Un telefono di cui non hai mai sentito parlare ha appena battuto Pixel 7 Pro in un insolito test della fotocamera

Due nuovi telefoni stanno facendo qualcosa di diverso con le loro fotocamere per creare un effetto di profondità di campo più forte e versatile, in cui lo sfondo è sfocato attorno a un soggetto. È uno sforzo tecnico complicato su un telefono, poiché per replicare l’effetto in modo naturale, normalmente richiede una fotocamera DSLR con un sensore di grandi dimensioni e un’apertura regolabile manualmente.

Ma il nuovo sistema va bene? Abbiamo messo Huawei Mate 50 Pro e Tecno Phantom X2 Pro , con le loro fantasiose aperture, contro Apple iPhone 14 Pro e Google Pixel 7 Pro per vedere se i sistemi di fotocamere intelligenti possono davvero creare un migliore effetto bokeh naturale.

I telefoni e le telecamere

Mate 50 Pro Pixel 7 Pro iPhone 14 Pro and Phantom X2 Pro Cams - Un telefono di cui non hai mai sentito parlare ha appena battuto Pixel 7 Pro in un insolito test della fotocamera

Sebbene sia l’iPhone 14 Pro che il Pixel 7 Pro abbiano fotocamere fantastiche, sono ciò che potrebbe essere considerato “convenzionale” su un telefono. Il Phantom X2 Pro e il Mate 50 Pro non sono così convenzionali, poiché entrambi hanno fotocamere che fanno qualcosa di molto diverso da quelle dei telefoni Apple e Google.

Huawei Mate 50 Pro ha un’apertura regolabile manualmente, in cui puoi variare l’apertura della fotocamera principale utilizzando un controllo a scorrimento nell’app tra f/2.0 e f/4.0. Il Tecno Phantom X2 Pro ha una fotocamera verticale pop-out con un’ampia apertura f/1.49 pronta per scattare foto con una profondità di campo profonda e naturale.

Per utilizzare la fotocamera pop-out Tecno, basta selezionare la modalità zoom 2,5x nell’app della fotocamera, ma l’apertura regolabile del Mate 50 Pro funziona più come una modalità Pro. Quando si seleziona la modalità Aperture, viene visualizzato un dispositivo di scorrimento per variare l’apertura fisica tra f/2.0 ef/4.0 e tra f/1.4 ef/2.0 utilizzando l’apertura virtuale. È inoltre possibile regolare il livello di zoom fino a 3x per enfatizzare l’effetto.

Mate 50 Pro and Pixel 7 Pro - Un telefono di cui non hai mai sentito parlare ha appena battuto Pixel 7 Pro in un insolito test della fotocamera

Il sistema di Huawei è molto più complesso di quello di Tecno e ha davvero bisogno di capire come funziona un’apertura e l’effetto che ha sulle tue foto. Se non lo sai, allora richiede qualche sperimentazione. Per utilizzare lo speciale obiettivo per ritratti di Tecno, basta toccare un pulsante: è davvero così facile. Né l’iPhone né il Pixel hanno questi obiettivi personalizzati, quindi devi fare affidamento sulla fotocamera principale per creare un effetto bokeh o ricorrere alla modalità ritratto digitale.

Come abbiamo scattato le foto che state per vedere

Prima di guardare le foto, ci sono alcune cose da sapere. La maggior parte delle foto scattate con iPhone e Pixel 7 Pro sono state scattate utilizzando le modalità di zoom ottico, che enfatizzano l’effetto di profondità di campo. Questo li ha resi tutti più facili da confrontare. Le foto di Tecno sono tutte scattate a 2,5x, poiché è in questo momento che la fotocamera verticale esce dal telefono, mentre le foto di Mate 50 Pro sono state scattate utilizzando lo zoom 1x o 3x nell’app della fotocamera.

Phantom X2 Pro and iPhone 14 Pro - Un telefono di cui non hai mai sentito parlare ha appena battuto Pixel 7 Pro in un insolito test della fotocamera

Se abbiamo utilizzato iPhone e Pixel a 1x, non c’è quasi alcun effetto di profondità di campo, a meno che l’ambiente e il soggetto non siano esattamente corretti. Non abbiamo utilizzato una modalità ritratto artificiale in nessuna di queste foto e ci siamo attenuti alla modalità di apertura fisica anche nell’app della fotocamera del Mate 50 Pro. Nella maggior parte dei casi, abbiamo utilizzato il tocco per mettere a fuoco per identificare il punto focale dello scatto. Le foto sono state ridimensionate prima del caricamento per rendere la visualizzazione online più amichevole.

