MacBook Pro 2020: tutto ciò che devi sapere sui prossimi laptop di Apple

Con il MacBook Pro da 16 pollici che riceve recensioni entusiastiche, i processori ARM realizzati da Apple all'orizzonte e persino un MacBook a doppio schermo apparentemente in lavorazione, questi sono tempi interessanti per gli appassionati dei laptop Apple.

Questo è doppiamente vero con il MacBook Pro, dove ha luogo gran parte dello sviluppo di fascia alta di Apple. E con il nuovo decennio alle porte, c'è molto da aspettare quest'anno – quindi cosa dovresti aspettarti esattamente dal MacBook Pro nel 2020?

Prezzo e data di uscita

Apple lancia il programma di sostituzione per il cavo usb tipo c tim cook new macbook 2015

In questa fase, le date esatte di rilascio sono una questione di speculazioni, ma ci sono molti suggerimenti degli anni precedenti che possiamo usare per prendere una ragionevole misura in cui il MacBook Pro 2020 potrebbe essere rilasciato.

In generale, Apple lancia aggiornamenti per laptop MacBook Pro più grandi in occasione di eventi a giugno o ottobre, o altri aggiornamenti minori tramite comunicato stampa a maggio o luglio. Sebbene non ci sia modo di garantire che sarà lo stesso nel 2020, suggerisce che il primo che potremmo ottenere un nuovo MacBook Pro nel 2020 sarebbe intorno a maggio.

Abbiamo avuto un altro indizio sotto forma di un deposito normativo trapelato per un imminente MacBook Pro. Archiviato presso la Commissione Economica Eurasiatica (CEE), il documento riguarda un dispositivo con il numero di modello A2289, realizzato dal "marchio Apple di personal computer portatili" e con "versione del software macOS 10.15". Questo è il software attuale, altrimenti noto come Catalina .

Il fatto che il rapporto sia stato depositato presso la Commissione economica eurasiatica dà credito all'idea che una data di uscita sta arrivando prima piuttosto che dopo. Archiviazioni simili hanno rivelato l'esistenza di nuovi iPad a luglio 2019 e sono stati rilasciati meno di due mesi dopo a settembre 2019; è la stessa storia con MacBook Air e Pro – rivelata a giugno 2019 , aggiornata a luglio.

Ciò suggerirebbe una data di rilascio precedente del solito, ma è possibile che si tratti di un insolito MacBook Pro, una variante da 13 pollici del MacBook Pro 16. Ne parleremo più avanti.

E il prezzo? Bene, questo è ancora più sfuggente della data di uscita, senza dati fermi provenienti da alcuna fonte. Tuttavia, ancora una volta possiamo usare un po 'di pensiero laterale per fare un'ipotesi decente su quanto potrebbe costare il MacBook Pro 2020.

L'indizio principale si presenta sotto forma di MacBook Pro da 16 pollici, che ha mantenuto lo stesso identico prezzo di MacBook Pro 15, nonostante offrisse un nuovo fattore di forma e funzionalità. Quindi, se un MacBook Pro 16 ridimensionato è proprio dietro l'angolo, ci aspetteremmo che segua l'esempio impostato dal fratello maggiore e mantenga l'attuale prezzo di partenza di $ 1.299, con e una manciata di dimensioni e variazioni delle specifiche che salgono attraverso il ingranaggi dei prezzi.

MacBook Pro 16 – ma più piccolo

recensione di apple macbook pro 16 pollici

Quando Apple ha lanciato il MacBook Pro da 16 pollici a dicembre 2019, ha scelto di offrire le sue nuove funzionalità solo a questo modello. Ciò significava che il MacBook Pro 13 più piccolo è rimasto lo stesso: le stesse cornici spesse, la stessa tastiera a farfalla, lo stesso tutto.

Mi è sempre sembrata una situazione temporanea, soprattutto quando le recensioni positive hanno iniziato a riversarsi per la tastiera notevolmente migliorata, una migliore architettura termica e un aspetto più moderno. Troviamo difficile credere che Apple vorrebbe limitare queste funzionalità solo al modello da 16 pollici; un MacBook Pro 13 rinnovato è sicuramente in arrivo.

