Non hai mai visto un telefono pieghevole con uno schermo come questo

Il Tecno Phantom V Flip, con altri telefoni pieghevoli.
Andy Boxall / Tendenze digitali

Chi dice che gli schermi di copertura debbano essere quadrati o oblungi? Tecno ha annunciato il telefono pieghevole Tecno Phantom V Flip e non abbiamo mai visto una cover simile prima, almeno non su uno smartphone .

Tecno ha messo quello che sembra uno smartwatch sulla parte anteriore del suo telefono a conchiglia, ed è uno dei design più insoliti che abbiamo mai visto su un pieghevole.

Uno schermo di copertura diverso da qualsiasi altra cosa

Lo schermo di copertura del Tecno Phantom V Flip mostra il quadrante di un orologio.
Andy Boxall / Tendenze digitali

Se si considera ciò che fa la maggior parte degli schermi esterni su un telefono pieghevole compatto, la funzionalità replica fedelmente quella di uno smartwatch. La maggior parte mostra l'ora, le notifiche e informazioni generali utili come il meteo, i tuoi movimenti e gli appuntamenti del tuo calendario. Bene, questo è esattamente ciò che mostra la schermata di copertina del Phantom V Flip e ha persino preso ispirazione diretta per la navigazione e lo stile da software per smartwatch come il sistema Tile di Wear OS.

Lo schermo AMOLED da 1,32 pollici ha una risoluzione 466 x 466, il che lo rende le stesse specifiche dello schermo del piccolo Watch GT 4 di Huawei e molto vicino a quello del Samsung Galaxy Watch 6 da 44 mm. Tocca il centro del modulo rotondo sulla parte anteriore del telefono piegato per rivelare il quadrante dell'orologio, quindi scorri tra i widget a destra e i controlli musicali a sinistra. Scorri verso l'alto per le notifiche e verso il basso per le impostazioni rapide. Puoi scegliere diversi sfondi e molti sembrano quadranti.

Una persona con in mano il Tecno Phantom V Flip, che mostra la schermata delle notifiche. Una persona che tiene chiuso il Tecno Phantom V Flip e mostra le Impostazioni rapide. Il quadrante ambientale del Tecno Phantom V Flip.

Sembra davvero uno smartwatch ed è altrettanto naturale e semplice da usare. Tuttavia, presenta alcuni problemi irritanti. Ovviamente non esegue app, come potresti immaginare per uno schermo così piccolo, e con 800 nit non è la cosa più brillante in circolazione. Ma l'aspetto peggiore è il modo in cui tratta le notifiche e l'assenza di un'impostazione sempre attiva.

È sorprendente che Tecno abbia limitato la funzionalità sempre attiva alla schermata principale del V Flip e non abbia consentito alla schermata di copertura di mostrare un semplice quadrante di orologio. Lo renderebbe più utile e anche più carino. Stranamente, il piccolo schermo non mostra nemmeno le notifiche quando arrivano e devi cercarle attivamente sbloccando la cover o la schermata principale. Fa sì che lo schermo di copertura sembri sottoutilizzato ed è solo il primo dei problemi legati alle funzionalità relative al software del Phantom V Flip.

Poi c'è il resto del design

Una persona con in mano il Tecno Phantom V Flip, che mostra la schermata principale.
Andy Boxall / Tendenze digitali

Il Tecno Phantom V Flip ha all'incirca le stesse dimensioni piegate del Motorola Razr Plus e un po' più grande del Samsung Galaxy Z Flip 5 . Aperto, ha un grande schermo AMOLED da 6,9 pollici con risoluzione 2640 x 1080 pixel con una frequenza di aggiornamento dinamico di 10-120 Hz. Il telaio è in metallo e il corpo è rivestito in pelle delicata sulla pelle, disponibile nel colore Mystic Dawn visto nei nostri telefoni (o Iconic Black). Pesa 194 grammi, ovvero un po' più pesante della sua diretta concorrenza, ma è comunque tascabile.

Tecno vanta che lo schermo aperto non si sgualcisce, ma questo non è proprio vero. È ancora visibile nella luce giusta e puoi sentirlo sotto il dito quando scorri verso l'alto sullo schermo, ma è meno evidente della piega del Galaxy Z Flip 5. Lo schermo condivide molte somiglianze con lo schermo montato sul Razr Plus, dove la piega ha lo stesso livello di visibilità parziale. È rivestito in vetro ultrasottile, ma ha una "sensazione" distinta ed è meno liscio e tattile rispetto ai telefoni concorrenti. Non è sgradevole, ma non è lo schermo più bello che abbia mai usato, e sembra anche diventare macchiato e disordinato rapidamente.

