Recensione Apple MacBook Pro 13 pollici M1: l’iPhone dei laptop

Solo Apple oserebbe vendere un laptop nel 2020 basato esclusivamente sul suo processore. Il suo pubblico principale non sono esattamente i chip-head che prendono decisioni di acquisto in base ai conteggi dei core e alle prestazioni per watt.

Eppure, Apple è riuscita a raccogliere un’enorme quantità di clamore attorno al suo nuovo chip M1 e ai familiari vecchi Mac che girano su di esso.

2019 Apple MacBook Pro (16", 16GB RAM, Archiviazione 512GB) - Grigio Siderale
  • Processore intel core i7 6-core di nona generazione
  • Spettacolare display retina da 16" con tecnologia true tone
  • Touch bar e touch id
  • Grafica amd radeon pro 5300m con memoria gddr6
  • Archiviazione ssd ultraveloce

Il design del nuovo MacBook Pro da 13 pollici non è cambiato affatto con la versione M1. È identico al modello basato su Intel uscito all’inizio di quest’anno. Ma il processore M1 promette qualcosa che un nuovo lavoro di verniciatura non potrebbe mai fare. È pronto a trasformare il MacBook Pro da 13 pollici da un semplice laptop a qualcosa di nuovo. Qualcosa di distintamente Apple. E sì, finalmente, qualcosa di meglio .

2019 Apple MacBook Pro (16", 16GB RAM, Archiviazione 1TB) - Grigio Siderale
  • Processore intel core i9 8-core di nona generazione
  • Spettacolare display retina da 16" con tecnologia true tone
  • Touch bar e touch id
  • Grafica amd radeon pro 5500m con memoria gddr6
  • Archiviazione ssd ultraveloce

Prestazione

Il MacBook Pro da 13 pollici è il primo di una nuova generazione di Mac che include anche i nuovi MacBook Air e Mac mini. Funzionano tutti sullo stesso chip M1, anche se le prestazioni variano tra i tre sistemi. Le prestazioni del Pro dovrebbero stare tra l’Air e il mini in termini di prestazioni. Almeno, questa è l’idea.

Il MacBook Pro da 13 pollici era già il laptop più potente delle sue dimensioni. Il chip Intel personalizzato da 25 watt utilizzato da Apple ha già più energia rispetto al tipico laptop da 13 pollici. Puoi ancora acquistare questo modello Intel, ma parte da $ 1.799. Non preoccuparti. È dotato di due porte Thunderbolt extra, ma il processore ARM a otto core da 5 nm di Apple fa saltare Intel fuori dall’acqua in tutti i modi che contano.

Il MacBook Pro da 13 pollici è ancora molto veloce. I punteggi che ha pubblicato nei benchmark mi hanno fatto fare una doppia ripresa, sia che si tratti di Geekbench 5 o Cinebench R23. Nelle prestazioni single-core, è testa a testa con i chip Intel e AMD più veloci, come il Core i7-1165G7 nel Dell XPS 13 . Le prestazioni multi-core sono dove la M1 brilla davvero. Con otto core, supera facilmente i laptop quad-core a cui ha un prezzo. Gli unici laptop con punteggi multi-core più veloci in Geekbench 5 sono grandi laptop da 45 watt come Dell XPS 17 o Acer ConceptD 7 Ezel .

Ciò si è tradotto in risultati simili anche in Cinebench R23. I punteggi single-core sono in cima alla lista e i punteggi multi-core sono molto più avanti della concorrenza. Ma ricorda: il MacBook Air presenta lo stesso chip M1. Nonostante non abbia una ventola in uno chassis leggermente più sottile, è solo l’11% dietro il MacBook Pro in questo benchmark. C’è solo una differenza di prezzo di $ 300 tra l’Air e il Pro, ma la differenza di prestazioni è inferiore a quella di una volta.

Naturalmente, questi benchmark sono già stati ottimizzati per la M1. Questo non è vero per la stragrande maggioranza delle app disponibili là fuori. Ma ciò non significa che noterai necessariamente quelli che non sono ottimizzati in ritardo, soprattutto se il tuo flusso di lavoro di base consiste nella navigazione web di base e nell’elaborazione di testi.

