Che cos’è l’economia dell’attenzione? Ecco perché dovresti preoccuparti

attenzione-economia

C'è una valuta, online e fuori, più preziosa del denaro. Vale anche più dei tuoi dati. Ciò che le aziende desiderano sempre più (compresa la nostra) è la tua attenzione. Come facciamo soldi quando non ci pagate, e perché è un grosso problema?

Che cos'è l'economia dell'attenzione?

L'economia dell'attenzione non si limita a Internet
Credito di immagine: taha ajmi / Unsplash

Quando discutiamo di economia, di solito parliamo di soldi. In un'economia monetaria, il denaro è la risorsa che può essere scambiata. I fornitori offrono beni in vendita e li acquistiamo.

Nell'economia dell'attenzione, la valuta è la nostra attenzione. Ci vengono offerte informazioni che possono essere finanziariamente gratuite, ma paghiamo con la nostra attenzione.

Abbiamo tutti un tempo limitato per percorrere questa terra, il che rende il nostro tempo intrinsecamente prezioso. La nostra attenzione è una risorsa scarsa e la domanda che molte aziende devono affrontare è come ottenerla. Non sono soli. Anche le organizzazioni non profit e le organizzazioni politiche competono per la nostra attenzione.

Le tattiche sono cambiate nel corso degli anni. Da venditori di giornali che gridano agli angoli delle strade a pubblicità che non possiamo saltare e feed di notizie determinati da algoritmi, gli sforzi per catturare la nostra attenzione sono in continua evoluzione.

Chi ha coniato la frase "Attenzione economica"?

Lo psicologo ed economista americano Herbert A. Simon riceve il credito come forse la prima persona a descrivere le dinamiche al lavoro nell'economia dell'attenzione. Ha osservato che in un mondo ricco di informazioni, una ricchezza di informazioni si traduce in una povertà di attenzione.

Simon è morto nel 2001, dopo aver vinto il Premio Turing e il Premio Nobel per l'economia nel corso della sua vita. In quel periodo, altri accademici ispirati alla prospettiva di Simon come Michael H. Goldhaber e Thomas H. Davenport stavano coniando la frase "attenzione economica".

Chi finanzia l'economia dell'attenzione?

Molte aziende producono contenuti che attirano i bulbi oculari e altre società pagano tali società per l'accesso a tali bulbi oculari. Pensa a tutto ciò che leggi o guardi supportato dalla pubblicità, come questo sito web.

I giornali che non ricevono abbastanza abbonamenti, le stazioni radio con troppo pochi ascoltatori e i programmi TV che non attirano un numero considerevole di spettatori non riescono ad attirare dollari pubblicitari. Non stanno generando abbastanza attenzione.

L'economia dell'attenzione e il web

Donna che esamina telefono mentre al computer
Credito di immagine: William Iven / Unsplash

Le entrate pubblicitarie sono solo uno dei molti modi per generare entrate, ma è l'approccio predefinito e più dominante adottato sul Web. Questi annunci dipendono da metriche e tecnologie diverse rispetto a quelle utilizzate in altri settori.

Annunci diretti e reti pubblicitarie

Alcuni siti Web vendono annunci direttamente. Offrono alle aziende un posto dedicato per fare pubblicità ai propri lettori, come un banner pubblicitario in alto o in basso. Gli inserzionisti stanno sperimentando modi più creativi (o schietti) per indurci a visualizzare i loro annunci, come impedirci di chiudere un annuncio fino a quando non è trascorso un certo periodo di tempo.

Gli annunci diretti non si limitano ai siti Web tradizionali. I social network usano spesso questo modello. Facebook, Twitter e YouTube fanno soldi vendendo annunci ad aziende che cercano di influenzare i loro milioni o miliardi di utenti.

Molti siti Web esternalizzano l'aspetto delle vendite a una società di terze parti. Google mantiene una delle reti più grandi e conosciute: AdSense. Google fornisce ai siti Web un breve frammento di codice da eseguire sul proprio sito Web. Quindi Google collega gli annunci con i siti i cui lettori potrebbero essere i più interessati.

Biscotti

Non in linea, gli annunci tendono a indirizzare i publisher che fanno appello a un determinato gruppo demografico. Le aziende che cercano di vendere articoli da giardino pubblicano annunci su riviste di giardinaggio. Vuoi vendere modifiche alle auto? Prova un canale da corsa.

Su Internet, gli annunci sono meno generici. Grazie al monitoraggio dei cookie e dei dati generati attraverso i nostri account online, gli inserzionisti possono creare profili dettagliati specifici per noi. Possono quindi servirci gli annunci in cui è più probabile che mostrino interesse. Se sembra che un determinato annuncio ti stia seguendo sul Web, è perché lo è .

Visualizzazioni pagina

Non vale la pena fare annunci se nessuno è lì per vederli. Come fanno gli inserzionisti a sapere quali siti web possono mettere i loro annunci davanti agli occhi? Le visualizzazioni di pagina sono le metriche maggiormente utilizzate dalle aziende.

