Lotmaxx SC-10 Shark Review: affidabile stampante 3D per principianti, ma forse salta gli aggiornamenti

La Lotmaxx SC-10 Shark  è una stampante incredibilmente ben costruita e affidabile pronta all’uso, che la rende perfetta per i principianti. Con funzionalità facili da usare come una piastra di costruzione riscaldata flessibile e un touchscreen portatile, nella mia esperienza, non sono state necessarie modifiche per ottenere stampe straordinarie. Questo è un risultato incredibile per qualsiasi stampante, figuriamoci per uno a questo prezzo. Ho provato molte stampanti 3D nel corso degli anni e quasi nessuna di esse ha “appena funzionato”. Pieni voti per il pacchetto base.

Specifiche

  • Marchio: Lotmaxx
  • Volume di costruzione: 9,25×9,25×10,4 pollici (235x235x265mm)
  • Precisione di stampa: 0,1-0,4 mm
  • Connettività: MicroSD, USB
  • Piastra di costruzione riscaldata: sì, flessibile e rimovibile
  • Tipo di alimentazione: tubo Bowden
  • Dimensioni: 17×18,3×19,21 pollici (443x466x488 mm)
  • Peso: 18,5 libbre (8,4 kg)
  • Stampa a due colori: aggiornamento opzionale

Professionisti

  • Stampe di qualità fantastica fuori dalla scatola, nessun ritocco richiesto
  • Lo chassis in metallo con scanalatura a T è solido e ben costruito
  • Schermo staccabile per comodità
  • Letto di stampa riscaldato, rimovibile e flessibile

Contro

  • La stampa bicolore aggiunge troppa complessità, sprechi e tassi di fallimento per i principianti
  • L’aggiornamento del livellamento automatico è capriccioso
  • Stampe con incisione laser riga per riga
  • Cablaggio disordinato una volta aggiunto uno dei moduli di aggiornamento

Acquista questo prodotto

Aibecy LOTMAXX SC-10 - Kit stampante 3D da scrivania, stampa silenziosa, 235 x 235 x 280 mm, volume di compilazione con touchscreen da 3,5 pollici
  • ▲Trazione della ruota a V ad alta precisione: la ruota a V è lavorata a partire da POM importato, che ha i vantaggi di super silenzio, alta precisione e resistenza all'usura.
  • ▲ L'alimentatore Mingwei è selezionato per garantire la sicurezza e la bassa mancanza di stampa. Con touch screen a colori da 3,5 pollici, facile da usare. Supporta 7 lingue, cinese / tedesco / inglese / francese / russo / spagnolo / italiano.
  • ▲Supporta il rilevamento di esaurimento dei filamenti, quando il materiale si esaurisce, ti ricorderà di cambiare il nuovo filamento. Riprendere la funzione di stampa, quando l'alimentazione, la stampante continuerà a stampare dal punto di interruzione. Piattaforma autoadesiva, rimuove facilmente il modello senza paletta.
  • ▲ La macchina adotta un'unità silenziosa, stampa silenziosa. Supporta la stampa online o con scheda TF senza collegamento, compatibile con i sistemi Windows XP/Vista/7/8/10/Mac / Linux.
  • ▲ Grande dimensione di stampa di 235 x 235 x 280 mm per soddisfare diversi requisiti di stampa, supporta diversi filamenti di stampa da 1,75 mm come PLA, ABS, TPU, legno, rame, gradiente, ecc. Ampiamente usato in giocattoli, architettura, mobili, istruzione, medicina, uso quotidiano e altri settori.

 

Stampe facili da usare, di buona qualità, a prezzi ragionevoli: scegline due quando si tratta di stampanti 3D.

Almeno, era così. Il Lotmaxx SC-10 Shark  non scende a compromessi sulla qualità costruttiva, ma è anche facile da usare, funziona immediatamente per stampe affidabili e ha un prezzo molto ragionevole. Ha anche una selezione di aggiornamenti disponibili, in grado di trasformarlo in un estrusore a due colori o persino in un incisore laser.