Quello che si nota, però, è come questo portatile è raffreddato. Lo noterai quando avvii una chiamata Zoom e non dovrai urlare per il rumore della ventola. O forse quando hai un paio di monitor 4K collegati e sei multitasking senza nemmeno che si scaldi. A differenza del MacBook Air , il MacBook Pro non è tecnicamente privo di ventole: ha una ventola che può girare quando necessario. Ma non l’ho mai sentito girare una volta. Non una volta. È molto diverso dai MacBook di un tempo.

Buona fortuna a eseguire un gioco come Fortnite su un MacBook Intel. Non solo funziona male a causa della scarsa grafica integrata, ma trasforma anche il tuo MacBook in un riscaldatore di spazio portatile. I tuoi palmi sono sudati, la tastiera è calda al tatto e le ventole girano come se stessero cercando di prevenire un disastro nucleare.

Su MacBook Pro 13 pollici M1, l’esperienza non potrebbe essere più diversa. Prima di tutto, raggiunge i 60 fotogrammi al secondo (fps) a impostazioni medie senza problemi. Ancora più importante, lo fa senza nemmeno riscaldarsi leggermente . Anche i laptop da gioco da $ 2.000 non riescono a farcela.

Ci sono delle limitazioni al gioco, ovviamente. Si tratta di grafica integrata, dopotutto, ma rappresentano un grande passo avanti rispetto a ciò che AMD o Intel sono in grado di offrire. Come con l’iPad o l’iPhone, la grafica integrata M1 trasforma finalmente il MacBook Pro da 13 pollici in una discreta macchina da gioco.

Prendi tutto questo con un pizzico di sale, però. Le prestazioni che puoi aspettarti da M1 MacBook Pro dipendono molto dalle applicazioni di cui hai bisogno. Quindi, affrontiamo il grande elefante nella stanza: compatibilità delle app.

Supporto per l’app

Come affermato in precedenza, il chip M1 segna un netto allontanamento dai sistemi Intel e x86 tradizionali. Una svolta così drastica rende la compatibilità delle app un grosso ostacolo da superare. Apple non ha evitato di fare grandi affermazioni sulle sue soluzioni, ma hai ragione a essere scettico. Non guardare oltre il disastro delle app di Microsoft con l’originale Surface Pro X per un esempio di quanto scarso possa essere gestito questo tipo di transizione.

La risposta breve è che quasi tutte le app o i software di cui potresti aver bisogno verranno eseguiti su Mac M1. Ciò non significa che funzionerà in modo super veloce, ovviamente, ma è una promessa che puoi portare in banca. E finora, il supporto allo sviluppo è stato fuori scala.

Non sorprende che il MacBook Pro sia follemente veloce con le app proprietarie di Apple che sono state compilate in modo nativo per questa nuova architettura. Se utilizzi Safari, GarageBand o anche Final Cut Pro, scoprirai che MacBook Pro offre prestazioni di livello professionale. Vuoi fare un po ‘di produzione musicale o editing video sul lato? Nessun problema. Il MacBook Pro da 13 pollici ti copre, soprattutto se rimani con il software Apple. Da quello che abbiamo visto, anche il MacBook Air può gestire questi flussi di lavoro con facilità.

Ma se sei un professionista creativo o un hobbista, probabilmente hai già le applicazioni scelte con cui lavori e potrebbero non provenire tutte da Apple. Poiché M1 è un processore basato su ARM, non può eseguire software scritto per x86, che è la maggior parte delle applicazioni che è possibile scaricare dal Web. Ci sono una manciata di sviluppatori chiave che hanno già ottimizzato le loro app per la M1. Microsoft, ad esempio, ha già introdotto la sua suite Office. Lo stesso vale per Google Chrome. Per molte persone, questo copre la maggior parte di ciò che usano quotidianamente.