Se un sito Web riceve milioni di visualizzazioni di pagina al mese, chiaramente le persone stanno cercando. Ciò ha portato a una cultura di Internet guidata dall'ottenimento di clic e da tutti i titoli di clickbait che ciò comporta.

Mi piace e follower

Auto accanto a un muro di graffiti che recita "All We Need Is More Likes"
Credito di immagine: Daria Nepriakhina / Unsplash

I "Mi piace" sono l'affermazione positiva che gli utenti forniscono agli altri utenti tramite meccanismi integrati come il pulsante "Mi piace" su Facebook, il "Pollice in alto" su YouTube e il "Cuore" su Twitter. Ricevere un gran numero di una di queste misure è un modo per indicare quanta attenzione qualcuno ha ricevuto. Ricorda, se a un certo numero di persone è piaciuto qualcosa, ancora di più l'ha visto.

Molti di questi mi piace provengono da persone che seguono qualcun altro sui social media, il che li tiene informati su ogni nuovo post. Il numero di follower indica non solo quanta attenzione qualcuno ha ricevuto, ma da quante persone.

Problemi sollevati dall'economia dell'attenzione

Molte delle questioni controverse del nostro tempo sono in parte un risultato diretto dell'economia dell'attenzione.

Mancanza di privacy

Prima del web, le informazioni più specifiche che gli editori potevano fornire erano forse un indirizzo e un numero di telefono. Al contrario, hanno fornito agli inserzionisti dati demografici generali. Ecco l'area che serviamo. Questa è l'età media dei nostri spettatori. Questo è quanti soldi i nostri lettori tendono a fare.

I siti Web dispongono di strumenti più potenti. I cookie possono tracciare un individuo sul Web e vedere quali siti visitano. Quando si crea un account, si autorizza un sito Web a registrare tutto ciò che si fa.

Le aziende dichiarano che questi dati sono anonimi, ma è abbastanza facile per qualcuno che è motivato a rintracciarti gran parte di queste informazioni .

Annunci pubblicitari falsi, polarizzazione e cultura oltraggiosa

Argomenti senza fine, la camera dell'eco e annunci politici fuorvianti sono chiaramente un disagio per le nostre comunità, le democrazie e il discorso pubblico. Tuttavia, con così tante persone che usano e interagiscono con gli annunci sui social network, serve un posto allettante per gli inserzionisti per attirare la tua attenzione.

I social network come Facebook e Twitter sono decentrati dalla riduzione dell'indignazione sulle loro piattaforme (anche se Twitter ha deciso di smettere di accettare annunci politici). L'indignazione genera visualizzazioni, clic e più tempo trascorso sul sito impegnandosi in lunghe discussioni e scrivendo lunghe diatribi.

L'algoritmo di YouTube è noto per polarizzare le opinioni delle persone, con ogni raccomandazione che spinge le persone più avanti nella tana del coniglio. Eppure, finché le persone continuano a guardare, sono soldi in banca.

Finché ci sono state persone, ci sono stati disaccordi. Ma la moderna economia dell'attenzione dà a questa differenza un milione di microfoni e genera profitti dal rumore che ne deriva.

Dipendenza dalla tecnologia

I siti Web possono vedere esattamente quali storie attirano più clic o mantenere l'attenzione delle persone più a lungo. Con questi dati, possiamo ottimizzare i nostri contenuti, rendendo più difficile distogliere lo sguardo dalle persone. Il risultato è che le persone spesso non lo fanno, almeno non fino a quando non hanno già trascorso un'ora o due in più del previsto.

I servizi di streaming online vanno ancora oltre. Analizzano tutta la musica o i video che guardiamo, li confrontano con gli altri e offrono consigli su misura per i nostri interessi. I giochi per dispositivi mobili inviano notifiche ogni poche ore o giorni per richiamarti, nel caso in cui stavi pensando a qualcos'altro.

La dipendenza delle persone dai social media, dai video online, dalla lettura delle notizie e da altri comportamenti online non è un caso. Questa dipendenza tecnologica è attivamente coltivata .

Ho la tua attenzione?

L'economia dell'attenzione è un ecosistema complesso, in cui l'attenzione è più preziosa della liquidità (in genere, ma non sempre, perché l'attenzione porta a più liquidità). Chi paga in questo ecosistema?

  • Paghi con la tua attenzione. Le fonti di informazione competono per quell'attenzione in modi sempre più invadenti e avvincenti.
  • Le aziende pagano in contanti per tale attenzione, sia per raggiungerti con un annuncio o per trasformare la tua attenzione in una forma di raccolta dei dati.

L'economia dell'attenzione ha permesso che succedesse gran parte del web. Ci sono problemi con il modello, ma generando così tanta ricchezza in tutto il mondo sviluppato, possiamo aspettarci che le aziende provino modi ancora più pervasivi di attirare la nostra attenzione negli anni a venire.

Quindi potresti voler mettere le mani su un time tracker per riprendere il controllo del tuo tempo.

Leggi l'articolo completo: cos'è l'economia dell'attenzione? Ecco perché dovresti preoccuparti