Tieni i funghi a portata di mano! Questo nuovo prodotto di lululemon, l’ho usato prima degli atleti olimpici invernali

DSC00031 - Tieni i funghi a portata di mano! Questo nuovo prodotto di lululemon, l’ho usato prima degli atleti olimpici invernali

Alle Olimpiadi invernali, lululemon, che ha suscitato molte discussioni con il suo piumino, ora porta un altro prodotto entusiasmante: include “pelle di fungo” Mylo, “organizer per tappetino da yoga 2 in 1 e cuscino da meditazione” e “Borsa da viaggio” “.

809 - Tieni i funghi a portata di mano! Questo nuovo prodotto di lululemon, l’ho usato prima degli atleti olimpici invernali

Questa volta, abbiamo fatto provare uno dei prodotti in anticipo e abbiamo intervistato Dennis Wang, vicepresidente del design degli accessori lululemon, per cercare di capire meglio il pensiero dietro il prodotto.

Esperienza in prima persona: un tuttofare con tre utilizzi in un unico pacchetto

Devo ammettere che quando ho ricevuto questo prodotto per la prima volta ero un po’ di fretta.

Ho pensato che come custodia per tappetino da yoga, avrebbe potuto adottare un design a tubo lungo, simile a un tappetino da yoga arrotolato. Ma in realtà, quando l’ho aperto, quello che ho visto era un enorme pezzo di tessuto circolare con manici intrecciati su entrambi i lati.

1 16 - Tieni i funghi a portata di mano! Questo nuovo prodotto di lululemon, l’ho usato prima degli atleti olimpici invernali

Solo più tardi ho scoperto che questa è la forma di questo prodotto come “cuscino da meditazione”.

2 13 - Tieni i funghi a portata di mano! Questo nuovo prodotto di lululemon, l’ho usato prima degli atleti olimpici invernali

Quando vengono utilizzati per riporre i materassini da yoga, possiamo utilizzare direttamente le maniglie intrecciate su entrambi i lati per piegare la custodia a semicerchio come una tote bag;

ere - Tieni i funghi a portata di mano! Questo nuovo prodotto di lululemon, l’ho usato prima degli atleti olimpici invernali

Allo stesso tempo, puoi anche usare i pulsanti a portata di mano per arrotolare la borsa rotonda a forma di albero lungo il tappetino da yoga e portarla sulla schiena.

DSC00060 - Tieni i funghi a portata di mano! Questo nuovo prodotto di lululemon, l’ho usato prima degli atleti olimpici invernali

Sebbene il “lavoro” del prodotto sia una custodia per tappetini da yoga, per le persone come me che escono raramente con i tappetini da yoga, la sua funzione “cuscino da meditazione” mi fa venire voglia di portarlo quando vado in un giardino botanico.

DSC09990 - Tieni i funghi a portata di mano! Questo nuovo prodotto di lululemon, l’ho usato prima degli atleti olimpici invernali

▲ Sul lato è presente una piccola tasca, che può essere utilizzata per riporre telefoni cellulari e altri oggetti

Oltre al semplice ripostiglio, a volte può essere utilizzato anche come cuscino quando vedi un luogo adatto dove riposare e sentire il momento.

Probabilmente la “pelle di fungo” più vicina a noi

DSC00031 - Tieni i funghi a portata di mano! Questo nuovo prodotto di lululemon, l’ho usato prima degli atleti olimpici invernali

Negli ultimi anni, la “coltivazione di funghi” è già diventata una “attività popolare” nel settore della moda e anche la “pelle di funghi” è diventata un’alternativa molto seguita alla pelle.

Sebbene sia chiamata “pelle di fungo”, la materia prima principale di questo nuovo materiale rappresentato da Mylo è il micelio, che è la parte simile alle radici dei funghi.

7ed1b87e448f0bc6f34df3f38a0869ebe643a256 - Tieni i funghi a portata di mano! Questo nuovo prodotto di lululemon, l’ho usato prima degli atleti olimpici invernali

In laboratorio, i ricercatori cercano di imitare l’umidità e la temperatura del terreno forestale, quindi “alimentano” le cellule miceliali con segatura e materiale organico. Quando il micelio si apre come una schiuma e riempie il contenitore, i lavoratori possono quindi utilizzarlo per elaborarlo e tingerlo in un materiale simile alla pelle.