Una persona che tiene in mano il Tecno Phantom V Flip, mostrando il lato del telefono aperto.
Andy Boxall / Tendenze digitali

La cerniera è stata testata per 250.000 pieghe, si mantiene aperta a vari angoli compresi tra 30 gradi e 150 gradi e ha un funzionamento quasi del tutto fluido e silenzioso, senza sbavature o torsioni. C'è il giusto livello di resistenza, si chiude con uno scatto soddisfacente e i magneti lo mantengono bloccato in questa posizione finché non separi le sezioni. Sembra di qualità molto superiore rispetto alla cerniera del Razr Plus, ma non così impeccabile come la cerniera del Galaxy Z Flip 5. Purtroppo non è nemmeno resistente all'acqua o alla polvere, quindi dovrai stare attento.

Scattare foto con il Phantom V Flip

Le fotocamere del Tecno Phantom V Flip.
Andy Boxall / Tendenze digitali

Interessante è anche l'utilizzo da parte di Tecno di uno schermo circolare perché ha integrato le fotocamere al suo interno, invece di separarle dallo schermo. Sembra un normale modulo fotocamera sul retro di qualsiasi altro telefono ed è meno esigente rispetto ad altri design. All'interno ci sono due fotocamere: una principale da 64 megapixel e una fotocamera grandangolare da 13 MP, mentre nella parte superiore dello schermo aperto c'è una fotocamera selfie da 32 MP. Lo schermo di copertura ha una finestra di anteprima della fotocamera, quindi puoi utilizzare le fotocamere principali per i selfie, e lo schermo si mantiene parzialmente aperto per essere utilizzato anche come supporto.

Com'è? Come molti altri telefoni di questi tempi, la fotocamera principale va bene, ma quella grandangolare è deludente. C'è un'opzione 2x nell'app della fotocamera, ma è una perdita di tempo a meno che tu non voglia scattare foto di cattiva qualità. La fotocamera principale può saturarsi eccessivamente e c'è del rumore in alcune immagini, ma ha un piacevole bokeh naturale e ci sono abbastanza dettagli ed eccitazione visiva per condividere le immagini scattate online.

Una foto scattata con la fotocamera principale del Tecno Phantom V Flip. Una foto grandangolare scattata con il Tecno Phantom V Flip. Una foto scattata con la modalità zoom 2x del Tecno Phantom V Flip. Una foto scattata con la fotocamera principale del Tecno Phantom V Flip. Una foto scattata con la fotocamera principale del Tecno Phantom V Flip. Una foto scattata con la fotocamera principale del Tecno Phantom V Flip. Una foto scattata con la modalità ritratto della fotocamera principale del Tecno Phantom V Flip. Un selfie scattato con la fotocamera principale del Tecno Phantom V Flip. Una foto scattata con la fotocamera principale del Tecno Phantom V Flip. Una foto scattata con la fotocamera principale del Tecno Phantom V Flip. Una foto scattata con la fotocamera principale del Tecno Phantom V Flip.

Tuttavia, in qualsiasi altro uso diverso da quello generale, non è eccezionale. I selfie scattati con la fotocamera posteriore mancano di dettagli, mentre le foto grandangolari sono rumorose e presentano anche qualche evidente miglioramento dei bordi. Ho riscontrato che il controllo gestuale per scattare foto utilizzando la schermata di copertura come anteprima non è affidabile, rendendo inutile l'utilizzo del piccolo mirino. Inoltre, non fornisce nemmeno una visione accurata della tua foto, poiché non sono riuscito a vedere il mio dito su parte dell'obiettivo quando ho scattato un selfie orizzontale.

E il resto delle specifiche?

Una persona che tiene in mano il Tecno Phantom V Flip, mostrando il retro aperto.
Andy Boxall / Tendenze digitali

Il Tecno Phantom V Flip utilizza il processore MediaTek Dimensity 8050 con 8 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione, inoltre dispone di connettività 5G e NFC per i pagamenti mobili. C'è un sensore di impronte digitali nel pulsante di accensione sul lato del telefono, ricarica da 45 W per la batteria da 4.000 mAh, Android 13 e funzionalità come l'oscuramento PWM a 1440 Hz sullo schermo.

