I “falsi” di NFT sono dilaganti e la piattaforma che una volta metteva all’asta milioni di dollari di NFT “fallisce”

Toby Melville Reuters - I “falsi” di NFT sono dilaganti e la piattaforma che una volta metteva all’asta milioni di dollari di NFT “fallisce”
Lo scorso marzo, la piattaforma di trading NFT Cent ha messo all’asta il primo tweet di Jack Dorseyper 2,9 milioni di dollari sotto forma di NFT.

Il 6 febbraio di quest’anno, lo stesso Cent ha sospeso la maggior parte delle transazioni NFT perché un gran numero di utenti vendeva NFT per i quali non possedevano i diritti d’autore sui contenuti, come la vendita di copie non autorizzate di NFT e la realizzazione di NFT senza diritti d’autore sui contenuti.

cent - I “falsi” di NFT sono dilaganti e la piattaforma che una volta metteva all’asta milioni di dollari di NFT “fallisce”

▲ Immagine da: cent

Un NFT è un asset digitale che esiste sulla blockchain e, sebbene chiunque possa visualizzare l’NFT, solo l’acquirente lo possiede effettivamente. Vari oggetti digitali come immagini, video, musica, testo, ecc. possono essere acquistati e venduti come NFT. L’acquisto di un NFT di qualcosa, come un’immagine, di solito non significa che l’acquirente acquisisca il copyright dell’immagine originale .

L’amministratore delegato di Cent, Cameron Hejazi, ha dichiarato a Reuters in un’intervista che i loro sforzi passati per vietare gli account correlati erano stati come un colpo a una talpa, “ogni volta che ne vietiamo uno, ce n’è un altro, o altri tre”.

Tali violazioni non sono rare nel mercato NFT. L’account Twitter @NFT furti si concentra sulla documentazione di plagio, frode e altri problemi nello spazio NFT/crypto, e le prove di molti artisti sono raccolte qui.

Nel dicembre dello scorso anno, il fumettista Liam Sharp , che aveva lavorato per aziende come la DC Comics, odiava il furto del suo lavoro per realizzare NFT e decise di chiudere la sua galleria su DeviantArt, una grande comunità artistica online.

twitter - I “falsi” di NFT sono dilaganti e la piattaforma che una volta metteva all’asta milioni di dollari di NFT “fallisce”

L’incidente arriva pochi mesi dopo che DeviantArt ha rilasciato un sistema di intelligenza artificiale per furto NFT in grado di rilevare quando l’opera d’arte del sito è stata scoperta sul mercato NFT. Ma non è la soluzione perfetta per il furto di arte su Internet, poiché serve solo a ricordare all’artista che “il furto è avvenuto e forse si può fare qualcosa”.

gizmodo - I “falsi” di NFT sono dilaganti e la piattaforma che una volta metteva all’asta milioni di dollari di NFT “fallisce”

▲ Immagine da: gizmodo

Cent con 150.000 utenti è considerato una “piccola strega” nella piattaforma NFT. Per coincidenza, OpenSea, la più grande piattaforma di trading NFT, ha riferito a gennaio di quest’anno che l’80% degli NFT coniati gratuitamente sulla piattaforma sono “opere in violazione e truffe”.

Secondo l’orlo , questo non è un caso. OpenSea consente la creazione di NFT utilizzando il “lazy minting”, in cui gli utenti possono mettere in vendita gli NFT senza scrivere gli NFT sulla blockchain, o non pagare commissioni fino a quando gli NFT non vengono venduti, consentendo ai truffatori di elencare quanti ne vogliono di articoli contraffatti, non vedo l’ora di catturare un “folle” che non sapeva che era stato rubato.

OpeaSea ha cercato di limitare il numero di NFT che gli utenti possono coniare gratuitamente, ma ha incontrato molta opposizione.

Dopo aver ribaltato la decisione, l’azienda ha affermato che stava lavorando ad altre soluzioni. In effetti, artisti e fotografi da tempo sottolineano che OpenSea non sta facendo abbastanza per affrontare il plagio , soprattutto la presenza sulla piattaforma di bot che rubano profili e artwork degli artisti, ma il processo di denuncia è macchinoso e lento.

twitter4 - I “falsi” di NFT sono dilaganti e la piattaforma che una volta metteva all’asta milioni di dollari di NFT “fallisce”

Un altro importante mercato NFT, Rarible, ha introdotto un sistema di moderazione umana che incoraggia venditori e creatori a collegare i loro account sui social media e impedisce che NFT da venditori non verificati appaiano nelle ricerche.

Rarible - I “falsi” di NFT sono dilaganti e la piattaforma che una volta metteva all’asta milioni di dollari di NFT “fallisce”

▲ Immagine da: Rarible

Sebbene il campo NFT sia pieno di derisione sulla “proprietà digitale”, si ritiene che aiuti gli artisti a risolvere il problema di “come monetizzare l’arte digitale” e possono ottenere più entrate dalle NFT, perché ogni volta che le NFT vengono vendute per la prima volta tempo Tutti ricevono royalties quando passano di mano dopo la vendita.

È solo che ci sono troppi artisti che non hanno intenzione di violare NFT, e sembra essere l’opposto della situazione ideale. Ci sono anche alcuni che credono che “nell’industria NFT, i truffatori siano eccessivamente saturi e spesso incoraggiano l’arte virale di bassa qualità”.

Cameron Hejazi ritiene che la violazione di NFT sia un problema fondamentale con Web3. Nel prossimo futuro, Cent potrebbe introdurre il “controllo centralizzato” per facilitare la riapertura dei suoi mercati, prima che l’azienda esplori soluzioni più “decentralizzate”.

cent1 - I “falsi” di NFT sono dilaganti e la piattaforma che una volta metteva all’asta milioni di dollari di NFT “fallisce”

▲ Immagine da: cent

Anche Cameron Hejazi, un praticante, ammette che “gran parte del mercato NFT riguarda solo la caccia al denaro”. Ironia della sorte, mentre ha chiuso la maggior parte delle transazioni, la sezione dedicata alla vendita di NFT twittati è ancora attiva.

logo3 4 - I “falsi” di NFT sono dilaganti e la piattaforma che una volta metteva all’asta milioni di dollari di NFT “fallisce”

▲ Immagine del titolo da: Toby Melville / Reuters

 

L’uva non è l’unico frutto.
casella di posta 8

#Benvenuto a prestare attenzione all’account WeChat ufficiale di Aifaner: Aifaner (WeChat: ifanr), contenuti più interessanti ti verranno forniti il ​​prima possibile.

Love Faner | Link originale · Visualizza commenti · Sina Weibo