Posso riutilizzare l’alimentatore del mio vecchio PC in un nuovo computer?

Uno dei modi migliori per ridurre i costi di aggiornamento del PC è riutilizzare alcuni vecchi componenti. È possibile conservare alcune parti, come la scheda audio, l'unità DVD e in particolare l'alimentatore (PSU).

Nel caso dell'alimentatore, ciò potrebbe farti risparmiare fino a $ 150. Mentre la scheda grafica, la CPU, la scheda madre e la RAM potrebbero richiedere un aggiornamento, l'alimentatore non lo fa.

Ma il tuo vecchio alimentatore è davvero riutilizzabile? Puoi usare un vecchio alimentatore per un nuovo computer? Scopriamo se sarà affidabile e avrà la potenza richiesta.

Individuazione e rimozione dell'unità di alimentazione del PC

I PC desktop, sia tower (verticale) che orizzontali, avranno l'alimentatore sul retro. Oltre a tutti gli altri cavi per dispositivi audio e USB, troverai il cavo di alimentazione collegato. Questo sarà accompagnato da un interruttore a bilanciere on-off standard e una ventola di uscita per il raffreddamento.

Il vecchio alimentatore si trova sul retro del PC

Ora sai dove si trova l'alimentatore sul retro del PC. Ma per quanto riguarda l'interno?

Prima di procedere, assicurarsi che il PC sia spento e che l'alimentatore sia scollegato dalla rete. Dovresti anche prendere precauzioni antistatiche per mantenere l'integrità dell'hardware.

Se rimuovi il case, dovresti vedere l'alimentatore o almeno capire la sua posizione. Ma potrebbe essere difficile da raggiungere fisicamente. Questo sarà in genere fino al prossimo dei fili, ma potrebbe anche essere dovuto alla posizione dell'unità DVD, o anche alla ventola della CPU e alla RAM.

Per rimuovere l'alimentatore, rimuovere in sicurezza i cavi di alimentazione della scheda madre, della CPU, delle unità disco e di altri componenti. Raggruppali sul lato della custodia, fissandoli brevemente con una fascetta.

Quindi, rimuovere le viti di fissaggio dell'alimentatore sul retro della custodia. Salvarli per dopo, quindi estrarre l'alimentatore dalla custodia del PC.

Rimuovere sempre l'alimentatore dal case prima di smontare un PC.

Comprensione dell'alimentatore

Mentre le specifiche del tuo sistema informatico possono essere analizzate con strumenti di benchmarking, l'alimentatore è diverso. Per saperne di più, devi guardare il dispositivo.

Dovresti aver notato che l'alimentatore presenta un'etichetta che elenca il suo output massimo e altre informazioni. Mentre le etichette differiscono a seconda del modello e del produttore, dovrebbe esserci una sezione che descrive il carico o la produzione massima.

Tutte le PSU presentano un'etichetta di specifiche

Questa è la quantità totale di energia che l'alimentazione può gestire in generale. Puoi usare quella figura e confrontarla con ciò che è raccomandato per il nuovo hardware che desideri acquistare.

La maggior parte degli alimentatori presenta anche una sezione che descrive l'uscita per ciascun tipo di tensione. Questa è la lista + 5V, + 3.3V, + 12V e così via. Ogni valore è mostrato accanto a un rating di amplificazione. Prestare molta attenzione al valore a 12 V (noto anche come binario). La scheda grafica, che è spesso tra i componenti più assetati di energia di un sistema, ne trae energia.

Per eseguire una scheda grafica moderatamente potente, cerca un alimentatore con circa 30A sulla guida da 12V.

Se la potenza massima e la guida a 12V sono sufficienti per i componenti che stai installando, non dovresti avere problemi.

Il vecchio alimentatore rimarrà affidabile?

Alcuni produttori sono affidabili e producono alimentatori che funzionano fino o addirittura oltre le loro specifiche. Altri sono più interessati alle unità mobili. Per saperne di più, trova il marchio del tuo alimentatore (elencato sull'etichetta) e verificane la reputazione online. Senza marchio? Forse è tempo di acquistare un nuovo alimentatore.

Cose brutte possono accadere con alimentatori fabbricati male. Un alimentatore con etichetta da 750 watt potrebbe avere difficoltà a fornire oltre 500 watt. Alcuni materiali di consumo possono persino fumare e bruciare quando falliscono.

Mentre i vecchi alimentatori potrebbero ancora funzionare, potrebbe essere perché il tuo vecchio hardware per PC non aveva bisogno di troppa energia.

L'aggiornamento della CPU, della scheda madre e della scheda grafica potrebbe cambiarlo.

