Le migliori alternative a Photoshop per il 2019, da Affinity Photo a GIMP

Photoshop UltraSharp U3818DW recensione photoshop
Bill Roberson / Tendenze digitali

Photoshop è il fotoritocco come Xerox è la fotocopia. Oltre ai professionisti che usano il programma, la parola stessa è diventata parte del popolare lessico e viene spesso usata come verbo, come in "Puoi Photoshop questo per renderlo migliore?" Più spesso, quando si sfoglia il pagine di una rivista, le immagini che vedevi una volta venivano aperte in Photoshop.

Ma mentre Photoshop può essere lo standard del settore, non è l'unico editor fotografico serio in circolazione. Photoshop rimane il re per molti degli usi più avanzati, ma programmi come GIMP, Affinity Photo, PaintShop Pro e Pixelmator possono offrire prezzi più bassi e interfacce utente più semplici – e ancora completi su molte funzionalità.

Mentre ci sono molte alternative di Photoshop là fuori (inclusi questi programmi gratuiti di fotoritocco ), i programmi che possono davvero resistere alle alternative di Photoshop non sono strumenti di base basati sul web e includono cose come livelli e mascheratura. Ecco le migliori alternative di Photoshop per i fotografi che desiderano fare di più che ritagliare, ridimensionare e immagini.

A prima vista:

La migliore alternativa a Photoshop: Affinity Photo

Foto di affinità

Foto di affinità

  • Nessun abbonamento
  • Design pulito
  • Programma leggero
  • Disponibile su iPad

Photoshop

  • Include Lightroom
  • Funzionalità più avanzate

Affinity Photo e Photoshop hanno molto in comune, tra cui l'editing dei livelli non distruttivo e gli spazi colore RGB e CMYK. Immediatamente, tuttavia, ci sono chiare differenze tra i programmi, perché mentre Photoshop costa € 10 al mese, Affinity Photo è una commissione una tantum di € 50. Ciò significa che gli utenti Affinity possono pagare una volta ed essere fatti, mentre gli utenti Photoshop perderanno l'accesso al programma se annullano le loro iscrizioni, ma vengono anche automaticamente aggiornati con l'ultima versione senza costi di aggiornamento aggiuntivi. Mentre gli aggiornamenti incrementali di Affinity Photo sono gratuiti, il passaggio dalla versione 1.0 alla 2.0 non lo sarà.

Come programma più recente, Affinity Photo è stato lanciato con un design più pulito e moderno: molti utenti affermano che il programma sembra più come usare un'app mobile. Per coincidenza, Affinity Photo è disponibile per iPad, ma costa € 20 indipendentemente dal fatto che tu acquisti anche la versione desktop. Adobe afferma che stanno lavorando su una versione iPad di Photoshop , ma al di là dell'anteprima di una build di sviluppo iniziale, non c'è ancora traccia di ciò.

Gli sviluppatori di Affinity Photo sanno che il programma è in concorrenza diretta con uno standard del settore, quindi la società ha lavorato per includere tutte le principali funzionalità per cui Photoshop è noto. I due programmi non sono identici, ma Affinity Photo include ancora molti degli strumenti più avanzati, come l'unione di foto per compositi HDR, panorami e stack di messa a fuoco. Anche i livelli e il mascheramento sono una parte importante dell'app.

Photoshop, tuttavia, ha ancora alcuni vantaggi rispetto a Affinity. Gli strumenti a colori sono più avanzati, i livelli si ridimensionano più facilmente e i dati EXIF ​​possono essere modificati, per cominciare. Photoshop ha anche un'interfaccia più familiare per editor esperti, una moltitudine di tutorial e molti plug-in. Probabilmente il vantaggio più grande per Photoshop è la facile integrazione con l'editor e l'organizzatore RAW Adobe Lightroom, che è incluso nel prezzo di abbonamento quando ti iscrivi al piano fotografico. Serif, la società madre di Affinity, offre anche Affinity Designer ed editore, ma non ha un programma di gestione RAW per competere con Lightroom.

