Il Pixel 6 con il suo chip sviluppato in proprio può essere utilizzato sulla parte anteriore dell’iPhone 13?

Questa volta, si può dire che Google abbia afferrato la “ciotola di riso” dell’informatore.

Dopo che OnLeaks e altri informatori hanno rilasciato le informazioni sul prodotto Pixel 6, Google ha effettivamente ricevuto un’ondata di conferma attiva, ha annunciato l’aspetto dettagliato della serie Pixel 6, la configurazione della fotocamera, i chip sviluppati in proprio, ecc., e ha persino elencato direttamente il Pixel 6 pagina sul Google Store.

Questo è raro nel settore della telefonia mobile in cui la segretezza del prodotto è estremamente importante.Secondo i rapporti di Vice, Apple ha persino inviato una lettera al whistleblower qualche tempo fa chiedendo di interrompere la pubblicazione di informazioni rilevanti sui prodotti.

Apparentemente contrariamente al buon senso, Google sta in realtà dando slancio a questo flagship: anche se Pixel ha le sue caratteristiche in passato, non è considerato mainstream nell’intero mercato della telefonia mobile e la sua quota di mercato non è elevata.

Ovviamente, questo chip auto-sviluppato ha dato a Google piena fiducia per competere con Samsung e Apple.

Ci sono voluti quattro anni, Google ha costruito un core “AI”

Il chip sviluppato internamente sulla serie Pixel 6 circola da diversi mesi e ora la polvere si è finalmente calmata e Google lo ha chiamato “Tensor”.

Rispetto alle notizie di pochi mesi, il ciclo di sviluppo di questo chip è molto più lungo. Il CEO di Google Sundar Pichai (Sundar Pichai) ha affermato che ci sono voluti più di 4 anni per questo chip. La cosa interessante è che ci sono voluti 4 anni. è stato anche il momento in cui Google ha acquisito l’attività di telefonia mobile di HTC.

HTC era un partner della serie di telefoni cellulari Nexus di Google. Google spera ovviamente di acquisirlo e fare un grande piano nel campo dei telefoni cellulari. Ora è il momento di dare i suoi frutti.

▲ Nexus One lanciato da Google e HTC. Immagine da: Androidpolice

Questa volta Google non ha annunciato le informazioni sulle prestazioni della CPU e della GPU di cui le persone sono più preoccupate.I media stranieri 9to5Google hanno precedentemente rivelato che questo chip auto-sviluppato è stato sviluppato in collaborazione con Google e Samsung e che le sue prestazioni sono probabilmente vicine a quelle di Samsung Chip Exynos.

Le specifiche dipendono ancora dalle prestazioni della macchina reale questo autunno.

Dal punto di vista della serie di operazioni di Google, il punto forte dei chip sviluppati da Tensor non è probabilmente la CPU o la GPU, ma la sua unità TPU (Tensor Processing Unit).I chip prendono il nome dal TPU, il che dimostra l’importanza di Google.

TPU in funzione

TPU era originariamente un chip intelligente utilizzato da Google per l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico. Viene spesso utilizzato con la piattaforma di apprendimento automatico open source di Google TensorFlow. TensorFlow ha una vasta gamma di strumenti di formazione, database, ecc. cloud computing, servizi aziendali e altri campi.

Rispetto alle comuni CPU e GPU, le TPU sono più utilizzate per operazioni a bassa precisione ma su larga scala. La sua potenza di calcolo è molto potente e il robot AlphaGo Go utilizza questo chip. In Google Foto, un singolo chip TPU può elaborare più di 100 milioni di foto al giorno.

Le sue prestazioni di calcolo possono essere immaginate, e quindi Google lo applica alla propria ricerca, Google Street View e altri servizi per fornire agli utenti risultati più accurati a una velocità maggiore.

Questa volta il TPU è stato applicato ai telefoni cellulari. Il vicepresidente senior di Google Rick Osterloh ha affermato che con il supporto di Tensor, Pixel può eseguire un modello di intelligenza artificiale (AI) “a livello di data center”, che può essere chiamato computer AI mobile.

E può ancora essere eseguito offline, vale a dire, l’esperienza mobile è migliorata attraverso i calcoli Tensor e non è necessario caricare i dati sul cloud.Google non caricherà le tue foto private nel database di rete attraverso la rete.

Sembra che i prodotti per applicazioni industriali siano stati inseriti in dispositivi mobili, il che puzza di “colpo di riduzione della dimensionalità”, ma in ultima analisi, non importa quanto sia potente la potenza di calcolo, dipende dall’applicazione.