Ci sono però dei buchi. La suite creativa di Adobe è l’esempio più importante. Le versioni native di Premiere Pro, Photoshop e Lightroom non saranno pronte fino al 2021. Stanno arrivando, ma per ora M1 deve eseguire una versione emulata. Ma non preoccuparti. Apple è riuscita a far funzionare queste app molto meglio di quanto potresti pensare. La soluzione di Apple è un processo di traduzione di app chiamato Rosetta 2 ed è strabiliante quanto bene funzioni.

Il MacBook Pro da 13 pollici può esportare un progetto video in Premiere alla stessa velocità di un laptop medio da 13 pollici basato su x86, inclusa la versione Intel del MacBook Pro. Ciò significa che puoi passare in sicurezza a M1 MacBook Pro senza doversi preoccupare delle prestazioni nelle app non native.

Ovviamente ci saranno sempre delle eccezioni. Ho provato a scaricare Epic Games Launcher, ad esempio, e oof. È estremamente lento. Una volta caricato un gioco, è fantastico, ma il programma di avvio e il negozio stesso sono in ritardo. Il vecchio software legato ad accessori o hardware specifici potrebbe avere problemi simili.

Era anche terribilmente lento nella codifica del video in Handbrake. Ci sono voluti cinque minuti e 28 secondi per completare una codifica video 4K in H.265. Cioè, fino a quando Handbrake non ha rilasciato una nuova versione (1.4), che è stata ottimizzata per la M1. Adesso? Il tempo di codifica è ridotto a soli due minuti e 38 secondi. È il 15% più veloce del MacBook Pro Intel Core i5 di decima generazione da 13 pollici nel completare la stessa attività di codifica. Ciò dimostra quanto velocemente gli sviluppatori stanno aggiornando il software per essere conforme.

Durata della batteria

Naturalmente, i vantaggi del processore M1 vanno ben oltre le prestazioni. Il laptop si avvia velocemente quando apri il coperchio e si collega rapidamente anche a display esterni. Il più grande miglioramento della qualità della vita che sperimenterai con esso, tuttavia, è la durata della batteria. Il MacBook Pro da 13 pollici non è mai stato un campione della durata della batteria, appena cigolando abbastanza da essere considerato adeguato. Ma non con la M1.

Questo MacBook Pro da 13 pollici ha una delle migliori batterie che abbia mai provato su un laptop, nonostante abbia solo una batteria da 58 watt. Nella navigazione web leggera, il MacBook Pro da 13 pollici è durato ben oltre 16 ore con una singola carica. È un sacco di tempo sullo schermo. Batte molti dei migliori laptop Windows, come Dell XPS 13 o HP Spectre x360 . Con un carico più leggero come il loop video locale, il MacBook Pro può durare anche più di 21 ore. Whew.

La parte migliore? Solo perché viene visualizzata la notifica di batteria scarica, non significa che sei condannato. Il MacBook Pro da 13 pollici può durare un’altra ora circa, soprattutto se si abbassa un po ‘la luminosità.

I processori con design ARM sono noti per l’estrema efficienza, quindi non sono stato troppo sorpreso di vedere il MacBook Pro eccellere in questo settore. Anche così, quasi raddoppiare la durata della batteria dei modelli precedenti senza modificare le dimensioni della batteria è un risultato enorme.

Design

Un laptop è molto più di un semplice processore, ovviamente. Il display, la tastiera, il trackpad, gli altoparlanti, la selezione delle porte, la portabilità e la durata della batteria sono tutti ugualmente importanti. Non molto è cambiato in questo senso, ma è ancora dove il MacBook Pro eccelle. Per la maggior parte.

Il telaio è spesso 0,61 pollici e pesa esattamente tre libbre. Nel 2016, quando questo design è stato utilizzato per la prima volta, stava aprendo nuovi orizzonti. In questi giorni, è normale. Troverai laptop più sottili, più leggeri e altrettanto robusti, come Dell XPS 13, HP Spectre x360, Lenovo ThinkPad X1 Carbon e Microsoft Surface Laptop 3 .

Tuttavia, è un laptop estremamente ben progettato, senza un accenno di flessione o piegatura, e questo include il coperchio.