La migliore alternativa gratuita a Photoshop: GIMP

miglior screenshot gratuito di gimp del software di fotoritocco
Mark Coppock / Tendenze digitali

cordoncino

  • Gratuito
  • Programma leggero
  • Include la maggior parte dei controlli di modifica di base e di livello medio
  • personalizzabile

Photoshop

  • Livelli di regolazione non distruttivi
  • Strumenti più avanzati
  • Aggiornamenti frequenti
  • Il costo include Lightroom, cloud storage

Mentre ci sono una manciata di alternative gratuite a Photoshop, il programma open source GIMP si avvicina di più agli strumenti avanzati di Photoshop. Come programma open source, GIMP può essere scaricato gratuitamente per Mac, Windows e Linux.

GIMP, che sta per GNU Image Manipulation Program, ha molti degli stessi strumenti di Photoshop. La modifica dei livelli è possibile, il che consente a GIMP di fare più di una semplice modifica di ritaglio e colore. Molte modifiche avanzate, come la regolazione locale, la correzione delle imperfezioni e la rimozione degli oggetti, possono essere facilmente affrontate all'interno del programma open source. Mentre altri programmi gratuiti ritagliano, ricolorano e applicano i filtri, GIMP offre strumenti abbastanza avanzati per essere considerato un vero concorrente di Photoshop.

Ovviamente, un programma gratuito non è mai alla pari con uno standard di settore a pagamento. Sebbene GIMP contenga la maggior parte degli stessi strumenti più utilizzati, mancano alcune funzionalità. Il pennello correttivo, ad esempio, ha un'opzione in cui il pennello di Photoshop ne ha quattro. GIMP inoltre non ha modifiche non distruttive al livello di regolazione, in cui le modifiche possono essere ripristinate o modificate in seguito senza influire sul resto della modifica. GIMP tende anche a essere alla base degli ultimi nuovi strumenti di Photoshop, con alcune nuove opzioni che non arrivano
al programma gratuito anni dopo. Inoltre, GIMP non è un programma di progettazione grafica tanto quanto Photoshop, ad esempio il supporto per CMYK non è incluso.

L'interfaccia utente di GIMP è eccezionale o non eccezionale, a seconda di come la vedi. Come un formato open source, l'interfaccia utente non è professionale ed elegante come quella di Photoshop. Tuttavia, poiché non ci sono molti strumenti, il programma può sembrare leggermente meno scoraggiante e consente anche maggiori opzioni di personalizzazione.

GIMP non può sostituire esattamente tutte le funzionalità di Photoshop, ma è il programma open source che si avvicina di più alla potenza di Adobe, con un prezzo gratuito. Scopri di più su come si confronta nel nostro confronto Photoshop rispetto a GIMP .

La migliore alternativa a Photoshop e Lightroom: Corel PaintShop Pro

Testo di revisione di Corel PaintShop Pro 2018

Corel PaintShop Pro

  • Solo Windows
  • Più economico, senza abbonamento
  • Molteplici modalità di interfaccia

Photoshop

  • Più strumenti di fascia alta e strumenti consapevoli del contenuto
  • Più tutorial e plug-in
  • MacOS e Windows

Corel PaintShop Pro è un'alternativa di Photoshop che è anche legata a un'alternativa Lightroom chiamata AfterShot Pro. Come altri concorrenti, Corel punta agli utenti frustrati di dover pagare una tariffa mensile offrendo un prezzo una tantum. In bundle con AfterShot Pro, Corel PaintShop Pro costa € 100, con aggiornamenti per gli utenti attuali a € 80. A differenza di Photoshop, tuttavia, PaintShop Pro è un programma solo per Windows.

Corel PaintShop Pro è l'editor di foto più avanzato dell'azienda, ma cerca di colmare il divario tra l'essere facile da usare e avere funzionalità avanzate utilizzando un pannello Essentials. Questa modalità è progettata per i principianti, mentre se hai bisogno di strumenti più avanzati, sono accessibili semplicemente cambiando la modalità. Questa opzione può rendere PaintShop Pro più facile da utilizzare per i principianti, offrendo allo stesso tempo spazio per crescere.

Sebbene PaintShop Pro contenga numerosi strumenti simili a Photoshop, inclusa la modifica basata su livelli, Photoshop è ancora il migliore per le regolazioni consapevoli del contenuto. Photoshop ha strumenti come Face-Aware Liquify, offrendo allo stesso tempo un più robusto riempimento consapevole del contenuto sul riempimento magico di Corel, che aiuta a riempire aree di un'immagine in base al contenuto circostante. Adobe Camera RAW ha anche più strumenti del convertitore RAW incluso in PaintShop, anche se non è un problema se si opta per il pacchetto che include AfterShot. PaintShop, tuttavia, ha alcune opzioni che non fanno parte di Photoshop, incluso l'essere in bundle con PhotoMirage per animare una foto e dipingere automaticamente per convertire istantaneamente una foto in uno stile di pittura o altra opera d'arte.