Dopo aver prestato attenzione a questo materiale per così tanto tempo, la sensazione più diretta di questa esperienza pratica è la “familiarità”: sembra simile ai normali prodotti in pelle.

DSC09999 - Tieni i funghi a portata di mano! Questo nuovo prodotto di lululemon, l’ho usato prima degli atleti olimpici invernali

Questa volta l’uso da parte di lululemon dei materiali Mylo è in realtà molto intelligente e vengono utilizzati nei luoghi in cui le mani dell’utente vengono toccate più spesso, il che è in linea con il concetto di “scienza del tocco” del marchio. Dennis Wang ci ha detto:

Negli ultimi 2 anni abbiamo testato le molteplici applicazioni del materiale rivoluzionario di Mylo. Abbiamo incorporato Mylo, un materiale innovativo, nei manici e nelle cinghie di questa nuova borsa, offrendo agli ospiti un’esperienza diretta dell’aspetto di alta qualità di questo materiale innovativo e rinnovabile attraverso il prodotto e la funzionalità distintivi di lululemon.

Allo stesso tempo, questo design controlla anche l’uso complessivo dei materiali in modo conveniente, consentendo a questo nuovo materiale di entrare in prodotti con una produzione relativamente maggiore.

DSC00038 - Tieni i funghi a portata di mano! Questo nuovo prodotto di lululemon, l’ho usato prima degli atleti olimpici invernali

Oltre alle due borse lanciate questa volta, lululemon ha infatti creato un concept yoga mat interamente realizzato in materiale Mylo.

Il concetto di tappetino da yoga è realizzato interamente in materiale Mylo e utilizza diversi modelli di tessitura per far sentire meglio le parti del tappetino da yoga con mani e piedi. Il nostro design è stato ispirato dalla zonazione 3D e dal design della superficie strutturata del tappetino da yoga Take Form.

Forse a causa della produzione di massa e delle considerazioni sui costi, questo tappetino da yoga è ancora solo un “concetto” per il momento e non è prodotto in serie.

9ed7de5c9fd01a9b561c1bb71b95061ca0337926 - Tieni i funghi a portata di mano! Questo nuovo prodotto di lululemon, l’ho usato prima degli atleti olimpici invernali

Questa è anche la situazione comune alla maggior parte dei prodotti esistenti in “pelle di fungo”: la maggior parte di essi sono prodotti temporanei e i consumatori ordinari non hanno alcuna possibilità di contattarli.

Anche questo è comprensibile.

Creando prodotti concept, i marchi possono entrare in contatto con i fornitori di materiali, apprendere le proprietà dei materiali ed esplorare le loro possibilità di applicazione. Dennis Wang ha detto ad Ai Faner:

La nostra partnership ci ha permesso di imparare molto su questo materiale rivoluzionario dal team Bolt Threads (i produttori di Mylo), che ha aiutato notevolmente il nostro processo di progettazione e test.

Utilizzando anche materiale Mylo, Adidas lo ha sperimentato per la classica scarpa Stan Smith e il marchio di moda Stella McCartney lo ha utilizzato per creare concept clothing.

Per quanto riguarda il lululemon, che sostiene la “scienza tattile”, che si tratti di una borsa o di un tappetino da yoga, Mylo viene utilizzato nei luoghi più “sensibili” e crea diverse sensazioni tattili attraverso la tessitura.

Ancora più importante, questo design crea anche opportunità per più consumatori di sperimentare questo nuovo tipo di materiale.

Ora, il negozio Lululemon Beijing Sanlitun e il negozio Shanghai Xintiandi hanno iniziato a vendere questi due prodotti utilizzando materiali Mylo in quantità limitate e i consumatori possono provare e provare.

Non solo “pelle vegana”, il bio-design può portare più possibilità

04 Reinvention SputnikFutures Bacteria - Tieni i funghi a portata di mano! Questo nuovo prodotto di lululemon, l’ho usato prima degli atleti olimpici invernali

Quando ho appreso per la prima volta della “pelle di fungo” nel 2020, non mi aspettavo di avere l’opportunità di sperimentare prodotti di serie utilizzando questo materiale due anni dopo.