Tuttavia, c’è spazio per miglioramenti. Non voglio altro che un MacBook Pro con alcune cornici dall’aspetto moderno. I designer di laptop hanno fatto passi da gigante in questo reparto, ma Apple è sembrata contenta di lasciare le cose come stanno. A peggiorare le cose, la webcam 720p alloggiata in quella grossa cornice non è comunque molto buona.

Mi aspetto che tutto ciò cambi nel 2021 con il lancio di un MacBook Pro da 14 pollici per sostituire questo. Ma se stai acquistando un MacBook Pro oggi, non ti aiuterà molto.

Questo particolare MacBook Pro include solo due porte USB-C / Thunderbolt, entrambe sul lato sinistro. Questi gestiscono DisplayPort, ricarica e trasferimenti di dati fino a 40 Gb / s. Personalmente preferisco avere una porta di ricarica su entrambi i lati del laptop per comodità, come sul Dell XPS 13.

Le quattro porte Thunderbolt sulla versione Intel del MacBook Pro sono davvero il suo unico vantaggio rispetto alla versione M1.

Display e altoparlanti

Non c’è mai stato molto spazio per lamentele con lo schermo del MacBook Pro. Il display “Retina” da 2.560 x 1.600 è nitido, luminoso e con colori precisi. Con l’abbondanza di schermi 4K disponibili nei laptop, al MacBook Pro in confronto mancano alcuni pixel. Non che te ne accorgerai, ovviamente. Non sorprenderti se il prossimo anno Apple farà un grosso problema per superare i 5K con il suo numero di pixel. Potrebbe persino utilizzare la tecnologia mini-LED!

Un avvertimento da fare: non sono riuscito a far funzionare il nostro software colorimetro. È un buon esempio di un software di nicchia che ha appena rifiutato di essere eseguito su M1. Ho confermato con Apple, tuttavia, che si trattava di un pannello identico al modello precedente, che includeva una luminosità massima di 485 nit, un contrasto di 1470: 1 e il 91% di spazio colore AdobeRGB.

L’aspect ratio 16:10 è stato utilizzato da Apple per molti anni, ma ora viene finalmente acquisito da aziende come Dell e HP. Chiaramente, Apple ha sempre avuto ragione.

Gli altoparlanti sono un’altra area in cui Apple è sempre stata in testa. Nessun concorrente si avvicina nemmeno. Su questo nuovo modello, Apple si è spinta oltre, apportando alcune modifiche alla messa a punto degli altoparlanti. Il chip M1 consente ad Apple di eseguire l’elaborazione audio da sola, aprendo opportunità per armeggiare con la diffusione stereo e l’equalizzazione. Questo è stato gestito in precedenza con il chip T2 , ma un controllo più stretto significa più opportunità per la messa a punto.

Il risultato è una qualità audio fantastica, soprattutto durante l’ascolto di musica. A differenza della maggior parte dei laptop, è davvero una gioia ascoltare la musica. Gli altoparlanti diventano molto rumorosi senza crepitii o distorsioni, e c’è anche una discreta quantità di bassi. È una meraviglia considerando quanto sono piccoli questi altoparlanti, ma l’ingegneria extra di Apple li porta al livello successivo.

Tastiera e touchpad

Non passerò troppo tempo a complimentarmi con Apple per la riparazione della sua tastiera. Sono finiti i giorni delle tastiere a farfalla inaffidabili e scomode. La Magic Keyboard di Apple, che utilizza un interruttore a forbice più convenzionale, ha debuttato nel MacBook Pro da 13 pollici all’inizio di quest’anno. È ancora qui ed è ancora fantastico.

Lo stesso vale per il trackpad, che è molto grande e reattivo. La tecnologia Force Touch significa che non c’è alcun meccanismo fisico sotto il vetro, ma solo una serie di motori altamente sensibili che replicano la sensazione del movimento.

