La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

wsj - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

Nel febbraio 2020, il mandato di 15 anni di Robert A. Iger come CEO della Disney è terminato e il suo successore è stato Bob Chapek, che ha scelto con cura.

Il 20 novembre si sono verificati cambiamenti imprevisti. Iger torna come CEO per succedere a Chapek, che si è dimesso.

disneymimics - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

▲ Chapek è a sinistra e Iger a destra Immagine da: disneymimics

L’impennata del prezzo delle azioni contro la tendenza mostra che, analogamente al ritorno di Jobs ad Apple e al ritorno di Schultz a Starbucks, le persone accolgono con favore il ritorno del 71enne Iger. La CNN ha persino commentato che questo cambiamento di amministratore delegato “ha scioccato Hollywood”.

Dopo le notizie di bilanci insoddisfacenti e licenziamenti che rischiano tutti, questa potrebbe essere un’altra buona notizia per Disney oltre alla finalizzazione di “Avatar 2”.

Il leggendario CEO della Disney, mancano altri 2 anni

Iger ha lavorato in Disney per più di 40 anni, incluso come CEO dal 2005 al 2020, adottando la strategia del re dei contenuti, dell’innovazione tecnologica e dell’espansione globale, ed è considerato una leggenda dall’industria e dal mondo esterno.

Sotto la sua sorveglianza, la Disney ha acquisito Pixar, Marvel, Lucasfilm e 21st Century Fox, e il suo valore di mercato è passato da 48,5 miliardi di dollari a 240 miliardi di dollari.

Dopo una serie di acquisizioni, la Disney non solo possiede le proprie IP come Topolino, Principesse Disney, Crazy Zootopia e Pirati dei Caraibi, ma anche Toy Story della Pixar, gli oltre 5.000 supereroi della Marvel, la serie Star Wars della Lucasfilm, un gran numero di IP come “Avatar” della 21st Century Fox.

avatar - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

Si può dire che grazie a Iger, la Disney si è trasformata da pura società di intrattenimento di animazione in un gigante hollywoodiano diversificato con molte IP di successo.

A novembre 2019, Iger ha lanciato Disney+, la piattaforma di streaming Disney, che contava 26,5 milioni di abbonati paganti nel primo trimestre del 2020.

Ora che gli è stato ordinato di ricoprire il ruolo di CEO per altri due anni, il compito di Iger è ridefinire la direzione strategica della Disney e sviluppare un successore durante il suo mandato.

Disney jia2 - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

Il 20 novembre, la Disney ha annunciato il ritorno di Iger in un comunicato stampa ufficiale :

“Il consiglio ha concluso che Iger è in una posizione unica per guidare l’azienda in questo periodo critico mentre la Disney entra in un periodo sempre più complesso di trasformazione del settore”.

Perché si chiama periodo critico? All’inizio di novembre, la Disney ha pubblicato un deludente rapporto finanziario del terzo trimestre (quarto trimestre) e, pochi giorni dopo, ci sono state notizie di licenziamenti che “hanno risuonato con la stessa frequenza” della Silicon Valley.

Disney jia - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

A giudicare dalla relazione finanziaria del terzo trimestre, da un lato, le entrate trimestrali della Disney sono state di 20,1 miliardi di dollari, inferiori ai 21,24 miliardi di dollari previsti, tra cui la perdita di media in streaming è stata particolarmente importante, raggiungendo 1,47 miliardi di dollari, più del doppio della perdita nello stesso periodo dello scorso anno.

Disney, d’altra parte, ha aggiunto 12,1 milioni di abbonati Disney+, ben al di sopra dei 2,4 milioni del rivale Netflix. Questa figura apparentemente bella non rende felici Disney e gli investitori.

Da un lato, ci sono nuovi utenti e, dall’altro, ci sono perdite sostanziali, il che è sufficiente per dimostrare che la Disney sta ancora bruciando denaro per lo streaming multimediale finora e non può convertire gli utenti in entrata e in uscita in una cassaforte tascabile profitti.

Getty Images3 1 - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

▲ Immagine da: immagini getty

Infatti, dal lancio di Disney+ tre anni fa, il business dello streaming di Disney ha perso più di 8 miliardi di dollari, o circa 57 miliardi di yuan, superando la perdita di 9 anni di iQiyi di 43,82 miliardi di yuan.

