Capire i tipi di cavo USB e quale usare

La maggior parte dei computer e dei dispositivi elettronici dispone di una qualche forma di connessione USB e molti dispositivi vengono forniti anche con un cavo USB. A cosa servono tutti questi cavi diversi e perché è importante quello che usi?

Può essere un po ‘complicato avvolgere la testa intorno a tutto questo. Ecco tutto ciò che devi sapere sullo standard USB, incluso come identificare i vari tipi di cavi USB e cosa fanno.

6 Tipi di cavi USB comuni e loro utilizzo

L’USB è presumibilmente universale, ma ci sono così tanti diversi tipi di cavi e connessioni USB. Perchè è questo? A quanto pare, ciascuno di essi ha funzioni diverse, principalmente per preservare la compatibilità e supportare nuovi dispositivi.

Ecco i sei tipi più comuni di cavi e connettori USB:

  • Tipo A: l’interfaccia standard piatta e rettangolare che si trova su un’estremità di quasi tutti i cavi USB. La maggior parte dei computer dispone di più porte USB-A per il collegamento delle periferiche. Li troverai anche su console di gioco, TV e altri dispositivi. Questo cavo si inserisce solo in un modo.
  • Tipo B: un connettore quasi quadrato, utilizzato principalmente per stampanti e altri dispositivi alimentati che si collegano a un computer. Non sono molto comuni in questi giorni, poiché la maggior parte dei dispositivi è passata a una connessione più piccola.
  • Mini-USB: un tipo di connettore più piccolo che era standard per i dispositivi mobili qualche tempo fa. Sebbene non siano così comuni oggi, li vedrai ancora su alcuni dispositivi, che provengono principalmente da Sony. Questi includono fotocamere, controller PlayStation 3, lettori MP3 e simili.
  • Micro-USB: un altro standard del passato, che sta lentamente declinando in popolarità, per dispositivi mobili e portatili. È persino più piccolo del mini-USB. Sebbene tu possa ancora trovare micro-USB su alcuni smartphone , tablet, batterie USB e controller di gioco, molti sono passati a USB-C.
  • Tipo-C: questo è il tipo più recente di cavo USB. È una connessione reversibile che offre velocità di trasferimento più elevate e più potenza rispetto ai precedenti tipi di USB. È anche in grado di destreggiarsi tra più funzioni. Lo vedrai su molti laptop e smartphone moderni, inclusi MacBook, telefoni Pixel e controller per PlayStation 5 e Xbox Series S | X. Discutiamo di USB-C più avanti.
  • Fulmine: questo non è un vero standard USB, ma è il connettore proprietario di Apple per iPhone, AirPods, alcuni modelli di iPad e altro ancora. Ha dimensioni simili a USB-C e viene fornito di serie sulla maggior parte dei dispositivi Apple rilasciati da settembre 2012. I dispositivi Apple meno recenti utilizzano il connettore proprietario a 30 pin molto più grande, mentre i modelli più recenti di iPad Pro utilizzano USB-C. Abbiamo coperto di più su cavi, adattatori e porte per dispositivi Apple se sei curioso.

Nella maggior parte dei casi, troverai che i cavi USB hanno un’estremità di tipo A standard e un’estremità di tipo B di qualche tipo. L’estremità di tipo A alimenta il dispositivo, mentre l’estremità di tipo B riceve alimentazione. Questo per evitare potenziali danni che potrebbero essere causati collegando due computer tramite USB-A, ad esempio.

I connettori Mini e Micro sono considerati forme più piccole di tipo B, anche se “tipo B” di solito non è nel loro nome.

In generale, i cavi che utilizzerai di più, e quindi che dovrai sostituire, sono micro-USB, USB-C e Lightning.

Standard di velocità USB

I tipi di connessione USB sono solo metà della storia, poiché USB ha anche superato diversi standard di velocità di trasferimento dati variabili. Il connettore del cavo non significa necessariamente che utilizzi un determinato standard.

