No, i "selfie del vulcano" non sono una buona idea (specialmente se sta scoppiando)

ge vulcano eruzione di dati pubblici dell'Etna in Sicilia Italia
Equilibriuman / 123RF

Afferrare una foto o cinquanta per i tuoi follower su Instagram fa parte della vita moderna, ma non è sempre una buona idea fare il possibile per afferrare i soldi sparati.

Un rapporto della Royal Geographical Society di questa settimana suggerisce che un numero crescente di persone sta persino facendo piani di viaggio speciali con l'unico scopo di inseguire quel colpo che cattura l'attenzione, anche se l'avventura a volte può trasformarsi in qualcosa di un incubo.

La geografa dell'Università di Cambridge, Amy Donovan, che ha scritto il rapporto, nota come un numero crescente di persone sta volando in tutto il mondo non appena sentono parlare di un vulcano che soffia sulla sua cima, con l'Islanda un posto particolarmente popolare grazie alla sua abbondanza di attività geologica.

Ma questo cosiddetto "turismo del vulcano" comporta una serie di rischi, specialmente quando questi visitatori hanno poca esperienza di come l'attività vulcanica può avere un impatto sull'area circostante.

Mentre Donovan dice di comprendere appieno l'attrazione del vulcano, sottolinea anche come le persone spesso si pongano involontariamente in pericolo avvicinandosi a questa formidabile forza della natura.

"Puoi respirare il gas, sentire i suoni che la terra sta producendo. Vogliono avvicinarsi a sentire il potere della terra ", ha detto il geografo alla BBC .

I pericoli di alzarsi vicino a un vulcano in eruzione, nel caso in cui non lo sapessi già, includono essere colpiti da caduta di sassi e bombe di lava, essere avvolti da polvere soffocante, o essere sopraffatti da fumi velenosi. C'è anche il rischio di rimanere intrappolati dai flussi di lava, cosa che è successa quasi a queste persone alle Hawaii all'inizio di quest'anno.

Donovan ha suggerito che l'aumento del cosiddetto "turismo vulcanico" potrebbe essere in parte dovuto alla proliferazione di smartphone e social media, con persone che desiderano fotografare o registrare video di se stessi in paesaggi drammatici e attivi.

E quando le cose vanno male per i turisti che sono vicini ai vulcani, ovviamente mette a repentaglio la vita dei soccorritori, sottolinea Donovan.

"Molti paesi vulcanici attivi affrontano il dilemma di voler turisti, ma vogliono anche tenere le persone al sicuro, il che crea un enigma difficile", ha detto Donovan, aggiungendo: "Le persone violano i regolamenti sulla sicurezza. Non puoi sorvegliare il sito di un vulcano di notte. "

Una troupe di produzione della BBC, insieme a decine di turisti, ha avuto una fortunata fuga sull'Etna in Italia nel 2017, quando il vulcano ha improvvisamente eruttato mentre stava girando. Non c'era alcun avvertimento su quello che stava per accadere, ma le riprese drammatiche della BBC mostrano chiaramente il panico che seguì quando l'eruzione ebbe inizio.

Nel tentativo di impedire agli appassionati di selfie più spericolati di farsi del male, le autorità indiane hanno vietato i selfie nei luoghi turistici più frequentati in cui si sono verificati incidenti in passato, come la cima delle scogliere .

( Fonte )