Mentre Chapek ha ripetutamente affermato di aspettarsi che il business dello streaming sia redditizio entro settembre 2024, il mercato azionario ha perso fiducia. Dopo la pubblicazione del rapporto sugli utili, le azioni Disney sono scese del 6%. Le azioni Disney sono scese di oltre il 40% quest’anno.

La risposta del mercato può anche riflettere che gli standard di misurazione dei media in streaming sono diversi rispetto al passato.

Un anno fa, la stessa crescita degli abbonati avrebbe potuto far salire il prezzo delle azioni Disney, ma ora il mercato è più concentrato sulla redditività e Wall Street sta diventando impaziente con questo modello di pagamento degli abbonamenti.

Getty Images2 1 - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

▲ Immagine da: immagini getty

Anche il CEO di Warner Bros. Discovery ha recentemente dichiarato: “Investire un sacco di soldi in contenuti servendo solo un numero crescente di utenti alla fine si rivela profondamente imperfetto”.

Ciò che supporta questa affermazione è che sebbene “il contenuto sia re”, l’investimento nel contenuto non ha portato ritorni corrispondenti a Disney+.

Il rapporto di “Business People” ha sottolineato che, prendendo come esempio la Marvel, ci sono pochi film di supereroi che possono portare benefici alla Disney ogni anno.Se più film Marvel vengono sviluppati contemporaneamente, porteranno enormi rischi finanziari e investiranno follemente nella Marvel L’IP non ha evidenti vantaggi per il funzionamento dello streaming multimediale: negli ultimi anni, il numero di nomination agli Emmy per Disney+ è inferiore a quello di Netflix e HBO, e gli Oscar e i Golden Globe non sono andati alla Disney.

leishen4 - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

Allo stesso tempo, Disney+ è più conservatore nella sua originalità. Secondo le statistiche della società di analisi MoffettNathanson, Netflix rilascerà 1.026 episodi di serie TV originali nel terzo trimestre del 2022, mentre Disney+ lancerà solo 140 episodi.

Nell’intervista di Shen Ran, l’analista della ricerca sugli investimenti di Longbridge Dolphin ha affermato che la Disney non fa molto nel contenuto delle serie drammatiche, in particolare nei contenuti drammatici di localizzazione globale.

E a causa dell’IP esclusivo della Disney e della trasfusione di sangue dei propri media in streaming, ha anche portato a un forte calo delle vendite di contenuti e delle attività di licenza.Nel terzo trimestre, la sua perdita di utile operativo è stata di 27 milioni di dollari USA.

disney1 - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

Tra la crescita degli utenti di contenuti multimediali in streaming e l’incompatibilità delle entrate del cinema e della distribuzione dei contenuti, anche la Disney sta apportando modifiche corrispondenti, prevedendo di lanciare una versione pubblicitaria di Disney+ da $ 7,99 al mese l’8 dicembre. Anche Disney+ standard è aumentato di prezzo, da $ 7,99 al mese a $ 10,99 al mese .

Il primo consiste nell’introdurre servizi pubblicitari più economici per aumentare le entrate pubblicitarie e il secondo nell’aumentare i prezzi degli abbonamenti e aumentare il reddito medio per utente.Queste due modifiche sono abbastanza pratiche da andare direttamente a profitto.

net2 - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

Gli annunci sono fastidiosi ma utili, anche Netflix sta eseguendo una versione pubblicitaria. “Guardare un’intera stagione di serie TV sul divano” era una delle esperienze principali di Netflix, ma la fase di sviluppo dei media in streaming è diversa e il ritmo dell’espansione alla cieca deve essere fermato mentre si picchetta il terreno.

Per recuperare la perdita di media in streaming, Disney prevede inoltre di lanciare più prodotti e servizi di cross-selling, incluso un programma di abbonamento simile ad Amazon Prime, che lega profondamente servizi di streaming, parchi a tema, resort e persino prodotti periferici.

Ciò non sorprende: gli utenti fedeli di Disney+ possono anche essere amanti periferici e giocatori di parchi a tema, che possono essere considerati come “un pesce mangia di più”.

