Per i giochi di ruolo classici, ciò che è vecchio è nuovo nel 2022

Per anni, il pubblico di nicchia e le traduzioni dei fan hanno mantenuto viva l’eccitazione per i giochi di ruolo giapponesi, alcuni dei quali non sono mai stati pubblicati in Nord America . Ora, aziende come Square Enix se ne stanno accorgendo facendo rivivere giochi e franchise di cui il pubblico americano mainstream potrebbe non essere a conoscenza.

Sebbene questa tendenza fosse in fermento per alcuni anni, è arrivata al culmine nel Nintendo Direct del 9 febbraio . Square Enix ha annunciato quattro remaster o remake di JRPG retrò, due dei quali non sono mai stati pubblicati prima in Nord America. Andando avanti, sembra che la chiave del continuo successo del genere possa essere guardare al passato e Square Enix è il fulgido esempio di quella filosofia in azione.

La lunga strada qui

L’età d’oro dei JRPG è stata negli anni ’90 e Square Enix (che all’epoca era solo Square) era al top. Quasi tutti i giochi di Final Fantasy di quell’epoca sono considerati un classico, oltre a titoli come Chrono Trigger . Detto questo, non tutti i JRPG avrebbero preso piede in Occidente, quindi alcuni titoli hanno sottoperformato o non hanno mai visto la luce in Nord America.

Quando siamo entrati negli anni 2000, editori giapponesi come Square sono diventati ancora più concentrati sul pubblico occidentale, quindi questi titoli sono caduti ancora di più nell’oscurità. La maggior parte dei fan dei giochi di ruolo non saprebbe nemmeno di giochi come Live A Live a meno che non abbiano scavato seriamente.

Chrono in fiera con Marle in Chrono Trigger.

Durante quel periodo, i fan hanno mantenuto viva la passione per queste serie. Gruppi come Aeon Genesis hanno tradotto dai fan giochi che non sono mai usciti in Occidente e un piccolo ma appassionato gruppo di persone ha chiesto il ritorno di franchise come Mana, Front Mission e Chrono.

Per anni, i fan di queste serie meno popolari non sono stati soddisfatti così tanto. Negli ultimi anni Square Enix ha rinnovato il suo interesse per i classici JRPG. Ciò ha portato a nuovi giochi come Octopath Traveller , oltre a una nuova ondata di remaster.

Nel 2021, Square Enix ha annunciato un remake di Dragon Quest 3 e ha rilasciato remaster di SaGa Frontier, Legend of Mana e i primi cinque giochi di Final Fantasy . Nel Nintendo Direct di febbraio 2022, Square Enix ha mostrato di non avere alcuna intenzione di rallentare. Verrà lanciato Final Fantasy VI remaster alla fine di questo mese e ha annunciato un remake HD-2D di Live A Live , un remaster di Chrono Cross che include una versione localizzata di Radical Dreamers e remake di Front Mission 1st e Front Mission 2.

È un buon momento per essere un classico fan dei JRPG.

Ciò che è vecchio è nuovo

Questa strategia di Square Enix è geniale per una moltitudine di motivi. I remaster di titoli classici colmano le lacune in una scaletta di rilascio e non richiedono tanto lavoro quanto lo sviluppo di un nuovo gioco JRPG come Forspoken da zero. In generale, attualmente c’è una tendenza per i media di intrattenimento a far rivivere i franchise legacy poiché hanno già basi di fan integrate che aumenteranno e acquisteranno prodotti relativi a quella serie. I JRPG sono una fonte molto più redditizia per quel tipo di iniziativa di quanto possa sembrare inizialmente.

La ripubblicazione di questi giochi retrò, attraverso un semplice remaster o un remake completo, convalida i fan che hanno trascorso anni a supportare, tradurre e preservare questi giochi di nicchia. Sono più entusiasta di Live A Live e Chrono Cross: The Radical Dreamers Edition di quanto non lo sarei probabilmente se Square Enix avesse annunciato un nuovissimo JRPG durante il Nintendo Direct per questo motivo.

I personaggi principali di Chrono Cross salpano su una barca.

Il gioco è più popolare che mai e ora un’intera nuova generazione verrà introdotta a questi fantastici giochi che ai loro tempi non erano apprezzati. Live A Live e Chrono Cross hanno la possibilità di fare meglio in Nord America ora rispetto a quando furono rilasciati più di due decenni fa. Non c’è nemmeno motivo per non essere felici che questi giochi vengano ufficialmente preservati dal punto di vista dei fan.

Qual è il prossimo

Il Nintendo Direct di febbraio 2022 ha evidenziato che questa strategia ha successo per Square Enix e che prevede di continuare ad abbracciare il passato. Ora è tempo che altre aziende facciano lo stesso. In particolare, aziende come Nintendo hanno giochi di ruolo retrò e non localizzati che farebbero molto scalpore se rianimati. Golden Sun è una di queste serie in ritardo per un revival.

Un altro gioco che mi viene in mente è Mother 3, il sequel di Earthbound mai uscito in Occidente. È sopravvissuto grazie a una base di fan estremamente appassionata che si è impegnata a tradurlo e renderlo più ampiamente disponibile. Guarda come si sono emozionate le persone quando è stato annunciato che i primi due giochi della serie sarebbero arrivati ​​su Nintendo Switch Online . I fan chiedono una riedizione e l’annuncio di una versione occidentale di Mother 3 potrebbe essere uno dei momenti più emozionanti del Nintendo Direct da quando Banjo-Kazooie è arrivato su Smash Bros. Ultimate .

Mentre le aziende con vaste librerie JRPG valutano come arricchiranno la loro futura formazione di giochi, vale la pena guardare al passato. Un grande IP e una base di fan desiderosi potrebbero aspettarti lì.