Foto 1: scritta Porsche

Per questa foto, il punto focale era la lettera S in Porsche, e stiamo cercando che sia a fuoco con una sfumatura che appare su entrambi i lati. In altre parole, dovrebbe essere nitido e ciò che lo circonda dovrebbe gradualmente sfocarsi man mano che arrivi al bordo della foto. Puoi vedere il telefono Tecno e Pixel sfocare pesantemente la sceneggiatura sia vicino che lontano dall’obiettivo della fotocamera, ma l’iPhone e il Mate 50 Pro lo trattano in modo più sottile.

Phantom X2 Pro foto bokeh di un logo Porsche. Pixel 7 Pro foto bokeh di un logo Porsche. iPhone 14 Pro foto bokeh di un faro di un'auto. Mate 50 Pro foto bokeh di un logo Porsche.

L’auto è nera, e mentre c’è molto riflesso, sono solo l’iPhone e il Pixel che mostrano veramente il colore dell’auto, con il Tecno che conferisce alla finitura una sfumatura grigio/blu, e il Mate 50 Pro manca leggermente della profondità di il nero nell’iPhone e nella foto di Pixel. Il Pixel ottiene esattamente la profondità di campo e il colore richiesti, ma la splendida sfocatura del Tecno lo rende un secondo molto vicino.

Vincitore: Google Pixel 7 Pro

Foto 2: orologio G-Shock

È qui che entrano in gioco la semplicità e la superba nitidezza del Tecno Phantom X2 Pro. Ingrandisci l’orologio stesso e la foto del Phantom X2 Pro è di gran lunga la più nitida e quella con la migliore messa a fuoco. Le altre tre sono state scattate con livelli di zoom simili, ed è ovvio dove gli effetti dello zoom digitale hanno rovinato gli scatti. Ciò che rende notevole anche la foto dell’X2 Pro è che è bastato premere il pulsante di scatto.

Phantom X2 Pro foto bokeh di un orologio. Pixel 7 Pro foto bokeh di un orologio. iPhone 14 Pro foto bokeh di un orologio. Mate 50 Pro foto bokeh di un orologio.

È questa semplicità unita all’eccellente risultato finale che rende la fotocamera di Tecno così entusiasmante. La foto scattata con gli altri telefoni avrebbe potuto essere migliorata con tentativi ed errori, ma con il Phantom non ce n’è bisogno. Ha appena scattato la foto che volevamo subito. Non è perfetto, però, poiché c’è ancora una sfumatura grigio/blu visibile sullo sfondo rispetto all’iPhone e al Pixel.

Vincitore: Tecno Phantom X2 Pro

Foto 3: ragnatela ghiacciata

Il centro del web è stato il punto focale di questa foto e puoi vedere dove l’iPhone 14 Pro fa fatica a creare il vero effetto di profondità di campo dimostrato nelle altre foto. Non è certamente una brutta foto, ma confrontala con l’immagine del Phantom X2 Pro e c’è una netta differenza nell’effetto bokeh. Le foto Tecno, Huawei e Google attirano in modo più efficace l’attenzione sul Web, un vantaggio di scattare foto con una forte profondità di campo.

Phantom X2 Pro foto bokeh di una tela di ragno. Pixel 7 Pro foto bokeh di una tela di ragno. iPhone 14 Pro foto bokeh di una tela di ragno. Mate 50 Pro foto di una tela di ragno.

L’utilizzo dell’apertura regolabile manualmente del Mate 50 Pro mi ha permesso di ottenere la messa a fuoco giusta e la forte sfocatura sullo sfondo sembra fantastica. L’effetto del Phantom X2 Pro è un po’ troppo forte per questa particolare immagine, ma il bilanciamento del colore è di gran lunga migliore del solito. La foto di Pixel 7 Pro è attenuata e non può corrispondere perfettamente alla fantastica foto del telefono Huawei.

Vincitore: Huawei Mate 50 Pro

Foto 4: Faro dell’auto

Invece di riprendere solo i soggetti in primo piano, dove la profondità di campo può essere forzata, che dire di oggetti più grandi un po’ più distanti? Il faro dell’auto era il punto focale e, idealmente, dovrebbe esserci un po’ di sfocatura in primo piano e sullo sfondo. Ancora una volta, il telefono Tecno raggiunge questo obiettivo e la messa a fuoco è estremamente nitida attorno ai bordi, sebbene non sia così precisa nel suo isolamento come Pixel 7 Pro. Tuttavia, per raggiungere questo obiettivo, il Pixel ha dovuto avvicinarsi molto.