Quanto sopra sono tutte decisioni prese da Chapek, e il neo nominato Iger dovrà ancora affrontare i suoi problemi irrisolti——

Migliorare la redditività della divisione streaming senza compromettere i profitti del business TV e cinema.

Streaming prima, ma non così redditizio come i parchi a tema

Oltre alla relazione finanziaria sul lato positivo, dietro il frettoloso passaggio di consegne dei due amministratori delegati della Disney, ci sono anche differenze nei concetti dei due, sebbene abbiano un buon rapporto – all’inizio del 2020, Iger scelse personalmente Chapek come suo successore.

Chapek - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

▲ Chapek.

Il più grande conflitto tra i due potrebbe essere la ristrutturazione dell’azienda da parte di Chapek, che include l’istituzione di una nuova divisione chiamata “Disney Media and Entertainment”, che darà la priorità allo streaming multimediale nella strategia dei contenuti dell’azienda.

Di conseguenza, meno di 24 ore dopo che Iger è entrato in carica, ha lasciato andare il braccio destro di Chapek, il direttore dei media e dell’intrattenimento Disney Kareem Daniel:

“Dobbiamo rimettere più potere decisionale nelle mani del team creativo e razionalizzare i costi, il che richiederà una ristrutturazione di Disney Media and Entertainment Distribution. Di conseguenza, Kareem Daniel lascerà la società”.

iger - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

▲ Iger.

Si può vedere che Iger ha molta insoddisfazione per l’attuale servizio di streaming della Disney. I media stranieri Business Insider hanno riferito che Iger ritiene che l’attenzione di Chapek per il business dello streaming abbia danneggiato le altre divisioni dell’azienda, inclusi i parchi a tema e la televisione.

Oltre alle scarse prestazioni dello streaming multimediale, Chapek ha anche preso alcune decisioni poco sagge durante il suo mandato.

Ad esempio, a fine luglio 2021, infuriava la disputa tra Disney e Scarlett Johansson, che circondava anche il business dello streaming.

Il nocciolo della controversia è che la Disney ha rilasciato “Black Widow” contemporaneamente nei cinema e Disney +. Scarlett Johansson ha ritenuto che ciò violasse il contratto tra le due parti e ha intentato una causa contro la Disney presso la Corte Superiore di Los Angeles.

heiguafu - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

Dal punto di vista dell’attore, ciò ha influito sulle entrate del cinema del film e le entrate dell’attore erano legate ai dividendi al botteghino; Disney ha sottolineato che questa causa ignorava l’impatto a lungo termine dell’epidemia sul mondo. Scarlett Johansson aveva già ricevuto 20 milioni all’epoca, dollari USA e l’uscita di “Black Widow” su Disney+ aumentarono notevolmente il suo compenso aggiuntivo.

Alla fine, le due parti hanno raggiunto un accordo giudiziario alla fine di settembre. Ma questa causa riguarda non solo le due parti, ma riguarda anche le regole del gioco per i film Disney nell’era dello streaming multimediale.

Successivamente, anche gli attori principali di “Black and White Witch Cruela” e “Jungle Voyage” intendono chiedere un risarcimento alla Disney, e la Disney ha gradualmente adattato il metodo di distribuzione, ponendo maggiore enfasi sul periodo della finestra del cinema.

heibai - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

In qualità di CEO per quasi 3 anni, Chapek ha certamente i suoi meriti. Nel comunicato stampa ufficiale che annunciava il ritorno di Iger, Chapek veniva menzionato:

“Ringraziamo Chapek per il suo contributo alla Disney nel corso della sua lunga carriera, inclusa la guida dell’azienda attraverso le sfide senza precedenti della pandemia…”

Chapek ha assunto la carica di amministratore delegato nel febbraio 2020. A quel tempo, l’epidemia era appena scoppiata e il numero di turisti nel parco a tema ristagnava, quindi era anche “dimesso in pericolo” da un’altra angolazione.

- La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

▲ Immagine da: pexel

Chapek ha promosso con successo la ripresa del business dei parchi e ha lanciato una serie di servizi per migliorare l’esperienza dei visitatori, tra cui una moderata limitazione del numero di turisti e l’introduzione di servizi di prenotazione delle code, ecc., Trasformando il parco a tema in una delle attività più redditizie della Disney .

