Nvidia GTC 2022: RTX 4090, DLSS 3 e tutto il resto annunciato

L’evento GTC (GPU Technology Conference) di Nvidia è terminato e il keynote è stato ricco di novità. Le nuove schede grafiche della serie RTX 40 sono state ovviamente gli annunci di spicco, dando il via a una generazione completamente nuova di schede grafiche per i giocatori di PC.

Ma come al solito, l’annuncio di Nvidia è andato ben oltre i giochi di consumo, toccando settori che vanno dai nuovi prodotti nel mondo della robotica e delle auto a guida autonoma ai progressi nei campi della medicina e della scienza.

GeForce RTX 4090 e 4080

Specifiche per la scheda grafica RTX 4090.

Il grande annuncio che ha dato il via al keynote, ovviamente, sono state tre nuove schede grafiche . L’ RTX 4090 è il modello di punta, che secondo Nvidia è fino a 2 volte più veloce della generazione precedente (RTX 3090 Ti) nei tradizionali giochi rasterizzati. Questa enorme carta è basata su Ada Lovelace, che è la base di tutto ciò che è stato annunciato al GTC. Viene fornito con 16.384 core CUDA e 24 GB di memoria GDDR6X. E, in particolare, gli stessi 450 watt di potenza dell’RTX 3090 Ti .

L’RTX 4090 sarà disponibile il 12 ottobre e costerà $ 1.599.

RTX 4090RTX 4080 16GBRTX 4080 12GB
Nuclei CUDA16.3849.7287.680
Memoria24GB GDDR6X16GB GDDR6X12GB GDDR6X
Aumenta la velocità di clock2520 MHz2505 MHz2610 MHz
Larghezza del bus384 bit256 bit192 bit
Potenza450 W320 W285 W

L’RTX 4080 fa un passo indietro ed è disponibile in due diverse configurazioni. Il modello da 16 GB costerà $ 1.199 e il modello da 12 GB costerà $ 900.

Queste GPU sono un po’ più gestibili, rispettivamente con 320w o 285w. L’RTX 4090 ha ben più del doppio dei core CUDA rispetto al modello RTX 4090 da 12 GB, tuttavia, il che è un enorme divario. C’è una grande differenza nelle specifiche tra questi due modelli di RTX 4080, quindi sarà interessante vedere come si accumulano in termini di prestazioni.

DLSS 3

DLSS3 FPS comparison 1 - Nvidia GTC 2022: RTX 4090, DLSS 3 e tutto il resto annunciato

Insieme alle nuove GPU, Nvidia ha anche annunciato la terza generazione di RTX, che include DLSS 3 . Proprio come il passaggio dal DLSS alla seconda generazione, questa sembra essere una sostanziale evoluzione della tecnologia. Questa volta, l’apprendimento automatico può prevedere i fotogrammi effettivi, non solo i pixel, con un conseguente aumento ancora maggiore della frequenza dei fotogrammi nei giochi.

Quanto velocemente? Bene, Nvidia dice fino a quattro volte più veloce, grazie all’acceleratore di flusso ottico. Questa tecnologia in realtà raggruppa tre diverse innovazioni Nvidia in una, tra cui DLSS Super Resolution, DLSS Frame Generation e Nvidia Reflex.

L’altra grande caratteristica di DLSS 3 è la sua capacità di potenziare i giochi con limitazione della CPU. Nvidia ha mostrato una demo di Microsoft Flight Simulator , che si adatta al conto in modo estremo. Vedere DLSS 3 aumentare i frame rate da 64 fps a 135 fps è davvero impressionante, specialmente in questo tipo di giochi.

Nvidia afferma che DLSS 3 sarà quattro volte più veloce del rendering convenzionale, tutto sommato. DLSS 3 uscirà a ottobre e Nvidia afferma che oltre 35 giochi e applicazioni lo supporteranno al lancio.

Infine, Nvidia ha annunciato Portal RTX, una versione modernizzata del popolare gioco per PC, ora con DLSS 3 ed effetti di ray tracing.

Nvidia Drive Thor

Drive Thor di Nvidia per auto a guida autonoma.

Nvidia ha cercato per anni di mettere piede nella porta per il futuro delle auto a guida autonoma, ma il suo ultimo prodotto sembra un passo significativo nella giusta direzione. Nvidia Drive Thor è il suo superchip di nuova generazione, basato sull’architettura della GPU Hopper, abbinato alla CPU Nvidia Grace.

Drive Thor è la prima piattaforma automobilistica ad avere un motore con trasformatore di inferenza.

Nvidia afferma che Drive Thor sarà disponibile per i modelli di auto del 2025 delle case automobilistiche come il vero successore di Drive Orin, attualmente in produzione. Thor prende il posto di Drive Atlan, che era stato annunciato solo lo scorso anno.

Concierge Nvidia Drive

Un rendering del sistema di intrattenimento Drive Concierge.