Un'alimentazione difettosa può, nel peggiore dei casi, eliminare altri componenti del PC o persino prendere fuoco. L'aggiornamento a un'unità affidabile da un'azienda come Antec, Corsair o Cooler Master è spesso la scelta migliore.

Collegare un vecchio alimentatore a una nuova scheda madre

Dopo aver verificato la capacità e la capacità del tuo vecchio alimentatore, effettuare alcuni controlli:

  • Spolverare l'alimentatore: potrebbe essere necessario un aspirapolvere per estrarre la polvere dalla ventola.
  • Assicurarsi che i cavi siano tutti in buone condizioni senza spaccature nell'isolamento.
  • Verificare che le spine non siano incrinate o rotte.
  • Confronta i plug sulla PSU con la scheda madre e altri nuovi componenti che stai pianificando di aggiornare.

(Poiché alcuni connettori sono omessi su vecchi alimentatori, ciò potrebbe impedire l'utilizzo di un vecchio alimentatore nel "nuovo" computer.)

Mentre le moderne schede madri accettano una connessione di alimentazione primaria a 24 pin, alcune vecchie PSU avranno solo una spina a 20 pin disponibile. Fortunatamente, questi sono rari: mentre la spina a 20 pin potrebbe funzionare, è meglio evitarla. Se c'è anche un connettore a 4 pin (due per due), dovresti stare bene. Questo probabilmente avrà uno slot da fissare alla striscia a 20 pin.

I computer attuali richiedono più energia di quella che può fornire un alimentatore a 20 pin. Fare affidamento su tale PSU può provocare interruzioni di corrente, che possono causare problemi con il sistema operativo. Ciò può anche influire sull'integrità dei preziosi dati personali memorizzati sul disco rigido (HDD).

Alcune schede madri richiedono una connessione secondaria a 8 pin (due file di quattro) per la CPU. Una CPU funzionerà spesso senza solo una connessione a 4 pin, ma potrebbe essere instabile in determinate situazioni. Un adattatore ATX da Molex a 8 pin di solito risolve tutti i problemi che potrebbero verificarsi, ad esempio dall'overclocking.

ATX maschio da 4 pin femmina a 8 pin maschio ATX confezione da 4 pin femmina a 8 pin maschio Acquista ora su Amazon $ 7,19

Collegamento di componenti PC moderni a un vecchio alimentatore

Non è solo la scheda madre che dovrai connettere al vecchio alimentatore. Le schede grafiche e i dispositivi di archiviazione hanno bisogno di energia e ci sono buone probabilità che abbiate bisogno di alcuni adattatori per la compatibilità.

Le schede video una volta erano contente di assorbire energia direttamente da una scheda madre. Mentre la maggior parte delle schede madri sono dotate di uscita video integrata, i giochi richiedono schede grafiche discrete.

Mentre i prezzi (e la potenza) variano, anche le schede economiche richiedono in genere una connessione di alimentazione PCI Express a 6 pin dedicata. Alcuni hanno persino bisogno di due a 6 pin o 8 pin. Sarai spesso in grado di alimentare la scheda utilizzando più connessioni Molex con un adattatore .

Cable Matters PCIe a 2 pin da 8 pin a Molex Cable Matters PCIe a 2 pin da 8 pin a Molex Acquista ora su Amazon $ 7,49

Alcune schede video potrebbero contenere questi adattatori nella confezione. Ma nota che le carte più potenti potrebbero non funzionare con questa soluzione.

Quando si tratta di HDD e unità a stato solido (SSD), è possibile che la vecchia PSU manchi di connettori di alimentazione SATA. Ancora una volta, è possibile utilizzare un adattatore, questa volta un adattatore da Molex a SATA .

Cavo di alimentazione da Molex a SATA a 4 pin a 3 confezioni Cavo di alimentazione da Molex a SATA a 4 pin a 3 confezioni Acquista ora su Amazon $ 6,99

Cosa succede se non riesci a utilizzare il tuo vecchio alimentatore?

Spero che scoprirai che puoi usare il tuo vecchio alimentatore e risparmiare qualche soldo. Assicurati solo che sia graffiato, prenditi del tempo per pulirlo e assicurati che i cavi non siano usurati. Controlla la tensione nominale per assicurarti che sia adatta per il tuo nuovo PC.

In caso contrario, è il momento di sostituire il vecchio alimentatore.

La scelta di alimentatori sostitutivi è notevole. Per aiutarti, consulta la nostra guida all'acquisto di un nuovo alimentatore prima di impegnarti a spendere.

Credito immagine: Wavebreakmedia / Depositphotos

Leggi l'articolo completo: Posso riutilizzare l'alimentatore del mio vecchio PC in un nuovo computer?