Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

0329appleleather title - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

Riconosci cosa c’è nel barattolo qui sotto?

0329appleleather 01 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

▲ Immagine da: Unsplash

Esatto, è succo di mela. Dove finisce il residuo residuo dopo che la mela è stata spremuta? Trasformati in rifiuti di cucina?

No, ci sono altri posti per questi scarti di mele, possono anche essere trasformati in scarpe e borse.

La sansa di mela è materiale di “pelle” fuori posto

Le scarpe e le borse sono ancora fatte di pelli di animali?

Il modello è aperto!

La materia prima per fare la pelle, è pian piano emersa molto di origine vegetale, sono anche conosciute come Vegan Leather (pelle vegana).

Vegan Leather si riferisce a quei prodotti in pelle che sono privi al 100% di ingredienti animali e impronte animali e non sono sottoposti a test sugli animali nei materiali di produzione e nei processi di produzione.

Sul mercato ora ci sono uva, ananas e funghi…

Soprattutto i funghi, oltre a mangiare, si sono sviluppati in pieno svolgimento in altri settori negli ultimi due anni. Grandi marchi come lululemon, Hermes e Adidas hanno tutti lanciato prodotti in “pelle di fungo” realizzati con il “micelio” dei funghi.

0329appleleather 02 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

▲ “Sacchetto di funghi” di Hermes, foto da: Robb Report

Oltre a queste piante, come sottoprodotto dell’industria del succo di mela, la “pelle di mela” causata da residui di mela come noccioli e bucce che non sono necessari per fare il succo è diventata gradualmente il “cavallo scuro” in Vegan Leather.

Marchi come Sylven New York, SAMARA e Good Guys Don’t Wear Leather hanno tutti prodotti in pelle di mela chiamati “Apple Leather” o “AppleSkin”.

Usano gradualmente la pelle di mela come uno dei loro materiali principali.

0329appleleather 03 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

▲ Foto da: SAMARA

La produzione di succo di mela su scala industriale lascia una polpa molliccia (composta da fibre di cellulosa) dopo che le mele sono state spremute.

Questi marchi convertono i residui come noccioli e bucce della produzione di succo di mela dall’Europa (principalmente dall’Italia) in polpa, che viene poi miscelata con solventi organici e poliuretano e legata ai tessuti per realizzare tessuti simili alla pelle.

0329appleleather 04 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

▲ Foto da: Sylven New York

Strutturalmente, la “pelle di mela” condivide molte delle stesse proprietà della pelle animale, ma il suo processo di produzione non ha nulla a che fare con gli animali e presenta piccoli vantaggi che altre pelli a base vegetale non hanno.

Ad esempio, un’eccellente sensazione più vicina alla vera pelle.

0329appleleather 05 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

▲ Foto da: I bravi ragazzi non indossano la pelle

La fondatrice di SAMARA, Salima Visram, lavora con una fabbrica in Europa per produrre pelle di mela per la sua linea di borse.

Secondo l’esperimento di Salima, la spessa pelle di mela naturale è particolarmente adatta per realizzare borse e scarpe.

La pelle di funghi, che è stata popolare negli ultimi anni, può regolare la qualità del prodotto finito, come il peso o la sensazione, controllando la crescita dei funghi, e i funghi che possono essere rapidamente rigenerati sono più facili da ottenere rispetto ai sottoprodotti della mela.

0329appleleather 06 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

▲ Foto da: Samara

Tuttavia, la pelle a fungo ha una trama leggermente diversa che non piace a tutti i designer.

“Abbiamo provato la pelle di funghi, pelle di ananas e pelle di cocco, ma non aveva la sensazione che volevamo”, afferma Salima.

Alcune persone dicono che l’immondizia è una risorsa fuori luogo.

In questo modo, anche i resti di mele che possono diventare scarti di cucina sono materie prime “pellami” fuori posto.

Che tipo di pelle dobbiamo usare?

Dagli scarti di mele alle scarpe e alle borse, cosa ha vissuto la pelle negli anni?

Come tutti sappiamo, le persone hanno una lunga storia nell’uso della pelle e la maggior parte di loro usa la pelle animale.

Tuttavia, con il progresso della società, lo sviluppo della civiltà, la protezione dei diritti degli animali, la protezione dell’ambiente, la sostenibilità… Per vari motivi, sempre più persone hanno iniziato a ridurre o addirittura a non utilizzare i prodotti in pelle di origine animale.

0329appleleather 07 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

▲ Immagine tratta da: Eco Warrior Princess

Pertanto, è nato anche lo sviluppo di un altro settore: Vegan Leather (pelle vegana).

Come accennato in precedenza, Vegan Leather è priva al 100% di ingredienti animali e impronte animali nei suoi materiali di produzione e processi di produzione e non conduce test sugli animali.

In breve, una pelle amica degli animali.

0329appleleather 08 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

▲ Immagine tratta da: Green Matters

Tuttavia, essere amichevoli con gli animali non significa essere amichevoli con l’ambiente.

Le pelli artificiali più comuni come PVC e PU possono essere considerate Pelle Vegana in senso lato (non c’è partecipazione animale nel processo produttivo), ma le loro materie prime provengono dal petrolio, e il processo produttivo produce anche molte sostanze che sono dannoso per l’ambiente.

0329appleleather 09 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

▲ Immagine da: Senreve

La pelle animale può essere evitata, ma non può essere portata all’altro estremo.