Sebbene lo schermo abbia una frequenza di aggiornamento dinamica, ho scoperto che preferivo non allungarla a 90 Hz o 120 Hz molto spesso, con il risultato che app come Threads e Chrome apparivano più sfocate di quanto preferirei. Forzare il telefono a utilizzare sempre 120 Hz ha risolto il problema, ma probabilmente avrà un impatto sulla durata della batteria. Tecno presumibilmente ha impostato la velocità dinamica per favorire una maggiore durata della batteria, ma è controproducente in quanto sembra sgradevole e spinge le persone a ignorare l'opzione automatica, annullando immediatamente qualsiasi presunto aumento della durata della batteria.

Il retro del Tecno Phantom V Flip.
Andy Boxall / Tendenze digitali

Giocando ad Asphalt 9: Legends con le impostazioni predefinite mostra che Dimensity 8050 è soddisfatto dei giochi impegnativi, ma il telefono diventa piuttosto caldo al tatto, ma solo sul lato del telefono con la fotocamera e il modulo dello schermo di copertura. Non brucia, ma è la prova che il telefono sta lavorando sodo, e questo nonostante Tecno abbia inserito una camera di vapore all'interno per favorire il raffreddamento. Non penso che sia un problema, ma vale la pena notare che il Phantom V Flip si scalda durante i giochi intensivi. La batteria si è ridotta del 10% dopo 30 minuti di Asphalt 9: Legends , il che è in linea con quanto mi aspettavo.

Android 13 è dotato dell'interfaccia HiOS di Tecno e il software è uno degli aspetti più impegnativi del telefono, in particolare se sei abituato a un telefono Samsung o Google Android. Le app vengono distribuite sulle schermate Home e inserite nel cassetto delle app, un singolo scorrimento verso il basso rivela le notifiche, ma è uno scorrimento verso destra per mostrare le Impostazioni rapide. Google Discover è stato sostituito da un sistema diverso, con scorciatoie per le app, suggerimenti sulle funzionalità e notizie curate.

La cerniera chiusa del Tecno Phantom V Flip.
Andy Boxall / Tendenze digitali

Non è terribile, ma è abbastanza diverso dalla maggior parte delle altre versioni moderne di Android. Mi ricorda le versioni precedenti del ColorOS di Oppo, solo senza infinite interruzioni e fastidiosi. Ha bisogno di essere perfezionato e le funzionalità devono essere migliorate. La fotocamera non cambia sempre modalità la prima volta che si tocca, la selezione automatica dell'aggiornamento dello schermo è troppo aggressiva, nella schermata di copertina mancano funzionalità cruciali e funzionalità come il controllo dei gesti della fotocamera devono essere ottimizzate.

Sono consapevole che sto utilizzando il Phantom V Flip prima del suo rilascio, ma il software non mi ha indotto a inserire la mia SIM e ad usarlo come il mio telefono quotidiano.

È possibile acquistare il Phantom V Flip?

Il logo del Tecno Phantom V Flip sulla cerniera chiusa.
Andy Boxall / Tendenze digitali

Tecno non vende i suoi smartphone negli Stati Uniti o nel Regno Unito, con il Phantom V Flip attualmente destinato ad altre regioni internazionali, proprio come il Tecno Phantom V Fold . Verrà lanciato per la prima volta in India, dove costerà l'equivalente locale di circa $ 599 in uno speciale early-bird. Non sorprende che il V Flip abbia un prezzo così competitivo, dato che il Phantom V Fold per il grande schermo costa circa $ 1.100 ed è molto più economico della concorrenza.

Mi piace il fatto che Tecno sia andata in una direzione diversa con il design dello schermo di copertura del Phantom V Flip e abbia poi adottato lo stile e i metodi di navigazione consolidati degli smartwatch. È diverso, ma familiare, e consente a Tecno di giocare di più con l'aspetto del suo telefono a conchiglia. Il Phantom V Fold ha schiacciato la concorrenza in termini di prezzo e sembra che il V Flip farà lo stesso, quindi se l'azienda riesce a risolvere alcuni problemi del software, è tutto pronto per essere un piccolo e divertente ingresso nel mondo delle compatte. telefoni pieghevoli.