La migliore alternativa a Photoshop per facilità d'uso: Pixelmator Pro

pixelmator versione 3 6 supporta lo schermo della barra di tocco di macbook pro

Pixelmator

  • Solo MacOS
  • Interfaccia semplice
  • Compatibile con iCloud
  • Più economico

Photoshop

  • Include Lightroom e Adobe Camera RAW
  • Supporta HDR, GIF, azioni
  • Supporta CMYK
  • Strumenti più avanzati
  • MacOS e Windows

Pixelmator Pro, uno degli editor di immagini desktop più quotati nel Mac App Store, è un editor solo per MacOS che viene definito come un insieme di "strumenti professionali di modifica delle immagini che chiunque può utilizzare". Il programma ottimizzato non ha tutti i potenza di Photoshop, ma supera facilmente altre app di editing adatte ai principianti. Poiché è progettato da zero per il Mac, gli utenti Mac si sentiranno immediatamente a casa all'interno della semplice interfaccia utente e godranno anche di funzionalità come la perfetta integrazione con iCloud. E a differenza di Photoshop, Pixelmator Pro costa solo € 40 come download una tantum.

Nonostante il prezzo più basso, Pixelmator Pro include ancora numerosi strumenti di fotoritocco. Ovviamente copre le nozioni di base come ritaglio, regolazioni dell'esposizione e correzione del colore, ma include anche molte altre funzionalità avanzate. I livelli sono inclusi – e non distruttivi – insieme a strumenti pennello e strumenti di ritocco, nonché compatibilità con tipi di file comuni come PSD, PNG, HEIF e TIFF.

Mentre Pixelmator Pro non è un editor di foto semplificato per principianti, Adobe Photoshop continua a vincere in alcune aree quando si tratta di realizzare modifiche più complesse. Pixelmator Pro non supporta la creazione di GIF e, sebbene sia possibile unire manualmente le immagini HDR, non esiste alcuna funzione di allineamento automatico come in Photoshop. Mancano anche alcune funzioni per risparmiare tempo come le azioni, che, in Photoshop, consentono di registrare il flusso di lavoro e applicarlo alle immagini future. E più come editor fotografico che come strumento di progettazione grafica, Pixelmator non supporta un'area di lavoro CMYK.

Come con molti altri modelli concorrenti, Pixelmator Pro manca anche di un'alternativa Lightroom, dando un altro vantaggio a Photoshop. A differenza del Pixelmator originale , Pixelmator Pro supporta il lavoro con file RAW, tuttavia, motivo per cui la versione Pro vale € 10 in più ed è una migliore alternativa a Photoshop.

Hai davvero bisogno di Photoshop?

Mentre è il primo e più antico programma fotografico e grafico, Photoshop non è più l'unico editor fotografico importante. Photoshop mantiene il suo titolo come standard del settore e, il più delle volte, include le funzionalità più avanzate. Se desideri la maggior parte degli strumenti di fotoritocco con opzioni di progettazione grafica miste, Photoshop è ancora quello da battere. Mentre l'abbonamento è un rifiuto per molti, Photoshop viene fornito in bundle con Lightroom per soli € 10 al mese, che riteniamo sia un prezzo molto ragionevole.

Ciò non significa che Photoshop sia il miglior editor di foto per tutti, tuttavia. Se non hai bisogno di fare molto oltre il ritaglio, correggere i colori e correggere alcune imperfezioni, puoi risparmiare un sacco di soldi optando per un'alternativa di Photoshop. Altri programmi sono spesso più facili da imparare, perché quando si abbandonano gli strumenti più avanzati, il programma sembra meno scoraggiante. Affinity Photo è l'alternativa di Photoshop più pagata e ci piace in particolare che abbia una versione per iPad. PaintShop è tra i migliori per gli utenti Windows che necessitano anche
di un processore e un organizzatore RAW. Pixelmator è un'opzione eccellente per gli utenti MacOS che desiderano un'app accessibile ma potente, mentre GIMP è disponibile per Linux oltre a MacOS e Windows – e ha un prezzo imbattibile.