Non c’è un modo per essere allo stesso tempo rispettosi dell’ambiente e rispettosi degli animali, e soddisfare comunque i bisogni delle persone per la pelle?

Naturalmente esiste un modo per produrre pelle dalle piante più rispettosa dell’ambiente, ma finora i risultati sono abbastanza buoni.

Ma la nascita di ogni nuova cosa spesso non è molto fluida, lo stesso vale per la pelle a base vegetale, la pelle di funghi coltiva blocchi di ciclo e la qualità è controllabile, ma non buona come la pelle di mela.

0329appleleather 010 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

▲ Immagine da: MycoWorks

Che dire di Apple Leather, che si sente benissimo in mano? Ha solo vantaggi? Non proprio.

“Apple Leather” vuole salire, ma le difficoltà sono tante

Per l’industria manifatturiera del succo di mela, questi residui di mela sono rifiuti e, di conseguenza, molte risorse vengono sprecate ogni anno.

“Apple Leather” trasforma i residui di mela in sostituti della pelle a base biologica, che è anche un uso secondario.

Tuttavia, potrebbe non essere così amichevole per l’ambiente come potresti pensare.

Prendi le sneakers in pelle di mela di Sylven New York, che, oltre alla pelle di mela, hanno una fodera in grano e derivati ​​del mais, una suola in bucce di mais e linfa degli alberi e lacci in cotone biologico.

0329appleleather 011 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

▲ Foto da: Sylven New York

Oltre a questi ingredienti organici, le scarpe in pelle Apple sono anche al 50% in poliuretano (PU), dopotutto, le scarpe necessitano anche di un supporto in tessuto per sostenere il peso del corpo.

In altre parole, nel processo produttivo odierno, l’uso di prodotti chimici è ancora inevitabile.

0329appleleather 012 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

▲ Foto da: Sylven New York

Secondo il processo di produzione esistente, solo il 20-30% circa dei materiali dei prodotti in pelle di mela sono mele.

E non si sa nemmeno quanto inquinamento verrà prodotto nel processo di produzione.

Il sito ufficiale del marchio Good Guys Don’t Wear Leather riporta questo paragrafo:

I materiali AppleSkin sono prodotti riciclando questi rifiuti altrimenti scartati e convertendoli in materiali finali. Il processo esatto è un segreto commerciale, ma sappiamo che la cellulosa “riempie” efficacemente la quantità di materia prima necessaria per produrre AppleSkin. Meno materiali vergini significa meno risorse naturali estratte dalla terra, minori emissioni e minori consumi energetici lungo tutta la filiera.

Si può notare che l’inquinamento nel processo produttivo è ancora un problema inevitabile.

Tuttavia, gli ostacoli incontrati sulla strada per l’ascesa di “Apple Leather” non si fermano qui.

0329appleleather 013 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

▲ Foto da: I bravi ragazzi non indossano la pelle

I marchi che possiedono prodotti in pelle Apple non sono quasi in grado di soddisfare ordini su larga scala a causa del fatto che non ci sono così tante materie prime.

La maggior parte dei sottoprodotti della mela attualmente acquistati provengono dall’Europa, dove l’infrastruttura di riciclaggio è più efficace nella gestione dei rifiuti alimentari. E le fabbriche possono produrre solo un numero limitato di coloranti tra cui scegliere.

Come si suol dire, “Una donna intelligente non può cucinare senza riso”, senza materie prime, dove prendere la borsa?

0329appleleather 014 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

▲ Immagine da: Unsplash

La produzione è limitata, il che di solito significa costi più elevati.

Attualmente, i prodotti in pelle di mela sono generalmente più costosi dei prodotti in pelle non di mela.

Ad esempio, il costo di produzione della borsa in pelle di mela SAMARA è del 20-30% superiore a quello di altri prodotti in pelle vegana (il prezzo al consumo può anche essere raddoppiato).

0329appleleather 015 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

▲ Foto da: SAMARA

Ashley Kubley, direttrice del Fashion Technology Center dell’Università di Cincinnati, ha dichiarato: “Il novantanove percento della pelle è costituito da sottoprodotti dell’industria alimentare ed è una relazione simbiotica. A tal fine, molti impianti di lavorazione della carne dispongono di concerie in loco per consolidare il processo, un rapporto che consente di risparmiare circa 7,3 milioni di tonnellate di rifiuti organici provenienti dalle discariche ogni anno.

Detto questo, anche l’industria deve cambiare se vuole produrre prodotti in pelle di mela su larga scala.

0329appleleather 016 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

▲ Foto da: SAMARA

In quanto prodotto industriale, la pelle di mela è un compromesso ideale tra rispetto per l’ambiente e rispetto per gli animali.

Ma come novità, se vuoi svilupparti e crescere, ci sono anche problemi che devono essere risolti con urgenza.

Anche se la pelle di mela non è al momento perfetta, rappresenta una nuova possibilità: prodotti in pelle di alta qualità e sostenibilità ambientale possono avere entrambe le cose.

c9da89ee 608f 4f92 9f92 43c76508d4e3 - Apple Leather è qui! Le scorie possono anche essere trasformate in scarpe e borse

#Benvenuto a prestare attenzione all’account WeChat ufficiale di Aifaner: Aifaner (WeChat: ifanr), contenuti più eccitanti ti verranno forniti il ​​prima possibile.

Love Faner | Link originale · Visualizza commenti · Sina Weibo