Intervista esclusiva con il vicepresidente Ford ECDX: la realtà e l’impotenza dietro la realizzazione delle esigenze degli utenti

tm 1 - Intervista esclusiva con il vicepresidente Ford ECDX: la realtà e l’impotenza dietro la realizzazione delle esigenze degli utenti

Devi aver sentito parlare del Ford China Design Center nella “Fortune Valley” di Shanghai. Essendo un nuovissimo centro di progettazione appena aperto a gennaio di quest’anno, offre capacità di progettazione a tutto tondo, dalla ricerca sulle tendenze del design alla creazione di modelli in argilla su vasta scala.

Secondo la dichiarazione ufficiale di Ford, questo nuovo centro di design si concentrerà sulla progettazione e lo sviluppo di prodotti futuri per il mercato cinese, come il recentemente popolare EVOS e la nuova Mondeo. Alla fine di febbraio, Dong Chehui si è anche recato al centro di design per fare un rapporto più approfondito sulla nuova Changan Ford Mondeo e sul concetto di design alla base. (Gli amici interessati possono leggere questo articolo )

1 14 - Intervista esclusiva con il vicepresidente Ford ECDX: la realtà e l’impotenza dietro la realizzazione delle esigenze degli utenti

Ma quello che forse non sai è che, oltre al centro di progettazione, “Futron Valley” include anche il team Ford Enterprise Connectivity and Digital Experience (di seguito denominato ECDX) per realizzare il collegamento completo della cabina di pilotaggio intelligente.

All’inizio di marzo, Dong Chehui è tornato di nuovo a Shanghai e ha pianificato di avere alcune discussioni approfondite con il team ECDX di nuova formazione di Ford China e, a proposito, sperimentare la cabina di pilotaggio intelligente di nuova generazione di Ford.

Tuttavia, poiché la cosiddetta “vita è impermanente, l’intestino crasso avvolge l’intestino tenue”, c’è stato un piccolo incidente nel mio itinerario – a causa dell’elevata temperatura corporea, dopo l’atterraggio, sono stato invitato direttamente a “bere il tè” da il personale di prevenzione dell’epidemia in aeroporto.

La buona notizia è che dopo tre ore e mezza di attesa, ho ottenuto il certificato di acido nucleico negativo e ho raggiunto con successo la tavola rotonda del Ford China Digital Experience Day.

2 17 - Intervista esclusiva con il vicepresidente Ford ECDX: la realtà e l’impotenza dietro la realizzazione delle esigenze degli utenti

▲ Tutto è sotto controllo.

Iterazione hardware, a partire dalle esigenze dell’utente

Questa è la prima volta che il team Ford China ECDX ha tenuto una tavola rotonda con vari media in tutto il paese.

Secondo Fang Yuliang, vicepresidente di Ford China ECDX, infatti, la sede globale di Ford ha anche team come Ford China ECDX: EC (Enterprise Connectivity, intelligent network) e DX (Digital Experience, digital experience).

3 15 - Intervista esclusiva con il vicepresidente Ford ECDX: la realtà e l’impotenza dietro la realizzazione delle esigenze degli utenti

Tuttavia, Ford ha scoperto che gli utenti cinesi hanno requisiti molto più elevati per l’esperienza digitale in auto rispetto agli utenti stranieri, pertanto Ford China ha unito i due team, EC e DX, nel team ECDX di oggi. Nel contesto della strategia “Ford China 2.0”, la profonda conoscenza di Ford dei consumatori cinesi è senza dubbio necessaria.

Fang Yuliang ha anche affermato che il quartier generale della Ford è “molto favorevole” al team ECDX.

Condivideranno con noi la tecnologia avanzata nella ricerca e sviluppo di veicoli e abbiamo un diritto maggiore di parlare in Cina in termini di esperienza utente. Che si tratti di software, esperienza utente o design UI/UX, la Cina è ancora in vantaggio rispetto ai paesi stranieri e gli utenti accettano di più.

Dal discorso del vicepresidente Fang Yuliang, non è difficile intuire che la parola “utente” è ciò su cui ruota il team ECDX.

“Auto definita da software”, ne parlava qualcuno qualche anno fa. Crediamo che le “auto definite dal software” debbano essere guidate dagli utenti.

Crede che la rapida velocità di iterazione e l’alta frequenza della tecnologia non significhino che possa apportare un valore effettivo agli utenti: è necessario prima pilotare il software e poi guidare l’hardware in base alle esigenze dell’utente.

È come mangiare Quando ho fame, mi viene servito un hamburger di formaggio e penserò “Wow”. Non è necessario.