Impressioni iniziali e design

Arrivando un po ‘piatto, dovrai passare una buona mezz’ora circa a mettere insieme l’SC-10 Shark prima del primo utilizzo. Non è così male come sembra; non è certamente quello che chiamerei un kit fai da te. La costruzione equivale a bullonatura sul cavalletto verticale, nonché sui portabobine e sullo schermo. Viene fornito un ampio set di strumenti, nonché un tubo Bowden sostitutivo, tosatrici e raschietto. Tutto ciò di cui potresti aver bisogno per iniziare a stampare è incluso, inclusi alcuni filamenti di esempio.

La qualità dei componenti della SC-10 è superiore alla maggior parte delle stampanti, con un telaio con scanalatura a T interamente in metallo e parti in plastica stampate a iniezione. Sembra e si sente premium e solidamente costruito. Se questo si traduce in stampe di buona qualità è un’altra questione.

Il design principale è quello di un clone di Ender 3, con un tubo Bowden che alimenta il filamento nella testina di stampa. Un sensore di alimentazione del filamento assicura che l’esaurimento del filamento a metà stampa si interrompa e ti avvisa di cambiarlo.

Anche se il sensore del filamento è un tocco utile, ammetto di non essere un fan del tubo Bowden. L’interfaccia della stampante significa che per cambiare il filamento è necessario premere lo stesso pulsante una trentina di volte in modo da spostare il filamento di 10 mm alla volta fino a quando non esce dal tubo. Un estrusore a trasmissione diretta posizionato direttamente sulla testina di stampa è molto più semplice, ma questa è una piccola lamentela.

Un ampio touchscreen a colori rimovibile si trova sul lato destro, con un cavo a spirale che significa che puoi manipolare lo schermo da qualsiasi punto entro un raggio di circa un piede. Anche se questo suona come un piccolo punto di nota nelle specifiche hardware, l’ho trovato sorprendentemente utile, specialmente quando hai la stampante forse spinta sul retro della tua scrivania o in un armadio. L’interfaccia è un po ‘lenta, tuttavia, e probabilmente avrebbe potuto essere semplificata in uno schema monocromatico per accelerare l’elaborazione.

È possibile trasferire Gcode alla stampante utilizzando una scheda micro SD. Sebbene la stampa USB sia supportata, non è consigliata da un PC e devo ancora vedere alcun supporto ufficiale per Octoprint.

Particolarmente utile per i principianti è la piastra di costruzione flessibile riscaldata e rimovibile. Una piastra di costruzione riscaldata aiuta con l’adesione del primo strato, il che significa meno stampe non riuscite. Rimuovere le stampe è semplicissimo: basta estrarre la piastra di costruzione in acciaio fissata magneticamente e piegarla leggermente per rilasciare la stampa. Raschiare eventuali residui utilizzando il raschietto in dotazione.

Lotmaxx SC-10 Shark: prima stampa

Prima di iniziare con la tua prima stampa, dovrai livellare manualmente il piano di stampa utilizzando quattro grandi quadranti situati sotto. Selezionare il processo di livellamento dal menu delle impostazioni e posizionare un foglio di carta sul piano di stampa. Toccare ogni punto di livellamento a turno e regolare la manopola finché non si inizia a sentire un po ‘di attrito sulla carta tra l’ugello e la piastra di costruzione. Ripeti finché non sembra lo stesso in tutti e cinque i punti.

La mia prima stampa è stata utilizzando il Gcode di prova fornito: un gatto fortunato. Sono lieto di segnalare che ha funzionato la prima volta, con una buona adesione e un’elevata velocità di stampa. Sebbene ci sia un leggero problema con una sporgenza cadente sotto la zampa destra, è comunque una qualità incredibile per una prima stampa e questi potrebbero essere facilmente risolti rallentandola.