Phantom X2 Pro foto bokeh di un faro di un'auto. Foto bokeh di Pixel 7 Pro che ritrae i fari di un'auto. iPhone 14 Pro foto bokeh di un faro di un'auto. Mate 50 Pro foto bokeh di un faro di un'auto.

L’iPhone e il telefono Huawei si comportano in modo simile, anche se il bilanciamento del colore dell’iPhone è perfetto rispetto alla tinta blu visibile nella foto di Huawei. Pixel 7 Pro e Phantom X2 Pro ottengono l’effetto che desidero, e mentre il bilanciamento del colore del Pixel è meraviglioso, il telefono Tecno scatta da più lontano per una visione più ampia, ed è un effetto che gli altri telefoni non potrebbero eguagliare.

Vincitore: Tecno Phantom X2 Pro

Foto 5: Tazzina da caffè

Concluderemo con una classica foto con profondità di campo, in cui una tazza è il punto focale e lo sfondo deve essere sfocato. La versatilità del Tecno Phantom X2 Pro è emersa qui, in quanto potrebbe scattare la “stessa” foto a questa distanza, più vicino o anche più lontano. È eccezionale per ottenere l’aspetto della profondità di campo.

Phantom X2 Pro foto bokeh di una tazza. Pixel 7 Pro foto bokeh di una tazza. iPhone 14 Pro foto bokeh di una tazza. Mate 50 Pro foto bokeh di una tazza

Tutte e quattro le foto hanno un bell’aspetto, ma l’eccellente bilanciamento del bianco e i dettagli precisi dell’iPhone 14 Pro risaltano per la prima volta, con un nitido gelo bianco e colori naturali sulla coppa stessa. Il Phantom X2 Pro si avvicina e scatta davvero una foto fantastica, così come il Mate 50 Pro. Il bilanciamento del bianco del Pixel non è buono come il resto. Tuttavia, la capacità del Tecno Phantom X2 Pro di acquisire questa stessa immagine in una varietà di modi diversi lo rende il vincitore.

Vincitore: Tecno Phantom X2 Pro

Perché un telefono di cui non hai mai sentito parlare è il vincitore

Il Tecno Phantom X2 Pro ha vinto tre delle cinque categorie, diventando così il vincitore assoluto. Il Google Pixel 7 Pro ne ha vinto uno, così come l’Huawei Mate 50 Pro, mentre l’iPhone 14 Pro questa volta non è riuscito a vincere. Significa che un telefono di cui probabilmente non hai mai sentito parlare ha battuto quello che è riconosciuto come uno dei migliori cellulari con fotocamera che puoi acquistare, quindi come è successo?

La fotocamera per ritratti dedicata sul retro del Phantom X2 Pro è unica e, per una volta, non è un espediente; fa davvero qualcosa di divertente e diverso che vorresti usare regolarmente. È versatile in quanto non funziona solo in primo piano, dove la profondità di campo è più facile da creare, ma anche a distanze maggiori e non ha mancato di produrre una foto nitida e ben messa a fuoco. È stato così facile scattare queste foto rispetto a farlo con tutte e tre le altre, senza bisogno di spostarsi o provare diverse lunghezze di zoom. È una grande sorpresa e mi ha fatto prestare attenzione a Tecno come innovatore da tenere d’occhio.

Moduli fotocamera per iPhone 14 Pro e Pixel 7 Pro.

Tuttavia, non è certamente perfetto e la messa a punto del software abbassa la fotocamera verticale. Colpisce l’intera fotocamera, come ho scoperto quando ho provato il Phantom X2 Pro in modo più dettagliato , e dimostra solo l’importanza di ottenere il software giusto per sfruttare l’hardware.

Huawei ottiene la messa a punto giusta e, sebbene l’effetto bokeh sia efficace, il modo in cui devi interagire con la funzione è scoraggiante. Richiede più sperimentazione e più conoscenze fotografiche di quelle che molti troveranno necessarie su un telefono.

Infine, Pixel 7 Pro continua a stupire. È davvero eccezionale nello scattare foto in tutti gli ambienti, con poco sforzo, e quindi catturare la scena nel modo in cui l’avevi immaginata. È di gran lunga il miglior tuttofare qui, battendo anche il sempre affidabile iPhone 14 Pro. Anche se ha vinto, non stiamo dicendo che dovresti importare il Tecno Phantom X2 Pro (il resto del telefono non è così eccitante come la fotocamera), ma è bello vedere un marchio relativamente sconosciuto fare qualcosa di interessante e di successo con la fotocamera tanto per cambiare.