Le principali iterazioni della velocità di USB sono:

  • USB 1.x era lo standard originale ed è antico rispetto ai benchmark moderni. È molto improbabile trovare dispositivi che utilizzano questo standard al giorno d’oggi.
  • USB 2.0 ha introdotto molte norme USB moderne, incluso il supporto per cavi Mini e Micro, USB OTG (vedi sotto) e altro ancora. È la velocità più bassa dell’USB ancora utilizzata oggi. Lo troverai utilizzato su unità flash economiche, dispositivi come mouse e tastiere e simili. La maggior parte dei computer include ancora alcune porte USB 2.0.
  • USB 3.x è lo standard corrente per le velocità USB. È molto più veloce di USB 2.0 e quindi consigliato per dispositivi come dischi rigidi esterni. In genere è possibile identificare una porta o un connettore USB 3.x dalla sua colorazione blu. Alcune porte USB 3.0 hanno anche un simbolo SS (che sta per Super Speed ). La maggior parte dei nuovi computer dispone di almeno una porta USB 3 e le unità flash di alta qualità utilizzano questo standard.
  • USB 4.0 è lo standard più recente, ma al momento in cui scrivo non è generalmente disponibile. Diventerà la norma nei prossimi anni, proprio come ci è voluto un po ‘di tempo prima che USB 3 prendesse piede.

È possibile utilizzare un dispositivo USB 2.0 in una porta USB 3 o un dispositivo USB 3 in una porta USB 2.0, ma nessuna delle due impostazioni offre il vantaggio aggiuntivo in termini di velocità. USB 3 ha anche attraversato diverse “generazioni” di cui è difficile tenere traccia. Leggi il nostro confronto tra USB-C e USB 3 per ulteriori informazioni al riguardo.

Il grafico seguente mostra quali tipi di connettori sono compatibili con quali standard. Si noti che i dispositivi micro-USB che supportano USB 3.x hanno una presa diversa. Lo vedrai spesso su dischi rigidi esterni.

Cos’è USB-C?

USB-C è l’ultimo standard di cavo e offre molti vantaggi. È più piccolo di USB-A, reversibile e veloce. USB-C può sia ricevere che fornire molta più potenza rispetto alle versioni precedenti di USB. In effetti, i MacBook di Apple ora hanno solo porte USB-C.

Oltre al trasferimento dei dati, USB-C può anche alimentare dispositivi, visualizzare in uscita un monitor e altro ancora. Vedi la nostra spiegazione di USB Power Delivery per ulteriori informazioni su questo.

A differenza dell’USB-A, i cavi con connettori USB-C su entrambe le estremità sono standard e consentono il pieno utilizzo dei suoi poteri. Tuttavia, anche i cavi da USB-C a USB-A sono comuni, consentendo la compatibilità con i dispositivi meno recenti.

Se è più recente, il tuo telefono o tablet Android probabilmente utilizza USB-C anziché micro-USB. Alcuni laptop e tablet dispongono di una porta USB-C; il Nintendo Switch lo usa anche per l’alimentazione. Poiché USB-C non è stato ancora adottato ovunque, potrebbe essere necessario acquistare alcuni adattatori da USB-C a USB-A  per facilitare la transizione.

Esamina un confronto tra USB-C e USB-A per saperne di più.

Che cos’è USB On-The-Go?

USB On-The-Go (OTG) è uno standard disponibile su molti telefoni Android che consente ai dispositivi portatili di agire come host USB.

Supponiamo che tu abbia un’unità esterna, uno smartphone e un laptop. Cosa fai se vuoi spostare i file dall’unità esterna allo smartphone? Il modo normale, ma noioso, è spostare i file dall’unità esterna al laptop, quindi dal laptop allo smartphone.

Con USB OTG, lo smartphone può effettivamente ospitare l’unità esterna, aggirando così del tutto la necessità del laptop. E questo è solo uno dei tanti modi per utilizzare USB OTG .

Per utilizzare USB OTG, avrai bisogno di un adattatore adatto (come quello menzionato sopra) in modo da poter collegare un cavo USB-A al tuo telefono. Tuttavia, non tutti i dispositivi supportano OTG. In caso di dubbi, controlla il manuale del telefono o scarica un’app come USB OTG Checker .