Quello che mi ha davvero sorpreso è stato quanto fosse incredibilmente silenzioso durante la stampa. Quando è inattivo, il rumore della ventola è udibile ma facilmente ignorato; ma quando inizia la stampa, potresti essere nella stessa stanza e non sapere che è acceso. Questo è in netto contrasto con la mia vecchia Prusa Original mkII, di cui l’intera casa è a conoscenza. La combinazione di solido telaio in metallo, potenti motori passo-passo e chip per driver passo-passo di buona qualità sono ciò che rende possibile tutto questo. Metterei felicemente il Lotmaxx SC-10 Shark nel mio ufficio o in camera da letto mentre stampa.

Modelli per affettare

Lotmaxx fornisce software personalizzato per l’affettatura; sembra essere una versione modificata di Cura. Sebbene abbia più familiarità con Slicr, sembra abbastanza facile per principianti e professionisti, mostrando tutte le funzionalità che mi aspetto in modo accessibile. C’è una varietà di preimpostazioni di qualità oppure puoi approfondire i singoli parametri e creare i tuoi profili personalizzati. Il taglio di un file STL scaricato (per una cupola geodetica 2V ) è stato semplice e, ancora una volta, ha prodotto una stampa di qualità fantastica senza errori. Stampato a una velocità inferiore rispetto al gatto fortunato, non ci sono stati problemi di collegamento.

Non c’è motivo per cui non puoi utilizzare il tuo software di slicing preferito, ovviamente: la stampante utilizza Gcode standard e le impostazioni possono essere prese dal profilo del dispositivo. Ma per i principianti, consiglierei di utilizzare il software Lotmaxx finché non sarai più a tuo agio.

C’è un altro motivo per utilizzare il software in dotazione: se hai acquistato l’aggiornamento dell’incisione laser, il software di progettazione per produrre Gcode laser è integrato. A differenza dei filtri dei dati di oggetti 3D, non sono a conoscenza di alcun software di terze parti in grado di gestirlo. Il che ci porta chiaramente al primo aggiornamento disponibile per Lotmaxx SC-10 Shark.

Modulo per incisione laser

L’incisore laser è il modulo più semplice da installare, richiede solo pochi bulloni per fissarlo al lato destro della testina di stampa 3D standard. Una volta collegata (alla parte anteriore della macchina), la stampante riconoscerà automaticamente che dovrebbe passare alla modalità Laser, senza che vengano modificate le impostazioni o il firmware. L’interfaccia si regola di conseguenza e sarai in grado di selezionare il tuo Gcode laser per la stampa.

le clip fornite per fissare saldamente la superficie di stampa alla piastra di costruzione. Poiché il modulo incisore è attaccato a destra della testina di stampa, l’area effettiva disponibile per la stampa è inferiore alla piastra di costruzione completa; circa due terzi della dimensione, ma è ancora abbastanza grande per la maggior parte degli scopi. Assicurati di indossare gli occhiali di protezione forniti, quindi attiva il laser e utilizza una combinazione dell’asse Z e regola manualmente la manopola di messa a fuoco sul modulo laser fino a quando il raggio laser non è focalizzato. Quindi puoi iniziare a stampare il tuo design.

Mentre è generalmente sicuro lasciare una stampante 3D per continuare la sua attività grazie alle caratteristiche di sicurezza termica, bruciare legno e altri materiali con un laser ad alta potenza è un’altra questione. Non lasciare la macchina incustodita durante la stampa in questa modalità.

Sfortunatamente, i miei risultati con l’incisore laser sono stati deludenti. Piuttosto che trattare i contorni come un movimento continuo e poi riempire il centro (come farebbe quando si stampa in 3D), l’incisore laser stampa riga per riga, come un getto d’inchiostro. Sembra piuttosto terribile e rovina l’utilità del modulo per me. L’hardware è ovviamente in grado di fare molto meglio, quindi o sto facendo qualcosa di completamente sbagliato che non è ben spiegato nel manuale, o può essere risolto con un aggiornamento software.

Livellamento automatico

Il secondo aggiornamento che puoi acquistare con SC-10 è il livellatore automatico, un modulo 3D Touch. Questa è una piccola sonda fisica che cade, tocca il piano di stampa, quindi si ritrae. È un modulo poco costoso, ma secondo la mia esperienza, non valeva la pena.

