga data di Tesla.

Tesla ora non ha un CEO

L’approccio di Musk ha naturalmente fatto arrabbiare gli azionisti di Tesla, dopotutto Musk ha demolito i loro muri.

Nell’ottobre 2021, il valore di mercato di Tesla ha superato con successo i mille miliardi di dollari USA, diventando la più grande casa automobilistica del mondo per valore di mercato. Ma oggi, la capitalizzazione di mercato di Tesla è inferiore a 470 miliardi di dollari. Tra questi, quasi 250 miliardi di dollari sono evaporati dopo che Musk ha acquisito Twitter.

Anche se prendere soldi da Tesla per supportare Twitter non avrà un impatto a breve termine sulle finanze di Tesla, se la situazione di Twitter continua a deteriorarsi e Musk continua a spendere molti soldi per salvarla, le prospettive di Tesla diventeranno peggiori e più incerte.

Dopotutto, Tesla prevede di aumentare la produzione di due nuove super fabbriche e consegnare il nuovo Cybertruck, e l’ubicazione della quinta super fabbrica sarà presto annunciata.

m5 - Musk, ossessionato da Twitter, farà crollare Tesla?

▲Cybertruck vicino al quartier generale di SpaceX, immagine da: Teslarati

Liao Kaiyuan, il terzo più grande azionista individuale di Tesla e imprenditore cinese, ha recentemente pubblicato su Twitter, invitando Tesla a trovare un nuovo CEO per sostituire Musk, “Spero di vedere un dirigente come Cook rilevare l’azienda”.

Anche Gary Black, che possiede azioni Tesla per un valore di circa 50 milioni di dollari, ha espresso il suo disappunto: “Tesla non ha oggi un CEO”.

Ha anche puntato il dito contro Musk, ritenendo che l’incidente di Twitter abbia avuto un grande impatto negativo sul marchio Tesla .

Sebbene Twitter e Tesla siano aziende completamente indipendenti in diversi settori, la difficile situazione del primo non avrà un impatto diretto su Tesla, ma l’impatto indiretto è inevitabile.

m6 - Musk, ossessionato da Twitter, farà crollare Tesla?

▲ Immagine da: Bloomberg

Un mese dopo che Musk ha rilevato Twitter, per la prima volta nel mercato statunitense, c’erano più opinioni negative su Tesla che positive, secondo i dati di YouGov, una società britannica di ricerche di mercato.

Secondo i dati di Morning Consult, una società di consulenza americana, quel mese il 38% degli intervistati aveva un’opinione positiva su Tesla, in calo rispetto al 43% di gennaio di quest’anno. Inoltre, l’accresciuta incertezza economica e il calo della domanda di veicoli hanno anche esacerbato le preoccupazioni dei consumatori su Tesla.

“È molto difficile separare (vedere) un’azienda dai suoi leader”, ha affermato Richard Levick, presidente e amministratore delegato della società di pubbliche relazioni Levick, che ha criticato Musk molto più di prima.

I palmi e il dorso delle mani sono pieni di carne

Il suddetto investitore Tesla Black ritiene che la situazione migliorerà solo dopo che Twitter avrà trovato un CEO affidabile e anche la sua situazione finanziaria sarà ripristinata.

Musk sembra anche rendersi conto che la reputazione di Tesla è strettamente correlata a se stesso, e potrebbe davvero non funzionare se continua così.

m7 - Musk, ossessionato da Twitter, farà crollare Tesla?

▲Musk sul sito della Coppa del Mondo, foto da: Reuters

Dopo aver visto la finale dei Mondiali in Qatar, Musk ha lanciato un “sondaggio” su Twitter:

Dovrei dimettermi da CEO di Twitter? Mi atterrò ai risultati di questa votazione.

I risultati hanno mostrato che più di 16 milioni di utenti hanno partecipato al voto, di cui il 57,5% ha sostenuto le sue dimissioni 1 ora prima della fine del voto.

Tuttavia, Musk non ha specificato quando si sarebbe attenuto ai risultati dell’indagine e si sarebbe dimesso volontariamente. Inoltre, ha anche rivelato nell’area dei commenti che attualmente non c’è “nessun successore”.

Inoltre, Bloomberg ha riferito che Musk sta cercando nuovi investitori azionari per Twitter a $ 54,20 per azione. È lo stesso prezzo che ha pagato per rendere privato Twitter.

È stata una vendita difficile per Musk, ma ha dovuto farcela.

Questo potrebbe essere l’unico modo per salvare Twitter senza danneggiare Tesla.

Riferimenti:
[1] Bloomberg – Musk sta cercando nuovi investitori su Twitter allo stesso prezzo che ha pagato
[2] La politica di Twitter di WSJ-Elon Musk aumenta la pressione sull’immagine del marchio Tesla
[3] Sina Technology – Se Twitter cade, Tesla sarà molto indietro?

 

L’autore è un po’ impegnato, quindi scriverò un’introduzione più tardi.

#Benvenuti a prestare attenzione all’account pubblico WeChat ufficiale di Aifaner: Aifaner (ID WeChat: ifanr), altri contenuti interessanti ti verranno presentati il ​​prima possibile.

Ai Faner | Link originale · Visualizza i commenti · Sina Weibo