4 14 - Intervista esclusiva con il vicepresidente Ford ECDX: la realtà e l’impotenza dietro la realizzazione delle esigenze degli utenti

▲ Immagine da: Q Burger

Anche Ren Hongyan, direttore della gestione dei prodotti per Ford China ECDX, ha aggiunto un supplemento affermando che ECDX è incentrato sull’utente in tre aspetti:

  • Approfondimenti attivi sugli utenti, comprese le tendenze del settore, analisi dei prodotti competitivi e approfondimenti sulle esigenze degli utenti;
  • Adottare il modello di sviluppo agile per rispondere rapidamente alle esigenze del mercato e degli utenti e promuovere l’implementazione dei prodotti;
  • Raccogli continuamente il feedback degli utenti e ottimizza e ripeti il ​​prodotto.

Non è difficile scoprire che l’intera struttura di ECDX è basata sulle esigenze degli utenti, ma al momento i principali modelli Ford sono tutti veicoli a carburante.Come raccogliere dati da una vasta base di utenti è diventato un problema urgente per ECDX. Dopotutto, le esigenze degli utenti non sono qualcosa che i product manager possono inventare con una pacca sulla testa.

“Abbiamo sempre raccolto i dati utilizzati dai clienti”, ha affermato Fang Yuliang quando i media gli hanno chiesto informazioni su questo problema. “(La raccolta dei dati degli utenti) non deve necessariamente essere aggiornata alla nuova generazione di architettura di rete interconnessa intelligente FNV, a condizione che i dati siano sepolti nella fase iniziale, quindi anche i veicoli a carburante possono farlo”.

5 15 - Intervista esclusiva con il vicepresidente Ford ECDX: la realtà e l’impotenza dietro la realizzazione delle esigenze degli utenti

Per quanto riguarda l’intera architettura di rete di interconnessione intelligente FNV ha menzionato, si tratta di una nuova generazione dell’architettura elettronica ed elettrica Ford con un design di distribuzione del sistema altamente integrato, che realizza la connessione di rete nell’auto e ha la capacità di aggiornare l’intero veicolo OTA.

Diversamente dalla Controller Area Network (CAN) sui veicoli a carburante tradizionali, FNV collega tutti i controller ECU del veicolo in modo a banda larga per ottenere una trasmissione dati più veloce. Ad esempio, per scaricare un pacchetto software da 1 megabyte, ci vogliono alcuni minuti per passare attraverso il bus CAN, se è a banda larga, l’unità diventa “secondi”.

“Inoltre, ci sono molti altri canali che ci consentono di ottenere feedback degli utenti reali e risultati di esperienza”, ha affermato Liang Rongtao, product manager di Ford China ECDX SYNC+.

Ha affermato che il team ECDX ha appreso l’esperienza avanzata di molte società Internet, inclusi seminari per utenti, test di laboratorio e push mirati di utenti torrent. Ad esempio, gli utenti sono invitati alla piattaforma di simulazione per l’esperienza del prodotto prima della produzione di massa o alla spinta direzionale verso il veicolo per raccogliere dati più reali.

Un anno dopo la sua istituzione, quali problemi ha incontrato ECDX?

Durante la tavola rotonda, un insegnante di media ha chiesto: qual è la maggiore difficoltà incontrata nella ricerca e sviluppo?

Il vicepresidente Fang Yuliang ha risposto senza esitazione:

Trova persone, trova brave persone. Sono state trovate più di 200 persone, ma non sono sufficienti. Sii creativo, abbi le stesse idee delle nostre, sii frenetico, non aver paura del fallimento e ripeti rapidamente dopo il fallimento.

6 - Intervista esclusiva con il vicepresidente Ford ECDX: la realtà e l’impotenza dietro la realizzazione delle esigenze degli utenti

Nel 2021, il team ECDX si sta espandendo rapidamente e il numero dei membri del team è aumentato di 3 volte in un anno. Secondo Ford China, più della metà dei membri del team ECDX proviene da società Internet e high-tech, portando culture più diverse e idee innovative di sviluppo agile.

Ma c’è un altro problema che preoccupa Fang Yuliang: il lungo ciclo di sviluppo.

Sebbene Ford China adotti un modello di sviluppo agile nell’intera fase di sviluppo del prodotto, per i veicoli che coinvolgono la sicurezza del traffico stradale, oltre a software e hardware, devono essere presi in considerazione anche i processi di sicurezza e sviluppo.