Google vuole espandere la profondità e l’ampiezza delle applicazioni AI sui telefoni cellulari

Non sorprende che la fotografia computazionale sia ancora uno degli scenari applicativi principali di questo chip sviluppato autonomamente sulla serie Pixel 6. Sfortunatamente, Google non ha rilasciato la vera macchina per scattare foto al pubblico. Solo pochi media come Gizmodo e The Verge ha visto esempi di applicazioni. .

Per dimostrare appieno le capacità del chip Tensor, Google ha creato un gruppo di controllo per catturare l’immagine di un bambino che è spesso attivo quando è acceso e quando non è acceso.

Nelle foto che non sono state elaborate dal chip Tensor, i volti e le mani dei bambini sono sfocati, mentre l’altro gruppo di controllo è molto più chiaro.

▲ Esempio di campione HDR+

I precedenti telefoni della serie Pixel hanno anche dimostrato capacità simili, ovvero l’algoritmo HDR+ per cui Google è famoso: quando le persone premono il pulsante di scatto, lo sfondo del telefono scatterà automaticamente più foto con diversi livelli di esposizione.

E dividi l’immagine in più piccoli blocchi di funzionalità, seleziona i blocchi di funzionalità appropriati tramite l’apprendimento automatico e trasformali, creando una metafora che potrebbe non essere così appropriata, come aggiungere un filtro all’immagine.

In questo processo, anche l’algoritmo di riconoscimento facciale di Google svolgerà un ruolo per aiutare il telefono cellulare a riconoscere rapidamente il volto, selezionare il blocco di funzionalità appropriato e infine combinare più foto in un’immagine chiara e naturale.

▲ Pixel 6 Pro utilizza tre fotocamere posteriori

E questa volta la serie Pixel 6 offre un design a tre fotocamere posteriori, tra cui un obiettivo grandangolare, un obiettivo ultragrandangolare e un teleobiettivo che supporta lo zoom ottico 4x.

Più combinazioni di obiettivi consentono al telefono cellulare di acquisire più informazioni durante le riprese. Come gruppo di controllo, possiamo trovare dettagli più appropriati attraverso l’apprendimento automatico e infine produrre un’immagine di alta qualità con dettagli più chiari nelle parti scure, luci nitide e altro piacevole per l’occhio umano. .

Sembra un processo di post-elaborazione?La fotografia computazionale serve a semplificare il processo fotografico in modo che le persone più comuni possano scattare foto chiare e piacevoli in modo semplice.

Immagine tratta da: Contrappunto

E questo è solo un piccolo test del chip Tensor, il vicepresidente senior di Google Rick Osterloh ha affermato di aver applicato l’algoritmo HDR al campo delle riprese video.

Durante l’intero processo di ripresa, il telefono cellulare può regolare i parametri di bilanciamento del bianco in tempo reale e catturare rapidamente il sole e altri elementi per l’ottimizzazione delle riprese, rendendo il video più chiaro e naturale.

Ciò ovviamente pone requisiti più elevati alla potenza di calcolo dei telefoni cellulari, il che mostra quanto sia potente la potenza di calcolo dell’unità TPU del chip Tensor.

In termini di video, Google ha anche creato un gruppo di controllo. Pixel 5, Pixel 6 e iPhone 12 Pro Max hanno girato lo stesso video. La risoluzione video e il frame rate erano rispettivamente di 4K e 30 Fps. Di conseguenza, i media tra cui The Verge e Gizmodo tutti credevano che Pixle 6 La migliore performance.

In qualità di “computer mobile AI” di Google, la sua applicazione è destinata ad andare oltre la fotografia computazionale. In termini di ampiezza funzionale, anche la serie Pixel 6 ha fatto passi avanti.

Google ha lanciato una serie di servizi nel campo della traduzione e del riconoscimento vocale, questa volta sono arrivati ​​alla serie Pixel 6 tramite Tensor e sono stati notevolmente migliorati.

La maggior parte dei servizi software di Google come YouTube ha una funzione di “traduzione in tempo reale” e ora Pixel 6 può essere utilizzato anche per convertire voci diverse in inglese.

Anche il riconoscimento vocale è una funzione avanzata: puoi controllare il telefono tramite la voce, ad esempio la tastiera Gboard di Google può inserire messaggi di testo in base alla tua voce e ha una velocità e una precisione di riconoscimento relativamente buone.

