Il killer ChatGPT di Meta sta prendendo il controllo delle tue app preferite

Meta AI sull'interfaccia web mobile e desktop.
Meta

L'hype sull'intelligenza artificiale è in pieno svolgimento in questo momento, trascendendo i limiti del fattore forma con alterne fortune. Ma nella maggior parte dei casi, la situazione è stata uno sforzo costoso per gli utenti disposti a sfruttare tutto il suo potenziale. Oggi, Meta AI ha fatto il suo grande debutto, traendo potenza dal modello Llama 3. È gratuito (per ora) e potrebbe essere uno dei primi prodotti AI veramente destinati al mercato di massa.

Ciò è dovuto principalmente al fatto che Meta AI si sta già facendo strada verso alcune delle piattaforme più utilizzate al mondo che attirano miliardi di utenti. Disponibile in lingua inglese, lo strumento multifunzione AI può ora essere trovato su WhatsApp, Instagram, Facebook e Messenger.

Nella sua prima fase di espansione oltre il mercato statunitense, Meta AI si sta facendo strada verso utenti in Australia, Canada, Ghana, Giamaica, Malawi, Nuova Zelanda, Nigeria, Pakistan, Singapore, Sud Africa, Uganda, Zambia e Zimbabwe.

Meta ha implementato la sua intelligenza artificiale sotto forma di entità chatbot autonoma in ciascuna delle app sopra menzionate. Può essere utilizzato anche nelle chat di gruppo di WhatsApp semplicemente invocandolo utilizzando la parola chiave @MetaAI nel campo del messaggio. Su Instagram e Messenger è disponibile nella sezione DM.

Cosa può fare la MetaAI?

Funzionalità di creazione di immagini Meta AI.
Meta

Proprio come un normale chatbot collegato a Internet, Meta AI può estrarre informazioni riepilogate dal web. Ma con l'implementazione di Meta nelle sue app social e di messaggistica, risparmia agli utenti il ​​fastidio di una ricerca sul web. Infatti, puoi evocarlo direttamente in una chat con un'altra persona, utilizzandolo come una sorta di segreteria telefonica.

Per quanto riguarda il sistema di ricerca web, sembra che Meta AI possa estrarre risultati da Ricerca Google e Microsoft Bing. E proprio come i motori di ricerca sopra menzionati, sembra che l'assistente AI risponderà direttamente alle domande degli utenti e presenterà anche suggerimenti rilevanti sui risultati di ricerca con un solo tocco nella finestra della chat. L'approccio è simile a quello offerto daPerplexity AI e Arc Search .

MetaAI su WhatsApp
Meta

Ad esempio, in una chat di gruppo con gli amici che pianificano un viaggio, può trovare i dettagli dei voli e degli hotel. Può anche creare immagini, proprio come funziona qualsiasi altro strumento AI di conversione del testo in immagine come Dall-E. Ma la parte più interessante è che l'immagine cambia mentre digiti o modifichi la descrizione del tuo messaggio in tempo reale.

Tutto quello che devi fare è aprire una chat con Meta AI e digitare il comando “/imagine” nel campo del messaggio. Per ravvivare le cose, c'è anche un comando "anima" che dà vita alle immagini sotto forma di brevi animazioni o, per dirla più precisamente, GIF condivisibili. Questa è un'idea carina che aggiunge un po' di divertimento originale alle conversazioni.

Esempio di conversazione Meta AI.
Meta

Facendo un ulteriore passo avanti nel regno dei social media, Facebook sta aggiungendo un pulsante “Meta AI” con un solo tocco sotto i post pubblici, insieme a pulsanti contestuali con un solo tocco che mettono direttamente in azione il chatbot. Ad esempio, un post su una ricetta a base di funghi potrebbe contenere pulsanti che dicono "consigli per la sicurezza" e può avviare direttamente la finestra Meta AI con un muro di testo riepilogativo sui migliori suggerimenti per identificare e conservare in sicurezza i funghi.

La parte migliore del lancio di Meta AI è che non ci sono avvertenze sull'hardware o una base di potenza di elaborazione qui. Tutto avviene su server cloud e le funzionalità sono ugualmente accessibili nelle app disponibili in tutto il mondo. L'unico difetto è la barriera linguistica, ma dato il recente lavoro di Meta con modelli linguistici di grandi dimensioni, è solo questione di tempo prima che anche questo problema venga risolto.

Meta AI nelle chat.
Meta

E ho detto che è tutto gratis? Sì, anche quello. La mia unica preoccupazione è ciò che Meta trarrà da questo sforzo di espansione globale. L’esecuzione di modelli di intelligenza artificiale generativa è una delle attività più costose in questo momento. Sì, Meta non è a corto di soldi, ma dati i precedenti traballanti dell'azienda in termini di protezione dei dati degli utenti e la scarsità di materiale di formazione di qualità per l'intelligenza artificiale, queste interazioni Meta AI diventeranno il foraggio educativo per modelli più potenti?

Non abbiamo queste risposte, né possiamo prevederlo. Ma per ora, dobbiamo dare il nostro contributo all’azienda affinché possa davvero democratizzare l’intelligenza artificiale generativa in modo significativo e ampiamente accessibile. Questo approccio tutto in uno a uno strumento di intelligenza artificiale multimodale non richiede alcun abbonamento o problemi di multitasking, quindi c'è anche l'aspetto della comodità da considerare.