RAM insufficiente sul telefono? 6 Suggerimenti per la gestione della memoria Android che devi conoscere

Hai un vecchio telefono Android o ti piace giocare agli ultimi giochi mobili di fascia alta? Di tanto in tanto potresti riscontrare problemi di memoria, poiché il tuo telefono fatica a starti dietro.

Ma cosa puoi fare al riguardo, se non altro? Diamo un'occhiata a come gestire la RAM su Android.

1. Se non è rotto, non risolverlo

Il primo punto da sottolineare sulla gestione della memoria su Android è che a meno che tu non abbia un telefono vecchio o economico, non dovrai farlo affatto.

La maggior parte dei dispositivi di fascia media e di punta degli ultimi due anni avrà almeno 4 GB di RAM. Un'ammiraglia del 2019, come OnePlus 7 Pro o Galaxy Note 10 Plus, potrebbe avere fino a 12 GB. Non è mai necessario gestire la memoria su questi dispositivi.

Telefono Samsung RAM da 12 GB
Credito di immagine: Samsung

Per la maggior parte, Android è molto efficiente quando si tratta di gestire la memoria. Se controlli e scopri che tutta (o la maggior parte) della RAM disponibile è in uso, non preoccuparti: è così che è progettato per funzionare. Android cerca di mantenere le app in memoria il più a lungo possibile, in modo che si riavviino all'istante la prossima volta che ne hai bisogno.

Se e quando è necessario liberare memoria aggiuntiva, il sistema chiuderà silenziosamente alcune delle app che non hai utilizzato di recente in background.

C'è un vecchio adagio: la RAM libera è spreco di RAM. Questo vale sicuramente per Android.

2. Di quanta RAM hai bisogno?

Quindi non è necessario gestire la memoria se il telefono ne ha abbastanza. Ma quanta RAM è sufficiente?

In una certa misura, dipende da come si utilizza il telefono. Se stai principalmente facendo una navigazione leggera e usando i social media, puoi cavartela molto meno che se giochi costantemente a PUBG o Call of Duty.

uso della memoria di chiamata del dovere

Per le ammiraglie del 2019, Google ha deciso che 6 GB erano sufficienti per il Pixel 4, mentre Samsung ha scelto 8 GB per il Galaxy S10 (che utilizza la skin più ricca di risorse di Samsung). Suggeriamo che 4 GB sono ancora sufficienti per tutti tranne gli utenti più esigenti e anche 3 GB vanno bene per un uso più leggero. Al di sotto, lo stai spingendo.

Android e Google Play Services utilizzeranno da soli circa 1,5 GB di RAM e sono sempre in esecuzione. Un gioco come PUBG utilizzerà oltre 1 GB e anche avere diverse schede del browser aperte contemporaneamente può utilizzare un importo simile.

3. Scopri quali app stanno usando la tua RAM

La chiave per gestire la tua memoria è innanzitutto capire come viene utilizzata e quale delle tue app ne sfrutta maggiormente. Puoi farlo con lo strumento Memory introdotto in Android 6 Marshmallow.

Dove lo trovi dipende da quale versione di Android hai:

  • Su Android 6 Marshmallow e 7 Nougat, vai su Impostazioni> Memoria .
  • Da Android 8 Oreo in poi, la sezione Memoria è all'interno delle Opzioni sviluppatore . Per vedere questo, prima vai su Impostazioni> Informazioni sul telefono , quindi tocca Crea numero sette volte per visualizzare le opzioni dello sviluppatore . Quindi vai su Impostazioni> Avanzate> Opzioni sviluppatore> Memoria .

Una volta che sei lì, puoi vedere l'utilizzo della RAM media nelle ultime tre ore e l'ultimo giorno. Tocca Memoria utilizzata dalle app per ottenere un'analisi completa delle app che utilizzano di più. Questo ti aiuterà a identificare quei programmi affamati di RAM e possibilmente sostituirli con alternative più performanti.