Nel frattempo, continuerò a lamentarmi dell’opportunità persa che è la Touch Bar. Non lo uso quasi mai. E quando lo faccio, ad esempio per regolare il volume o la luminosità dello schermo, è fastidioso. La mia unica speranza è che Apple ora abbia strumenti migliorati per una migliore implementazione in futuro, ma per ora non rappresenta una grande funzionalità.

La nostra opinione

Il MacBook Pro da $ 1.299 M1 da 13 pollici è un nuovo inizio per il Mac. Il design fisico alla fine si riprenderà, ma per ora quello che abbiamo è l’inizio di una stagione per il Mac con cui sarà difficile competere.

Esistono alternative?

Il concorrente più vicino è il Dell XPS 13. Preferisco il design con cornice sottile del laptop Dell, così come l’opzione per un modello 4K. Il MacBook Pro 13 pollici M1 è un laptop più potente ora, però, e lo batte per la durata della batteria.

OffertaBestseller n. 1

Se non hai bisogno delle prestazioni extra offerte dal Pro, dovresti prendere in considerazione il MacBook Air. Utilizza una versione leggermente inferiore della M1, ma parte solo da $ 999 (o $ 899 con sconto per studenti).

OffertaBestseller n. 1
2020 Apple MacBook Air con Chip Apple M1 (13', 8GB RAM, 256GB SSD) - Argento
2020 Apple MacBook Air con Chip Apple M1 (13", 8GB RAM, 256GB SSD) - Argento
Autonomia senza precedenti, con una batteria che dura fino a 18 ore; CPU 8‐core fino a 3,5 volte più rapida, per gestire i progetti a velocità mai viste
1.159,00 EUR −160,00 EUR 999,00 EUR

Quanto durerà?

Essendo costruito sulla nuova architettura di sistema di Apple, il MacBook Pro 13 pollici M1 è un acquisto sicuro. Sarà supportato per molti anni. Detto questo, si dice che un’importante riprogettazione del MacBook Pro verrà lanciata nel 2021, anche se potrebbe passare un po ‘di tempo prima che ne sentiremo di più.

Tutti i MacBook di Apple sono coperti da una garanzia limitata standard di un anno. Naturalmente, puoi usufruire dell’eccellente servizio AppleCare + di Apple per un massimo di tre anni, anche se ti costerà un extra.

Dovresti comprarlo?

Bestseller n. 1
2021 Apple MacBook Pro (14', Chip Apple M1 Pro con CPU 8-core e GPU 14‑core, 16GB RAM, 512GB SSD) - Grigio siderale
2021 Apple MacBook Pro (14", Chip Apple M1 Pro con CPU 8-core e GPU 14‑core, 16GB RAM, 512GB SSD) - Grigio siderale
Neural Engine 16-core per un apprendimento automatico fino a 11 volte più rapido; Più autonomia: fino a 17 ore
2.349,00 EUR
Bestseller n. 2
2021 Apple MacBook Pro (16', Chip Apple M1 Pro con CPU 10-core e GPU 16‑core, 16GB RAM, 512GB SSD) - Argento
2021 Apple MacBook Pro (16", Chip Apple M1 Pro con CPU 10-core e GPU 16‑core, 16GB RAM, 512GB SSD) - Argento
Neural Engine 16-core per un apprendimento automatico fino a 5 volte più rapido; Più autonomia: fino a 21 ore
2.849,00 EUR
OffertaBestseller n. 3
2020 Apple MacBook Pro (13', Processore Intel Core i5, 16GB RAM, 512GB Memoria SSD, Magic Keyboard, Quattro porte Thunderbolt 3) - Grigio siderale
2020 Apple MacBook Pro (13", Processore Intel Core i5, 16GB RAM, 512GB Memoria SSD, Magic Keyboard, Quattro porte Thunderbolt 3) - Grigio siderale
Processore Intel Core i5 quad‑core di decima generazione; Spettacolare display Retina con tecnologia True Tone
2.229,00 EUR −479,52 EUR 1.749,48 EUR

Assolutamente. Più di qualsiasi MacBook Pro negli ultimi anni, Apple ne ha finalmente creato uno che ha un innegabile vantaggio sui suoi rivali.