Tornando a quei documenti CEE, ci sono indizi che indicano che il dispositivo trapelato fa parte della stessa famiglia del MacBook Pro, con il numero di modello A2289 tra i primi. MacBook Pro 16 ha un numero di modello di A2141 ed è il primo MacBook Pro a utilizzare un numero di modello che inizia con "A2" (in precedenza, tutti i MacBook Pro recenti avevano avviato "A1"). Mentre vari iPad usano anche numeri di modello che iniziano con A2, l'enfasi sul "marchio di computer portatile" nella documentazione CEE implica che questo dispositivo è un parente del MacBook Pro da 16 pollici.

Pensiamo che sia altamente improbabile che si tratti di un bernoccolo di specifiche per MacBook Pro 16, in quanto sembra assurdo aggiornarlo così presto dopo averlo rilasciato. Il MacBook Pro da 13 pollici, tuttavia, non è stato toccato da luglio 2019 , rendendolo l'oggetto molto più probabile del deposito CEE.

Ciò significa che possiamo aspettarci una scheda tecnica simile al MacBook Pro 16: una tastiera magica con corsa migliorata; cornici per schermi sottili; la Touch Bar con un tasto Esc fisico e il pulsante Touch ID; e un nuovo sistema di raffreddamento per estrarre più prestazioni dai componenti interni.

Un processore ARM sembra possibile

quanto sono buone le app di catalizzatore del progetto macos catalina twitter

Voci di Apple che cambiano i suoi processori da Intel a ARM sono in circolazione da molto tempo, ma sembra che il 2020 potrebbe essere l'anno in cui finalmente diventerà realtà. Numerosi fattori, tra cui le eccellenti prestazioni dei chip iOS basati su ARM di Apple, numerosi ritardi frustranti per i processori Mac di Intel, gli ultimi progetti software di Apple e rapporti da fonti affidabili suggeriscono che i processori ARM arriveranno su MacBook Pro prima piuttosto che dopo.

Ad esempio, sia Bloomberg che Axios hanno riferito che Apple è ben avviata con l'interruttore, nome in codice Kalamata. Al momento, Apple fa affidamento su Intel che fornisce i processori che alimentano i suoi MacBook; numerose volte negli ultimi anni Intel è stata in ritardo nella consegna di questi, il che significa che i MacBook sono andati sul mercato senza gli ultimi e più grandi chip al loro interno. Con la frustrazione che ciò comporta da un lato e le eccezionali prestazioni dei processori mobili di Apple dall'altro, sembra che Apple abbia esaurito la pazienza.

Tuttavia, c'è un'altra ragione, e abbastanza interessante non proviene dal mondo dell'hardware, ma del software. L'indizio qui è Project Catalyst , l'impegno costante di Apple per far funzionare le app iOS su Mac. Il progetto è iniziato con le app per iPad che fanno il primo salto e presumibilmente si espanderà per includere le app per iPhone nel 2020. L'obiettivo finale è consentire a qualsiasi app di funzionare su qualsiasi piattaforma Apple.

Secondo i rapporti, Apple spera di facilitare questo equipaggiando tutti i suoi dispositivi, incluso il MacBook Pro, con chip ARM . Per prima cosa, ciò renderebbe la vita enormemente più semplice per gli sviluppatori di app, che potrebbero lavorare su app sapendo che sarebbero in esecuzione sulla stessa architettura indipendentemente dal dispositivo.

L'aggiunta di processori ARM a MacBook Pro ci dà anche un potenziale suggerimento sulla sua data di rilascio. Dato l'enorme spinta che questo darebbe agli sviluppatori di app, ha senso che Apple voglia mostrarlo all'evento incentrato sugli sviluppatori di Apple, WWDC, che si svolge ogni anno a giugno. Abbiamo quindi tenuto d'occhio una data di uscita di giugno 2020 per MacBook Pro; mentre è molto più tardi di quanto suggerirebbe il deposito CEE, quel documento potrebbe riferirsi a un dispositivo diverso da ARM MacBook Pro. È sempre possibile che Apple limiterà il suo lancio iniziale di processori ARM a dispositivi entry-level come MacBook Air o MacBook riavviato.