Ciò riflette anche il rapido aumento dell’attenzione sulle questioni sostenibili negli ultimi due anni: le grandi aziende hanno formulato piani e obiettivi di sviluppo sostenibile e le aziende di materiali biotecnologici hanno attratto molti fondi e si sono sviluppate rapidamente.

La forza trainante del cambiamento ha portato lululemon, Adidas, Stella McCartney e Kering Group (la società madre di Gucci, Balenciaga e altri marchi) a fondare congiuntamente il “Mylo Consortium”, e Bolt Threads, la società tecnologica dietro Mylo, promuove il produzione in serie e applicazione di questo nuovo materiale.

E il marchio di scarpe Allbirds ha reso open source la sua suola a base di canna da zucchero, SweetFoam, e ha persino aiutato un marchio apparentemente rivale ad adottare il materiale.

Allo stesso tempo, abbiamo anche visto una varietà di materiali come “pelle in fibra di ananas”, “pelle di cactus” e “pelle di fondi di caffè”.

Insieme all’attenzione viene naturalmente una discussione sul fatto che questi nuovi materiali siano davvero sostenibili.

Molti materiali alternativi che utilizzano le piante come materie prime incorporeranno anche la plastica durante la produzione, quindi continueranno a causare inquinamento, ma ciò che indica è una maggiore considerazione per il riciclaggio delle materie prime.

I marchi con cui lavoriamo ora sono più interessati alla riciclabilità (dei materiali) che alla degradabilità.

disse Regina Polanco. La sua azienda ha creato Pyratex, un materiale tessile a base biologica, e sta spingendo i partner che utilizzano il materiale per creare modelli di business circolari e aggiungere servizi come il riciclaggio.

In effetti, questa è la prospettiva più ampia che il biodesign ci incoraggia ad assumere quando guardiamo ai prodotti.

Lucas De Man, che applica il biodesign all’architettura, cita il prototipo di edificio Biobased Creation con isolamento fatto di canne e pavimenti di tife, due piante coltivate per gli agricoltori che portano profitti e aiutano i Paesi Bassi a ripristinare le torbiere e le zone umide danneggiate dall’agricoltura.

exploded view beyond building biomaterials dutch design week dezeen 2364 col 9 - Tieni i funghi a portata di mano! Questo nuovo prodotto di lululemon, l’ho usato prima degli atleti olimpici invernali

Un altro esempio è Ecovative Design, che utilizza anche il micelio come materia prima, ma si concentra principalmente sui materiali di imballaggio e sostiene una soluzione più “locale” nella progettazione del modello per piantare i funghi.

Se ti trovi in ​​Cina, puoi utilizzare bucce di riso o bucce di semi di cotone (come materiale di “alimentazione”); se sei in Nord Europa o Nord America, puoi utilizzare bucce di grano saraceno o bucce di avena.

La nostra visione è quella di creare una produzione locale, proprio come altri incoraggiano l’uso di ingredienti locali.

34870316524122e006618780b9f02b17 - Tieni i funghi a portata di mano! Questo nuovo prodotto di lululemon, l’ho usato prima degli atleti olimpici invernali

Natsai Audrey Chieza, che è stata profondamente coinvolta nella progettazione biologica per molti anni, una volta ha sottolineato che il design può effettivamente migliorare le cose, ma le persone potrebbero avere un piccolo malinteso sul modo di implementazione: non dovrebbe solo creare cose migliori, ma aiutare a cambiare il sistema, altrimenti stiamo solo “fornendo molecole che possono sostituire i coloranti tossici”.

Una considerazione più ampia della progettazione biologica può aiutarci a trovare una direzione più completa e “adattata localmente”.

A partire dal toccare la “pelle di fungo”, credo che nel 2022 vedremo innovazioni più entusiasmanti.

#Benvenuto a prestare attenzione all’account WeChat ufficiale di Aifaner: Aifaner (WeChat: ifanr), contenuti più interessanti ti verranno forniti il ​​prima possibile.

Love Faner | Link originale · Visualizza commenti · Sina Weibo