Allo stesso modo, questo verrà utilizzato anche nell’assistente vocale di Google, consentendogli di riconoscere e comprendere meglio le tue istruzioni.

Assistente Google. Immagine da: PC Mag

Vale la pena ricordare che queste funzioni ora non devono passare attraverso la rete, ma possono essere eseguite direttamente localmente, il che dipende ancora dall’elevata potenza di calcolo di Tensor e dalla profonda coltivazione dell’apprendimento automatico.

Con il continuo sviluppo della serie Pixel, si ritiene che più funzioni del telefono cellulare verranno trasformate e ottimizzate.

Pochi mesi prima del rilascio ufficiale, Google ha innescato molte discussioni attraverso l’autoesposizione su larga scala, disegnando un’enorme torta per gli spettatori e rendendo anche la macchina reale più attesa.

Outlier o la luce del settore?

I telefoni cellulari sono sempre stati considerati un mercato guidato dall’hardware. Better Soc, obiettivi di qualità superiore, schermi completi e ad alta definizione, ecc. hanno spinto le persone ad aggiornarli e sostituirli. Il mercato dei telefoni cellulari sta avanzando costantemente sotto l’onda di nuove tecnologie.

L’emergere della serie Pixel ha dato una risposta completamente diversa: il software è diventato il cuore e anche uno dei motivi principali per l’aggiornamento dell’hardware del driver, il che sembra essere più in linea con la legge Andy-Beer.

Nel 2016, Google ha rilasciato il Pixel originale, che ha battuto le due ammiraglie Samsung e iPhone nello stesso periodo. Ha anche fatto capire alle persone il potere della fotografia computazionale. Ha cercato di trasformare il problema fisico dello scatto e dell’immagine in un problema di dati risolvibile.

Nel caso in cui l’hardware non possa essere rotto a breve termine, l’apprendimento automatico rappresentato dalla fotografia computazionale è diventato gradualmente una nuova tendenza nel settore della telefonia mobile.È possibile vedere l’intelligenza artificiale nelle funzioni e nella pubblicità di sempre più produttori di telefoni cellulari.

Apple ha lanciato la propria tecnologia di fotografia computazionale Deep Fusion nel 2019 e Huawei ha recentemente annunciato la corrispondente tecnologia di ottica computazionale sulla serie P50.

Ci sono anche molte applicazioni oltre alla fotografia, sia Huawei che Xiaomi hanno lanciato una funzione simile “sottotitoli video”, che riconosce automaticamente i contenuti audio riprodotti dai telefoni cellulari e li traduce automaticamente in sottotitoli cinesi.

OPPO, che presta molta attenzione allo schermo, ha introdotto una serie di tecnologie di visualizzazione, tra cui la funzione “miglioramento ultra-definizione video” per migliorare la chiarezza dell’immagine e la tecnologia SDR to HDR per migliorare il display a colori.

Mentre altri produttori di telefoni cellulari continuano a scommettere sull’intelligenza artificiale, sebbene Google Pixel continui ad avanzare, la velocità di avanzamento sta ovviamente rallentando.Il miglior volume di vendita è ancora la serie Pixel 4 rilasciata nel 2019, con vendite annuali di 7,2 milioni di unità.

Le ambizioni di Google possono essere viste dall’aggiornamento hardware della serie Pixel 6. Il suo vicepresidente senior Rick Osterloh ha anche affermato che investirà molto più del precedente costo per il marketing della serie Pixel 6.

Sulla base dell’esperienza passata, le aspettative delle persone per le ammiraglie di fascia alta non sono solo eccezionali in un singolo articolo, ma sperano anche che sia un prodotto equilibrato e di livello di riferimento.

Google sta per competere a testa alta con Apple questa volta ed entrare nel mercato di fascia alta. Oltre a creare funzionalità speciali nella fotografia, anche lo schermo e la durata della batteria non dovrebbero essere ritardati. Come telefono “AI”, può fare differenze nelle funzioni chiave come il display? , È anche un fattore importante che influenza il suo successo.

Una volta che la serie Pixel avrà successo, verrà utilizzata anche come riferimento per altri produttori per guidare l’industria ad aumentare gli investimenti nel software e, in definitiva, a migliorare l’esperienza dei nostri telefoni cellulari.

#Benvenuto a seguire l’account WeChat ufficiale di Aifaner: Aifaner (ID WeChat: ifanr), i contenuti più interessanti ti verranno forniti il ​​prima possibile.

Ai Faner | Link originale · Visualizza commenti · Sina Weibo