Un display Mini-LED estremamente potente e accattivante

MacOS Catalina Hands-on | Macbook Pro
Dan Baker / Tendenze digitali

Nel tempo, il MacBook Pro si è guadagnato una reputazione per il suo display stellare, che vanta una luminosità eccezionale, una vasta gamma di colori e bassi tassi di errore del colore. Eppure le recenti indiscrezioni suggeriscono che quegli schermi sono impostati per migliorare ancora.

Secondo il noto analista Ming-Chi Kuo, Apple sta lavorando a un display Mini-LED che aumenterà notevolmente la qualità. Stiamo già vedendo proliferare questa tecnologia nei monitor di fascia alta lanciati nel 2020 . Ad esempio, Pro Display XDR di Apple – la sua più alta qualità, il monitor più lussuoso finora – contiene 576 LED; un MacBook Pro Mini-LED può vantare fino a 10.000 LED.

Inserendo così tanti LED in un display MacBook Pro da 13 o 16 pollici si otterranno prestazioni HDR eccezionali, colori ampi e contrasto elevato, evitando anche i problemi di burn-in che possono verificarsi i pannelli OLED. Tutto sommato, ciò dovrebbe aiutare a portare i display MacBook Pro di Apple a un altro livello.

Ci sono alcuni avvertimenti. Per prima cosa, Kuo si aspetta comprensibilmente che una tecnologia così avanzata costi un braccio e una gamba, quindi probabilmente apparirà solo nel MacBook Pro di fascia alta di Apple (così come nel suo iPad Pro, potenzialmente). Inoltre, Kuo prevede una data di lancio di fine 2020 a metà intorno al 2021, il che significa che potremmo dover aspettare un po 'di più per questo super display.

MacBook Pro 2020: la nostra lista dei desideri

Touchpad da 13 pollici Apple MacBook
Bill Roberson / Tendenze digitali

Ci sono alcune altre cose che ci piacerebbe vedere sul MacBook Pro 2020. Anche se non tutti si vocifera, non saremmo sorpresi di vederli nella prossima iterazione del dispositivo.

In cima alla nostra lista deve essere Face ID . Mentre l'iPhone ha avuto Face ID (e Windows ha avuto Windows Hello) per un po 'di tempo, i MacBook di Apple sono stati privi di questa tecnologia per troppo tempo. Face ID su un MacBook sarebbe più sicuro di Touch ID e ancora più conveniente – tutto ciò che dovresti fare sarebbe sederti alla scrivania e guardare e il tuo schermo, poi boom – sei connesso. un pulsante Touch ID, solo un'esperienza senza soluzione di continuità del tipo per cui Apple è ben nota.

Al CES 2020, AMD ha presentato i suoi processori Ryzen 4 . Questi vantano fino a otto core e 16 thread con un assorbimento eccezionalmente basso: solo 15 watt. Apple richiede componenti molto efficienti dal punto di vista energetico per il MacBook Pro per renderlo quasi silenzioso durante la maggior parte delle operazioni e questi chip sarebbero facilmente abbastanza efficienti per i gusti di Apple. Portare questi processori serie U a otto core sul MacBook Pro da 13 pollici potrebbe rivoluzionare ciò che i professionisti creativi potrebbero fare con un laptop più piccolo.

Alla fine, saremmo remissivi se non parlassimo delle porte. Per fortuna Apple sembra aver lasciato alle spalle i giorni della singola porta USB-C ora che ha ucciso il MacBook da 12 pollici , ma è ancora possibile acquistare un MacBook Pro nuovo di zecca con solo due porte USB-C. Questo è appropriato per MacBook Air, ma per un dispositivo rivolto a utenti professionisti con una pletora di accessori, monitor e dispositivi da collegare, non è sufficiente. Siamo tutti per i vantaggi della super velocità di Thunderbolt 3, ma abbiamo bisogno di porte sufficienti per poter svolgere il nostro lavoro senza affogare nei dongle.