Nell’ottobre dello scorso anno, i parchi a tema Disney hanno introdotto i servizi di prenotazione delle code Genie+ e Lightning Lane, consentendo ai visitatori di pagare un extra per saltare le lunghe code nelle strutture più popolari, aumentando le entrate pro capite dei biglietti.

Tra questi, Genie + è un servizio di acquisto aggiuntivo, che costa US $ 15 a persona al giorno. Puoi preselezionare le strutture nell’app e utilizzare Lightning Lane (Lightning Lane) per passare rapidamente la dogana durante il periodo di tempo selezionato; c’è anche un sistema di pagamento per corsa singola (Individual Lightning Lane), che va da $ 7 a $ 14 per una singola corsa.

Getty Images - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

▲ Immagine da: immagini getty

Gli analisti di Macquarie hanno sottolineato che i prezzi più alti dei biglietti nei parchi a tema e i servizi di prenotazione delle code appena lanciati hanno aumentato la spesa pro capite del 40% dal 2019.

L’effetto è stato immediato: a differenza del business dei media in streaming, che ha perso quasi 1,5 miliardi, si è concentrato sui parchi offline, sull’esperienza e sui reparti prodotti. aumento annuo del 36%; nel secondo trimestre, anche i ricavi del dipartimento sono aumentati del 70%, a quasi 7,4 miliardi di dollari.

Utenti volubili, flusso e riflusso dei media in streaming

Iger una volta ha detto: “Il cinema è un’industria che è sia eccitante che esasperante. Il suo meccanismo operativo non è come le altre industrie tradizionali, che si basano su una scommessa dopo l’altra sulla base di una vuota intuizione”.

Lo streaming non è diverso in questo senso, è estremamente volatile e alti e bassi sono fin troppo comuni.

Alla fine di giugno di quest’anno, gli abbonati ai media in streaming Disney (tra cui Disney+, Hulu ed ESPN+) hanno sorpassato debolmente Netflix per la prima volta , con il primo a 221,1 milioni di utenti e il secondo a 220,7 milioni.

Ciò è dovuto principalmente al fatto che gli utenti Disney+ sono aumentati di 14,4 milioni da aprile a giugno. Il forte aumento dei numeri è dovuto alla premiere di “Obi-Wan Kenobi” di Disney+ della serie Star Wars e “Ms. Marvel” della serie Marvel.

ms marvel - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

Allo stesso tempo, il business dei media in streaming ha ancora perso denaro nel secondo trimestre, raggiungendo 1,1 miliardi di dollari, in parte a causa dell’aumento dei costi di produzione e dei costi di marketing per i programmi Disney+ ed ESPN+.

Allo stesso modo, Netflix ha perso 200.000 abbonati nel primo trimestre di quest’anno.La quarta stagione di “Stranger Things” rilasciata a maggio ha salvato parte delle perdite.Nel terzo trimestre, ha aggiunto 2,41 milioni di abbonati, facendo affidamento anche su contenuti di alta qualità, compresi i drammi Collected “Monster: The Story of Jeffrey Dahmer”, “The Very Lawyer Yu Yingxuan”, il film “Shadow Man”, “Purple Heart Love” e così via.

guaiqiwuyu - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

Nel campo di battaglia del flusso e riflusso, nessuno può uccidere nessuno. Il motivo è che la concorrenza dei media in streaming è feroce, la recessione economica ha portato a budget utenti limitati e ci sono più abbonati “sleali” .

Uno studio della società di statistica Antenna ha rilevato che circa il 19% degli utenti di streaming media (inclusi Netflix, Hulu, AppleTV+, HBO Max e Disney+, ecc.) ha cancellato tre o più streaming media nei due anni terminati a giugno di quest’anno.

Inoltre, la percentuale di utenti Netflix che si sono abbonati e hanno persistito per più di 6 mesi nel gennaio 2022 è scesa al 55%, rispetto al 62% nello stesso periodo del 2021 e al 71% nel 2020.