Oltre al nuovo chip, Nvidia ha sfoggiato anche Drive Concierge , un completo sistema di infotainment a bordo del veicolo. Sostituisce il quadro strumenti su un tipico cruscotto di un’auto con quello che Nvidia chiama “cabina di pilotaggio digitale”. Il sistema supporta Android Automotive, che consente la personalizzazione dei sistemi da parte delle case automobilistiche. In particolare, l’annuncio arriva solo pochi mesi dopo l’annuncio di Apple CarPlay di nuova generazione , che fa una cosa simile con il suo quadro strumenti digitale.

Naturalmente, in altre parti del veicolo, Drive Concierge offre ai passeggeri anche funzionalità come videoconferenza, streaming video, assistenti digitali, cloud gaming tramite GeForce Now e visualizzazioni complete dell’auto.

L’intero design è stato creato in Omniverse e Nvidia afferma che la progettazione in Omniverse consente alle case automobilistiche di modificare tutti questi aspetti dell’auto molto prima che diventino una realtà fisica.

Omniverse Cloud e la rete di distribuzione grafica di Nvidia

Omniverse Cloud utilizzato in tutto il mondo.

Omniverse Cloud è stato annunciato all’inizio di quest’anno come la suite completa di servizi cloud di Nvidia per le persone che costruiscono il futuro del metaverso, senza la necessità di tutte quelle prestazioni nel tuo computer reale. Le nuove aggiunte alla suite di servizi includono l’applicazione di simulazione robotica, Nvidia Isaac Sim, così come la simulazione di veicoli autonomi, Nvidia Drive Sim.

È interessante notare che Omniverse Cloud è stato menzionato insieme a qualcosa chiamato Nvidia Graphics Delivery Network (GDN), che è il data center distribuito che alimenta Omniverse Cloud. Basata sulle stesse capacità di GeForce Now , il servizio di cloud gaming dell’azienda, la Rete Display di Google è la rete che fornisce tutta questa grafica ad alte prestazioni e bassa latenza a chiunque ne abbia bisogno.

Nvidia ha parlato a lungo di tutti i modi in cui vengono utilizzati Omniverse e i digital twin, affermando anche che ogni prodotto in futuro controllato da software, deve avere un digital twin a scopo di test.

Jetson Orin Nano

Le due versioni del Jetson Orin Nano.

Nvidia ha annunciato i moduli Jetson Orin Nano , l’ultima aggiunta alla famiglia di piccoli computer Jetson costruiti per accelerare i processi di intelligenza artificiale e la robotica. Questi nuovi “system-on-modules” affermano di portare fino a 40 trilioni di operazioni al secondo (TOPS) di prestazioni AI, 80 volte le prestazioni del suo predecessore, i moduli Orin NX.

I moduli Orin Nano saranno disponibili a partire da gennaio, con il modello da 8 GB a partire da $ 199.

Tutto il resto

  • Nvidia ha annunciato due nuovi modelli di linguaggio di grandi dimensioni, l’API NeMo per applicazioni di intelligenza artificiale in linguaggio naturale e BioNeMo per applicazioni in chimica e biologia.
  • Lowe’s ha annunciato che renderà gratuita la sua libreria di oltre 600 risorse di prodotti 3D fotorealistici per altri creatori di Omniverse. L’azienda ha anche discusso della sua esplorazione dell’utilizzo di gemelli digitali interattivi e di un visore AR Magic Leap 2 per dare ai dipendenti “superpoteri”.
  • La rete ferroviaria tedesca della Deutsche Bahn ha annunciato che sta utilizzando i gemelli digitali nell’Omniverso per sviluppare il suo futuro sistema ferroviario.
  • È stata annunciata la seconda generazione di Nvidia OVX, alimentata dalla GPU L40, pensata per la costruzione di “gemelli digitali industriali complessi”. L40 utilizza core RT di terza generazione e core Tensor di quarta generazione per questi intensi carichi di lavoro Omniverse ed è già stato equipaggiato per aziende come BMW e Jaguar Land Rover. Questi nuovi sistemi OVX saranno disponibili da Lenovo, Inspur e Supermicro entro l’inizio del 2023.
  • Nvidia ha annunciato che la GPU H100 Tensor Core è entrata in piena produzione ed è pronta a lanciare i suoi primi prodotti basati su Hopper in ottobre
  • Nel mondo medico, Nvidia ha annunciato IGX, una piattaforma hardware e software combinata progettata specificamente per casi d’uso come interventi chirurgici robotici e monitoraggio dei pazienti.
  • Nvidia ha anche dimostrato come IGX abbia applicazioni anche nel mondo industriale, in particolare nella creazione di fabbriche autonome sicure in cui è coinvolta la collaborazione uomo-macchina.
  • Una partnership tra Nvidia e The Broad Institute of MIT e Harvard che porta il software Clara Parabricks con accelerazione GPU sulla piattaforma di dati biomedici Terra, consentendo ai ricercatori di accelerare attività come il sequenziamento del genoma fino a 24 volte. Nvidia afferma che sta contribuendo con il proprio modello di apprendimento profondo per “aiutare a identificare le varianti genetiche associate alle malattie”.
  • Nvidia e Booz Allen hanno annunciato una “collaborazione estesa” per utilizzare l’IA attraverso l’accelerazione GPU della sua piattaforma di sicurezza informatica, basata sul framework Morpheus di Nvidia.