4. Non utilizzare Task Killers o RAM Booster

Sappiamo da molti anni che i killer di attività sono cattive notizie per Android. Eppure ce ne sono ancora molti nel Play Store, che continuano a accumulare decine di milioni di download.

Quindi vale la pena ribadirlo: un task killer non renderà il tuo telefono più veloce . Né i ripetitori di RAM o altri tipi di app che promettono miglioramenti delle prestazioni.

Come abbiamo già detto, Android gestisce già app e memoria in modo efficiente, quindi forzare la chiusura delle app interferirà con questo processo. Inoltre, rallenterà l'avvio delle tue app la prossima volta che ne avrai bisogno, oltre a sprecare ulteriore potenza del processore e della batteria.

Peggio ancora, alcune app sono progettate per funzionare in background. Chiudendoli con un task killer spesso si tradurrà semplicemente nella loro riapertura. Ciò spreca anche più risorse rispetto a quando le hai lasciate sole.

Se devi chiudere un'app per qualsiasi motivo, fallo manualmente. Tocca il pulsante Recenti nella parte inferiore dello schermo o scorri verso l'alto dalla parte inferiore se stai utilizzando i nuovi gesti Android. Quando viene visualizzato l'elenco delle app recenti, chiudi quelle che non ti servono più scorrendole via.

5. Come utilizzare meno RAM

Quando lavori con un telefono a corto di RAM, puoi migliorare le prestazioni cercando di limitare la quantità di memoria che usi.

Questo non è sempre facile. App come Facebook e Snapchat sono noti maiali delle risorse, ma non si hanno alternative se si utilizzano questi servizi. Ma ci sono altri passaggi che puoi prendere:

  • Riduci il numero di schermate Home che utilizzi e non utilizzare sfondi animati o troppi widget che si aggiornano continuamente.
  • Disinstalla le app che non ti servono più.
  • Disabilita le app preinstallate che non usi andando su Impostazioni> App e notifiche> Visualizza tutte le app X , individua l'app e tocca Disabilita .
  • Installa eventuali aggiornamenti software non appena disponibili, sia per le app che per il sistema Android.
  • Trova app alternative che utilizzano meno memoria.

6. Scegli l'opzione Luce

Quando Google ha lanciato Android Go per telefoni di fascia bassa, ha anche lanciato una serie di leggere app Android Go in alternativa alle sue offerte più popolari. Non è necessario un telefono Go per utilizzare queste app: funzioneranno su qualsiasi dispositivo Android e utilizzeranno molta meno RAM.

vai alle app di google

Tra le tue opzioni ci sono:

Dopo averli installati, puoi andare avanti e disabilitare l'alternativa full-size utilizzando il metodo sopra menzionato. Di solito non è possibile disinstallare completamente queste app integrate.

Non senti nemmeno il bisogno di restare con le app Google ufficiali. Spesso puoi trovare alternative più veloci e più piccole a molte delle tue app preferite.

Chrome, ad esempio, ha molta fame di RAM, ma puoi facilmente sostituirlo con qualcosa come Kiwi Browser . Questo si basa sullo stesso motore di rendering Chromium, quindi le pagine Web sembrano uguali. Usa solo meno memoria.

Altri modi per migliorare il tuo telefono Android

Ora sai come gestire la RAM del tuo telefono, cosa evitare e come sfruttare al meglio il tuo dispositivo. Ma una carenza di RAM non è l'unico problema hardware che potrebbe influire sul telefono. Fortunatamente, possiamo aiutarti anche con questi problemi.

Scopri le migliori app Android per quando hai una cattiva copertura di Internet . E soprattutto, sapevi che puoi migliorare la durata della batteria usando l'automazione ? Scopri alcuni suggerimenti incredibili che ti aiuteranno a mantenere il tuo telefono Android più a lungo che mai!

Leggi l'articolo completo: RAM insufficiente sul tuo telefono? 6 Suggerimenti per la gestione della memoria Android che devi conoscere