Il livellatore automatico si attacca più o meno allo stesso modo dell’incisore laser e si collega anche alla parte anteriore della macchina. A differenza del modulo laser, sarà necessario modificare il file di configurazione del firmware per utilizzarlo, nonché modificare le impostazioni di avvio di Gcode trovate nel software di slicing.

Anche se sono riuscito a ottenere una stampa riuscita dopo aver installato l’auto-livellatore, i tentativi successivi hanno fatto schiantare la testina di stampa sul letto. Dopo molti esperimenti, ho scoperto che BLTouch richiede apparentemente il primo livellamento manuale del piano di stampa, il che vanifica in qualche modo lo scopo di un meccanismo di livellamento automatico.

A questo punto, ero anche frustrato dalla mancanza di regolazione Z dal vivo. La regolazione Z in tempo reale significa che puoi spostare la testina di stampa su e giù anche quando il processo di stampa è iniziato, quindi è facile tornare indietro o aggiungere un po ‘più di squish per il primo strato, se necessario. Se hai comunque livellato manualmente il letto, in genere non è necessario, poiché è già regolato sullo spessore della carta. Ma ogni volta che utilizzo l’auto-livellatore, ho scoperto che avevo bisogno di modificarlo leggermente. Che ancora una volta, coinvolge i quadranti manuali sotto il letto.

Questa è la prima volta che uso un tastatore 3D e spero che sia l’ultima. Il metodo della sonda induttiva PINDA utilizzato da Prusa è più affidabile ed è in grado di adattarsi a tutti i tipi di letti deformati senza alcun intervento manuale.

Quindi, nonostante sia un aggiornamento poco costoso, semplicemente non mi preoccuperei del livellatore automatico. Fuori dagli schemi, il livellamento manuale funziona perfettamente.

Stampa bicolore con un doppio estrusore

L’aggiornamento finale che puoi acquistare per SC-10 Shark  è il più complesso da installare e il più impressionante, se riesci a farlo funzionare correttamente.

La stampa in più filamenti porta le possibilità creative di una stampante 3D a un altro livello. Oltre a più colori, puoi stampare oggetti più complessi grazie a strutture di supporto idrosolubili.

L’aggiornamento del doppio estrusore sul Lotmaxx SC-10 comporta lo smontaggio completo della testina di stampa e la sostituzione dell’hotend. Avrai quindi due tubi Bowden da affrontare. Dovrai anche montare un secondo motore estrusore, sensore e supporto del filamento sul gantry e rimuovere la base della stampante per installare un chip driver. E ci saranno più cavi da instradare, che ancora una volta si collegheranno alla parte anteriore della macchina. Mi ci è voluta almeno un’ora e sono abbastanza certo di aver rotto l’hotend monocolore durante il processo, grazie a una clip del tubo Bowden non collaborativa.

Quando hai finito, è un po ‘disordinato, se devo essere onesto. Mentre posso occuparmi di un cavo penzolante per l’uso temporaneo di un incisore laser, una volta aggiunto un autolivellatore e un secondo estrusore, il cablaggio ben avvolto e l’estetica generale della stampante sono rovinati.

Dopo aver nuovamente modificato il file di configurazione del firmware e le impostazioni del profilo della stampante, la stampa di prova è risultata eccezionale. È un bellissimo cono bicolore, lo è davvero. Ma una cosa che dovresti sapere sulla stampa bicolore da una singola testina di stampa è che ottenere colori definiti in questo modo richiede la pulizia dell’hotend ad ogni cambio di colore. La testina di stampa si sposta di lato, schizza un po ‘in una colonna di rifiuti, quindi continua. Per produrre quel delizioso cono di prova era necessaria una colonna di rifiuti altrettanto grande.

Forse questo non è un problema se stai stampando un’intera lastra piena di coni meravigliosamente bicolori. I modelli più larghi e piatti producono sicuramente meno rifiuti, di sicuro. Ma devo chiederti se ne vale la pena. Puoi spegnere la colonna dei rifiuti di pulizia se vuoi, ma i risultati sono terribili; puoi vedere di seguito come l’effetto bicolore è rovinato, e otterrai “bobbling” dove cerca comunque di cambiare colore.