“Gli spettatori entrano, guardano, annullano e se ne vanno”, gli utenti sono diventati più esigenti e frugali, più fedeli ai contenuti che alla piattaforma, spesso annullando l’iscrizione dopo aver visto una serie popolare su un media in streaming e poi passando a un altro.

net - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

Questo mette di fronte a un dilemma i media in streaming: non basta bruciare troppo denaro, e ancor più è impossibile sottovalutare i contenuti, che mantengono a malapena una struttura precaria tra i vari estremi della contraddizione:

Uno sta spendendo abbastanza soldi per acquistare spettacoli e film di successo per attirare nuovi abbonati, l’altro sta fissando i prezzi giusti per dozzine di mercati diversi e il terzo sta controllando i costi per raggiungere il pareggio.

ezgif11 - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

Nell’aprile di quest’anno, le piattaforme multimediali in streaming HBO Max e Discovery+ si sono fuse, coprendo risorse come film, fumetti, notizie, sport, documentari, reality show, ecc. Quando i dirigenti hanno parlato delle ragioni della fusione, hanno anche sottolineato l’importanza del contenuto stesso, “con un’ampia gamma di La scelta del contenuto è molto importante per ridurre il tasso di abbandono degli utenti”.

Anche i contenuti sportivi stanno iniziando a cadere nel mirino dello streaming, ma le guerre di offerte sui diritti sono state costose.

Per aumentare i guai della Disney, i diritti di streaming della Premier League indiana scadono quest’anno e alla fine vanno a Viacom 18, la joint venture mediatica dell’uomo più ricco dell’India.

hot - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

Ma l’India è uno dei mercati principali per Disney+, e Disney+ Hotstar, la versione in streaming lanciata da Disney per l’India, conta 61,3 milioni di utenti. La perdita del copyright di questo evento potrebbe rendere Disney+ meno competitivo.

Forse per questo motivo, Disney ha abbassato le sue aspettative per gli utenti Disney+ a lungo termine ad agosto: entro la fine di settembre 2024, gli utenti Disney+ raggiungeranno i 215-245 milioni, una cifra inferiore alla precedente previsione di 230-260 milioni.

Anche gli sport stanno guardando le piattaforme di streaming delle aziende tecnologiche . Alla fine di luglio, sia Apple che Amazon stavano progettando di acquistare i diritti di trasmissione sportiva, negoziando con la National Football League, la Major League Baseball e la Formula 1.

coda - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

▲ “Hearing Girl” distribuito da Apple ha vinto l’Oscar per il miglior film.

Ciò che preoccupa ancora di più Disney+ e Netflix è che i giganti della tecnologia hanno un’ecologia completamente diversa dalle società di media tradizionali e dalle piattaforme di streaming media native, un modo completamente diverso di valutare il ritorno sull’investimento.

Il ritorno di Iger alla Disney questa volta mostra anche che l’industria dei media in streaming è entrata in una nuova fase: in un ambiente di forte concorrenza e recessione economica, è passata da orientata alla crescita a orientata al profitto.

avatar2 - La Disney ha cambiato allenatore dall’oggi al domani e il leggendario CEO non è riuscito a ritirarsi L’enorme perdita di “Topolino” può essere salvata?

Ma la Disney è la Disney dopo tutto, e “Avatar: The Way of Water” di Cameron sta per essere rilasciato.I risultati al botteghino potrebbero far brillare gli occhi della gente, e quindi uscire dall’attuale bassa marea. Tuttavia, Avatar: Way of Water è stato così costoso da girare che avrebbe dovuto essere il terzo o il quarto film di maggior incasso della storia per raggiungere il pareggio.

Nell’ambiente in continua evoluzione dei media in streaming, il mito della piattaforma di streaming multimediale originale Netflix si è allontanato e società tecnologiche come Apple e Amazon stanno recuperando terreno e fornendo sangue ad altre attività.Sebbene Disney, una società di media tradizionale secolare, ha una ricchezza del proprio IP, non manca la capacità di raccontare storie, abilità, ma anche fare tutto il possibile per tenersi al proprio posto.

 

È benefico come il gelo autunnale e può eliminare i disastri malvagi. E-mail di lavoro: [email protected]

#Benvenuti a prestare attenzione all’account pubblico WeChat ufficiale di Aifaner: Aifaner (ID WeChat: ifanr), altri contenuti interessanti ti verranno presentati il ​​prima possibile.

Ai Faner | Link originale · Visualizza i commenti · Sina Weibo