La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

222122 - La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

Finora iPadOS 16 è ancora in fase di beta testing.Le nuove funzioni e caratteristiche dimostrate al WWDC, così come la soglia a livello hardware impostata dal team software Apple “for experience”, hanno reso iPadOS 16 un grado senza precedenti di discussione.

3 23 - La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

Nella nostra esperienza, la funzione “pre-stage scheduling” ha notevolmente svincolato la produttività dell’iPad Pro (o anche dell’M1 iPad Air) e la possibilità di espandere un display esterno lo rende più simile a un PC in senso tradizionale.

Anche il posizionamento dell’iPad si avvicina sempre di più a quello che Apple chiama “il tuo prossimo computer”.

382 - La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

Tuttavia, la funzione di “pianificazione in prima linea” non è una funzionalità di iPadOS 16, ma è più simile a una funzione di livello “chip”, che è limitata all’iPad M1, inclusi iPad Pro e iPad Air.

L’iPad Pro 2018/2020, un tempo onnipotente, è escluso, il che significa anche che nel giro di pochi anni sono stati strategicamente abbandonati in termini di funzionalità, il che significa anche che sono diventati prodotti “obsoleti”.

Snipaste 2022 09 28 18 31 45 - La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

▲ Immagine tratta da: itopnews

Molti professionisti della tecnologia hanno messo in dubbio la semplice e grossolana distinzione “taglia unica”, credendo che la “programmazione front-end” non avrebbe consumato troppe prestazioni o memoria, mentre gli utenti ordinari hanno denunciato che Apple li stava costringendo a sostituire i loro dispositivi.

Snipaste 2022 09 28 18 29 20 - La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

▲ Caratteri piccoli sul sito Web ufficiale: la funzione di pianificazione pre-fase è limitata agli iPad con chip M

Di fronte alle obiezioni, Apple non ha risposto pubblicamente, ma ha continuato a regolare iPadOS 16. Dopo diversi mesi di adeguamento, Apple ha finalmente trovato una soluzione di compromesso, che si può anche definire morbida.

La funzione “schedulazione front-end” è stata finalmente devoluta

Nella quarta versione beta per sviluppatori dell’ultimo iPadOS 16.1, Apple ha devoluto la funzione di “programmazione preliminare” agli iPad con chip non M1.

In particolare, la funzione di pianificazione pre-fase aggiunge il supporto per i chip A12Z e A12X basati sul chip M1.

Snipaste 2022 09 28 18 27 12 1 - La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

▲ iPad Pro 2018 Immagine da: Ars Technica

Tuttavia, mentre la funzione è decentralizzata, Apple ha anche temporaneamente bloccato la funzione di utilizzo della “scheduling front-end” su display esterni, che è stata anche una limitazione nelle recenti versioni beta.

Allo stesso tempo, Apple ha anche affermato che la funzione del display esterno sarà sbloccata per l’iPad M-chip nelle versioni successive e che il vecchio iPad Pro potrebbe non essere in grado di goderselo.

1 6 - La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

▲ Immagine tratta da: macrumors

Simile al chip M, l’iPad Pro con chip A12Z e A12X può supportare fino a 4 app in tempo reale o combinazioni di app quando si utilizza la pianificazione front-end.

Nel test di MacRumors, l’esperienza di iPad Pro 2018 e iPad Pro M1 è quasi la stessa e il passaggio tra le app in background è molto fluido.

Ma come accennato nella nostra esperienza, la pianificazione pre-fase non è ancora abbastanza stabile ed è facile andare in crash.Anche se esegui l’aggiornamento a iPadOS 16.1, ci saranno ancora molti problemi.

12 2 - La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

Soprattutto nel caso di un monitor esterno, questa funzione è temporaneamente bloccata nella versione beta, dando al team software Apple più tempo per lucidare.

Sia su iPadOS che su macOS esiste la funzione di “scheduling front-end”, che fa parte del processo di integrazione di diverse piattaforme da parte di Apple negli ultimi anni, ma il carico di lavoro e la difficoltà ovviamente hanno superato le aspettative.

In precedenza, la “scheduling front-end” era limitata ai chip M. Sembra più plausibile attribuire l’incompatibilità alla piattaforma del chip M, piuttosto che alle prestazioni.

Quali sono le soglie richieste per la pianificazione front-end?

Al giorno d’oggi, la “pianificazione front-end” è devoluta ai chip della serie A e molti utenti si aspettano che iPad mini 6 e iPad Air 4 avranno una produttività a livello di desktop insieme.

Infatti, in macOS Ventura, la pianificazione pre-stage può supportare contemporaneamente M1, M2 e alcuni chip Intel.

iShot2021 09 28 18.41.44 - La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

▲ A sinistra: A12Z, a destra: A12X, entrambi hanno la stessa struttura Foto da: TechInsights

Vale la pena notare che i due chip A12Z e A12X sono due esistenze speciali nei chip della serie A. Non utilizzano l’architettura tradizionale della serie A, ma sono stati riprogettati. La CPU utilizza 4 core prestazionali e 4 core da 8 per l’energia efficienza e 8 core per la GPU (7 per l’A12X).

I chip della serie A progettati per l’iPhone sono una combinazione di una CPU a 4+2 core e una GPU a 5 core. L’A12Z (A12X) è relativamente più vicino all’M1 (CPU a 8 core, GPU a 8 core).

Snipaste 2022 09 28 18 42 07 - La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

▲ Mac mini con chip A12Z integrato Immagine da: macrumors

E prima del rilascio del Mac con chip M, A12Z è stato utilizzato nel SoC del Mac mini (kit per sviluppatori DTK) annunciato al WWDC 2020 per consentire agli sviluppatori di adattarsi in anticipo al macOS della piattaforma Arm.