A differenza di alcune stampanti, la Sc-10 Shark non può mescolare i colori. Il tentativo di spingere l’altro filamento nello stesso momento non funziona e sentirai il clic degli estrusori mentre il filamento si inceppa. Ciò significa che prima di ogni stampa dovrai assicurarti che entrambi i filamenti siano retratti di circa 1 cm nel tubo Bowden. Questo non è un processo automatico, quindi devi prima aumentare la temperatura dell’hotend, quindi ritirare ogni estrusore. È ancora più complicato con i filamenti di colori più chiari poiché il tubo è bianco opaco, quindi potrebbe essere necessario utilizzare una torcia per smartphone per brillare attraverso il tubo.

Dovresti anche sapere che la progettazione di una stampa a due colori richiede due modelli. Dovrai caricare entrambi i modelli, sperare che si allineino, assegnare ciascuno alla rispettiva testina di stampa, quindi unirli. Ci sono relativamente pochi modelli bicolori già pronti disponibili in questo formato per il download.

Sebbene i risultati siano impressionanti, la plastica aggiuntiva sprecata, le complicazioni dell’affettatrice e l’incapacità di mescolare i filamenti di colore all’interno dell’hotend significano che sono necessari livelli di pazienza significativamente più alti per ottenere buoni risultati. Una volta passato al sistema a due colori, il mio tasso di fallimento è salito alle stelle.

Dovrei anche notare che è ancora possibile stampare in due colori anche senza un secondo estrusore se il cambio di colore si verifica su un livello specifico. Ciò consente di stampare cose come la segnaletica semplicemente inviando un segnale di pausa a un certo livello e scambiando il filamento.

A parte: la stampa sopra era di pessima qualità (anche se non ha fallito, come tale), con imbottitura sul primo strato e quella che sembra una sovraestrusione dappertutto. Sto ancora cercando di isolare il motivo.

Lotmaxx SC-10 Shark: ottimo per i principianti

Sia chiaro: Lotmaxx SC-10 Shark è una stampante incredibilmente ben costruita e affidabile pronta all’uso, il che la rende perfetta per i principianti. Con funzionalità facili da usare come una piastra di costruzione riscaldata flessibile e un touchscreen portatile, nella mia esperienza, non sono state necessarie modifiche per ottenere stampe straordinarie. Questo è un risultato incredibile per qualsiasi stampante, figuriamoci per uno a questo prezzo. Ho provato molte stampanti 3D nel corso degli anni e quasi nessuna di esse ha “appena funzionato”. Pieni voti per il pacchetto base.

Ma una volta arrivati ​​agli aggiornamenti opzionali, ho riscontrato un aumento dei guasti e risultati deludenti.

L’autolivellante non è affidabile e necessita ancora di una regolazione manuale. Il livellamento manuale non è poi così difficile, quindi ho finito per disabilitare il modulo 3D Touch.

Il doppio estrusore aggiunge troppa complessità per il principiante e diminuisce l’affidabilità complessiva delle stampe; Non consiglierei di installarlo e di rovinare quella che altrimenti sarebbe una grande stampante. Se sei un utente professionista che deve avere la capacità di stampare con due estrusori, consiglierei una stampante progettata per questo fin dall’inizio, piuttosto che un aggiornamento opzionale.

L’incisore laser è l’aggiornamento più promettente che richiede il minimo sforzo per l’installazione. Anche se non ho ancora ottenuto ottimi risultati, sono fiducioso che possa essere migliorato. Se puoi acquistare un solo aggiornamento, dovrebbe essere il modulo laser.

Poi di nuovo: a circa $ 400 per il pacchetto completo  potrebbe comunque valere un punt. Gli aggiornamenti software potrebbero migliorare le prestazioni degli aggiornamenti, oppure potresti essere abbastanza sicuro in seguito da installarli senza temere le inevitabili modifiche.