“Il mio team non può fare queste cose anche se crescerà cinque volte l’anno prossimo, perché ha bisogno di partner che ci aiutino ad avanzare”. Fang Yuliang si è lamentato, “ma il mondo esterno non capirà, specialmente quando si lavora con società Internet, (loro ) mi chiedo perché il tuo ritmo è così lento? In effetti, siamo già molto veloci. Tu fai sviluppo agile e noi facciamo sviluppo agile, ma il modo agile di tutti è ancora diverso. ”

D’altra parte, gli OEM come Ford non solo devono fare affidamento sui partner per promuovere lo sviluppo del prodotto, ma anche fare affidamento sul governo per promuovere l’implementazione del prodotto. Un tipico esempio di ciò è la “collaborazione veicolo-strada” di Ford.

7 18 - Intervista esclusiva con il vicepresidente Ford ECDX: la realtà e l’impotenza dietro la realizzazione delle esigenze degli utenti

Il coordinamento veicolo-strada, in parole povere, è una funzione che consente ai veicoli di connettersi alle strade intelligenti urbane o ad altri partecipanti al traffico, che possono ampliare i canali di ricezione delle informazioni dei veicoli (si veda il precedente rapporto di Dong Chehui per i dettagli). Tutte le nuove auto Ford ora hanno la capacità di collaborare con veicoli e strade e anche i modelli precedenti possono essere integrati in questo sistema tramite OTA in base alle condizioni del veicolo.

Tuttavia, da quando Ford ha firmato un contratto con Guangzhou City lo scorso anno, non ci sono stati ulteriori progressi in questa funzione. Ovviamente, per Ford non è sufficiente impegnarsi in questo senso, ma allo stesso tempo anche altri OEM sono tenuti a dare seguito per migliorare efficacemente l’efficienza complessiva del traffico stradale.

“Infatti, per ottenere un completo coordinamento veicolo-strada, ci deve essere un accordo che tutti riconoscano”, ma tutti hanno sentito la storia di “tre monaci non hanno acqua da bere”, “gli OEM hanno le loro idee, ed è difficile avanzare.” Fang Yuliang raccontò le difficoltà di Ford.

Ciò richiede che il governo vada avanti.

Fortunatamente, anche Fang Yuliang ci ha portato buone notizie: “La velocità con cui il governo cinese ha portato avanti l’accordo è stata molto rapida e avanzata nel mondo. Se si può raggiungere un consenso su questi accordi interni, e allo stesso tempo molte case automobilistiche sono avanzando congiuntamente, questo accordo può essere globalizzato”.

Ha affermato che con il 5G, la velocità di avanzamento sarà accelerata, “V2I (Comunicazione da veicolo a infrastruttura) sta avanzando lentamente e V2V (Comunicazione da veicolo a veicolo) potrebbe essere entro 3 anni”. Ha affermato che dopo l’accordo è finalizzato, ci vorranno almeno due anni per la sua attuazione e attuazione.

8 13 - Intervista esclusiva con il vicepresidente Ford ECDX: la realtà e l’impotenza dietro la realizzazione delle esigenze degli utenti

In termini di user experience che ECDX apprezza di più, c’è anche un “grosso problema”: come far sentire gli utenti dopo aver speso così tanto impegno?

“Perché diciamo che non puoi sentire l’intelligenza nelle auto intelligenti? È perché la sua esperienza non è a posto. ” Meng Xia, senior manager del design innovativo per Ford China ECDX, sembra essere molto preoccupato per la percezione degli utenti di ” intelligenza”.

Se la percezione è debole, allora è inutile spendere così tanti soldi per inserire la tecnologia. Poiché i consumatori non lo sentono e non sanno come accenderlo, come possono sapere che questa cosa è facile da usare?

L’idea del team ECDX è quella di iniziare con il design, in particolare l’interaction design. Attraverso l’interaction design, la tecnologia viene “tradotta” in un linguaggio comprensibile agli utenti, in modo da percepire la comodità apportata dalla tecnologia.

È interessante notare che “l’intelligenza” è una cosa molto misteriosa e utenti diversi possono avere punti di vista e bisogni diversi di “intelligenza”.

“Non importa quanto sia grande il campione di utenti, è impossibile rappresentare ogni utente”. Meng Xia è anche molto calmo di fronte a questo problema. Il team Ford ECDX segue una tale logica nello sviluppo del prodotto: l’attenzione iniziale è sull’intuizione, e più tardi Più ti affidi ai dati quantitativi, cioè ai risultati statistici.

Di più dipende dal posizionamento del marchio, in realtà abbiamo un target di mercato.

 

L’autore è un po’ impegnato, quindi scriverò l’introduzione più avanti.
casella di posta 8

#Benvenuto a prestare attenzione all’account WeChat ufficiale di Aifaner: Aifaner (WeChat: ifanr), contenuti più interessanti ti verranno forniti il ​​prima possibile.

Love Faner | Link originale · Visualizza commenti · Sina Weibo