Dal punto di vista del posizionamento del core, A12Z e A12X sono più simili ai chip della serie M. In questo modo, anche l’adattamento dell’iPad Pro 2018/2020 alla programmazione pre-stage è un gioco da ragazzi.

Tuttavia, la “scheduling front-end” sui chip A12Z e A12X non supporterà il display esterno, che potrebbe essere correlato alle prestazioni della GPU non all’altezza dell’M1.

10 12 - La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

▲ Non supporta la pianificazione front-end estesa, riducendo notevolmente la produttività

Gli effetti di animazione di Apple su iPadOS richiedono potenti capacità di rendering grafico e la guida di schermi e risoluzioni più grandi richiede anche GPU più performanti.A12Z e A12X, nati quattro anni fa, potrebbero essere difficili.

Inoltre, l’iPad Air e l’iPad Pro sulla piattaforma del chip M1 hanno entrambi 8 GB o più di spazio di archiviazione, che è anche una soglia per la “programmazione front-end” prima.

Ma oggi, gli iPad Pro A12Z e A12X hanno solo 6 GB di RAM, ma dal punto di vista dei risultati dell’adattamento, non c’è alcuna differenza evidente nell’esperienza.

2fa31a55 6c38 4c98 89cf d35a214746b5 - La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

Quando ha mostrato “Pre-stage Scheduling” al WWDC 2022, Apple ha affermato che iPadOS utilizzerà la tecnologia di memoria virtuale con il chip M1 per fornire fino a 16 GB di memoria per alcune app con requisiti di prestazioni elevate.

La tecnologia della memoria virtuale è già standard nei sistemi intelligenti, esiste da molto tempo in Linux, Windows e Android e ha poco a che fare con le prestazioni dei chip.

Secondo Apple, la memoria virtuale è come un interruttore che può essere sbloccato con un codice, in altre parole, la tecnologia della “memoria virtuale” in iPadOS 16 può essere estesa a tutti gli iPad.

ap - La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

La “scheduling preliminare” è una multipiattaforma e potrebbe essere una caratteristica estremamente unica in iPadOS 16. Dal punto di vista dell’attuale processo di adattamento di Apple, richiede prestazioni sufficienti e requisiti elevati per le GPU. Chip ordinari della serie A Agli occhi di Apple , potrebbe essere difficile da fare.

Solo i chip A12Z, A12X e M con GPU a 8 core possono offrire un’esperienza utente qualificata alla “scheduling front-end”. Se si desidera utilizzare la pianificazione front-end su un monitor esterno, i chip M rappresentano la soglia più bassa.

Per quanto riguarda la memoria più grande, potrebbe non essere una soglia hard, e in questo modo è difficile continuare a decentralizzare la scheduling front-end ad altri iPad con chip serie A.

Il servizio di Apple è morbido e il vecchio iPad Pro ha un’altra vita

Dopo che la funzione di “programmazione pre-fase” è stata devoluta, Apple ha anche rilasciato una breve dichiarazione, affermando che l’uso della pianificazione pre-fase su più monitor richiede ancora il supporto del chip M1.

47 - La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

Ma a causa della “voce forte” e del “grande interesse” da parte degli utenti, il team di sviluppo software di Apple ha trovato un modo per fornire una pianificazione front-of-stage a schermo singolo per questi iPad Pro.

Abbiamo accennato in precedenza che la pianificazione prima dello schermo più grande renderà il flusso di lavoro più efficiente, ma può comunque sembrare un po’ angusto quando lo si utilizza solo sull’iPad.

DSC09563 8 - La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

La scheduling front-end dell’iPad Pro 2018/2020 è ancora una “versione non completa”, che sembra anche essere un compromesso. Poiché Apple non ha annunciato in dettaglio i benchmark hardware richiesti per la funzione di pianificazione pre-lancio, l’analisi di cui sopra è in realtà un’ipotesi per l’attuale piano di adattamento.

Se la GPU a 8 core di A12Z e A12X può realizzare la funzione di pianificazione front-end a doppio schermo e qual è il divario con M1, solo Apple conosce le risposte a queste domande.

Non è inaspettato inserire un chip di livello desktop come M1 nell’iPad Pro, ed è ragionevole offuscare il confine tra iPadOS e macOS, ma il risultato finale ha causato una disconnessione tra le due generazioni di prodotti su iPadOS 16 major versione. , che è estremamente raro.

16 4 - La funzione “top matching” di Apple è decentralizzata e la pianificazione pre-fase non è più limitata agli iPad con chip M

Anche ora, Apple ha portato una funzione di “pianificazione front-end” a schermo singolo sull’iPad Pro 2018/2020 attraverso “sforzi”, ma a causa della schermatura del chip della sua funzione di visualizzazione esterna, sembra ancora essere nascosta.

Negli ultimi anni, la linea di prodotti Mac è passata dall’architettura x86 all’architettura Arm, con la coesistenza di chip Intel e M. In alcune funzioni sono apparse esclusive di chip.

Nella linea di prodotti iPad, c’è stato anche un cambio di campo simile, con il risultato che anche la distinzione tra prestazioni e funzione è ragionevole.

È solo il problema con la funzione di pianificazione front-end di iPadOS 16. Per Apple, che è brava nella progettazione e nell’interazione del software, avrebbe dovuto fare di meglio, piuttosto che accoltellare i vecchi utenti alle spalle.Dopo essere stata criticata, lo compenserà.

#Benvenuto a prestare attenzione all’account WeChat ufficiale di Aifaner: Aifaner (WeChat: ifanr), contenuti più interessanti ti verranno forniti il ​​prima possibile.

Love Faner | Link originale · Visualizza commenti · Sina Weibo