Sfortunatamente, i dispositivi mobili di Apple non offrono un supporto adeguato per USB OTG. Tuttavia, puoi comunque collegare alcuni dispositivi di archiviazione esterni al tuo iPhone o iPad.

Consigli per l’acquisto di cavi USB

Se hai un vecchio telefono o tablet Android, probabilmente utilizza un cavo micro-USB. Tuttavia, anche coloro che si trovano nel profondo dell’ecosistema Apple o con porte USB-C sui loro telefoni dovranno utilizzare micro-USB a volte. È ancora visibile su alcuni pacchi batteria, altoparlanti Bluetooth e simili.

Chiunque acquisti molti gadget creerà una raccolta di cavi micro-USB nel tempo, poiché sono inclusi in quasi tutti i dispositivi. Poiché sono generalmente intercambiabili, puoi utilizzare cavi diversi per i tuoi vari dispositivi.

Quando è il momento di acquistare un nuovo cavo, si è tentati di scegliere l’opzione più economica. Tuttavia, la maggior parte delle volte, questa è una cattiva idea. I cavi di scarsa qualità possono causare tutti i tipi di problemi. Questi vanno da fastidi come la ricarica lenta e prestazioni inaffidabili, a problemi importanti come la rottura e persino il rischio di incendio.

Ciò è particolarmente vero con USB-C. All’inizio dell’USB-C, molti cavi erano configurati in modo errato e potevano danneggiare i dispositivi. I cavi moderni non dovrebbero avere questo problema, ma è comunque saggio assicurarsi che il caricabatterie sia sicuro .

Sebbene non sia necessario acquistare un cavo dal produttore del telefono, è necessario attenersi a marchi riconosciuti. È una piccola differenza di prezzo, ma ne vale la pena.

Un altro aspetto importante è la lunghezza del cavo. I cavi corti sono ottimi per la portabilità, ma possono lasciarti seduto sul pavimento accanto a una presa di corrente mentre il telefono si ricarica. D’altra parte, un cavo troppo lungo può essere scomodo da trasportare, aggrovigliarsi più facilmente ed è potenzialmente un pericolo di inciampo.

Tre piedi è una buona lunghezza minima per un cavo di ricarica. Ciò ti consente di tenere il telefono in mano mentre è collegato a una batteria nella borsa o in tasca. Di solito sono anche abbastanza lunghi da passare da una presa a una scrivania. Se hai spesso bisogno di usare il tuo dispositivo lontano dalla presa mentre è in carica, di solito va bene un cavo da sei piedi.

I migliori cavi USB per ogni esigenza

Hai bisogno di un nuovo cavo e non sei sicuro di cosa comprare? Ecco i consigli per ogni tipo.

Se hai bisogno di cavi micro-USB, questo pacchetto di cavi micro-USB di Anker  ti copre. Include due cavi da un piede, due cavi da tre piedi e un cavo da sei piedi.

Hai bisogno di un cavo USB-C? I cavi USB-C di OULUOQI ti coprono con una confezione da tre di cavi da USB-C a USB-A, più un adattatore da micro-USB a USB-C. Ci sono anche molti altri fantastici cavi USB-C .

Gli utenti iPhone dovrebbero sempre cercare prodotti certificati MFi. Questa confezione da due di cavi Anker Lightning da sei piedi è intrecciata per una maggiore durata.

OffertaBestseller n. 7
Apple Cavo da Lightning a USB (1 m)
Apple Cavo da Lightning a USB (1 m)
Double face; 1m
25,00 EUR −2,01 EUR 22,99 EUR

Ora i cavi USB hanno finalmente un senso

Abbiamo coperto i tipi di connettori USB, gli standard di trasferimento USB, come acquistare un cavo di qualità e altro ancora. Si spera che tu capisca meglio l’USB e come usarlo su tutti i tuoi dispositivi.

Ovviamente l’USB è solo l’inizio. Esistono molti altri tipi di cavi che è necessario conoscere quando si utilizza un computer.