Recensione Sifu: un perfetto equilibrio tra stile e difficoltà

Per tutto il tempo in cui ho giocato a Sifu , una frase ha continuato a passarmi per la mente. “Puoi fare di meglio”, mi sono detto mentre venivo messo fuori combattimento da un capo per l’ennesima volta. O quando sono stato colpito da un semplice nemico. O quando sono stato colpito da qualcuno che avevo precedentemente eliminato senza un graffio. Il miglioramento è sempre stato nella mia mente.

L’auto-miglioramento è uno dei tanti temi di Sifu , insieme alla vendetta e al perdono, ma è l’unico che lega insieme la narrativa e il gameplay del gioco. Non solo il viaggio del personaggio principale nel corso del gioco è quello di diventare un maestro di Kung Fu, ma anche tu, il giocatore, dovrai migliorare.

Sifu è un gioco follemente impegnativo, che mette i giocatori contro cinque boss che devono sconfiggere nel corso di una vita, utilizzando 70 anni di tempo in una notte grazie a un talismano magico. E mentre quella difficoltà è quasi sempre compensata dalle meccaniche di combattimento immensamente soddisfacenti del gioco e dal suo avvincente sistema di progressione, essere un maestro di Kung Fu può diventare estenuante.

Per alcuni, la sfida presentata da Sifu non varrà la pena, poiché si trasformano in un ciclo di morte e rialzarsi. Ma chiunque abbia mai pensato che Dark Souls sarebbe stato migliore senza i suoi falò troverà un capolavoro nel bilanciare un gameplay difficile ma gratificante.

Cresci

Facilmente la parte più divisiva di Sifu è la meccanica di invecchiamento del gioco. I giocatori riempiono i panni di un giovane artista marziale di 20 anni che cerca di vendicare il loro ex maestro, che è stato assassinato da un gruppo di cinque maestri di Kung-Fu. Nel gioco, tutti questi combattimenti si svolgono nel corso di una notte, ma per il personaggio principale potrebbero volerci anni prima che il loro padrone venga vendicato.

Ogni volta che l’eroe scende a Sifu , può rialzarsi grazie a un talismano magico che indossa. Tuttavia, non saranno più gli stessi dopo essere tornati dalla tomba. Invece, un po’ di tempo viene loro tolto e si alzano più grandi. Più giocatori muoiono, più invecchiano ogni volta che tornano. Questo non è male, tranne per il fatto che morire di più significa tornare esponenzialmente più vecchi.

L’età del personaggio in Sifu aumenta di qualsiasi numero si trovi il “contatore di morte” del gioco. Aumentando ogni volta che i giocatori scendono, il gioco può rapidamente trasformarsi in un ciclo di morte, invecchiare, rialzarsi e morire di nuovo. Certamente non aiuta il fatto che ogni decennio i giocatori abbiano meno salute. Il loro personaggio farà anche più danni ai nemici, poiché sono un maestro di Kung Fu più anziano e più saggio, ma non importa molto se i pugni e i calci non vengono evitati.

I nemici corrono in un corridoio per attaccare qualcuno a Sifu.

Uno dei tanti obiettivi di Sifu è rimanere il più giovane possibile nel corso dei cinque livelli del gioco, una sfida enorme in sé e per sé. Ogni fase, che è una delizia da superare, è piena di nemici. Sono in difficoltà, con alcuni grugniti di base che scendono in pochi colpi mentre altri combattenti addestrati possono bloccare gli attacchi e devono essere avvicinati premurosamente. Il gioco fa un favore ai suoi giocatori restituendo un po’ di salute dopo che un nemico è stato abbattuto, ma non importa molto quando si tratta di combattimenti contro i boss.

I boss di Sifu sono alcuni dei combattimenti contro i boss più difficili che abbia mai incontrato in qualsiasi gioco. Sono anche i più divertenti. Ciascuno dei boss di Sifu ha il proprio stile, attacchi e personalità. Il primo boss del gioco attacca selvaggiamente, alla fine tagliando i giocatori con un machete, mentre il terzo inizia usando un’arma aggraziata fatta di coltelli legati a catene ma subito dopo lascia quelli per un paio di kunai.

Tuttavia, ogni capo ha i suoi punti deboli. Alcuni sono vulnerabili dopo un certo attacco, altri hanno mosse che possono essere parate. Ogni attacco può essere schivato, lasciando i boss aperti a un contrattacco in seguito. Mentre il tuo personaggio invecchia e diventa più saggio in Sifu , devi farlo anche tu. Il gioco non perdona in questo; non sarai in grado di forzare nessuno dei suoi capi. In effetti, è estremamente probabile che il primo boss del gioco ti batterà.

Va bene, però. La prima volta che ho battuto il primo boss del gioco, avevo raggiunto i 70 anni. Non potevo continuare il gioco, quindi ho deciso di ricominciare da capo. Prendendo ciò che avevo imparato dal nostro primo combattimento, sono stato in grado di battere di nuovo il primo boss, raggiungendo solo l’età di 30 anni. Altri due tentativi dopo e ho potuto battere il primo stadio senza morire una volta.

Il personaggio principale di Sifu salta su un tavolo mentre due nemici attaccano.

Allo stesso modo in cui il personaggio principale di Sifu cresce, richiede che lo facciano anche i giocatori. Il gioco non ti terrà per mano e di certo non offrirà spazio per respirare. Invece, lancia i giocatori in una lotta difficile, dicendo loro di crescere e capirlo. Il gioco è spietato, ma la ricompensa per aver risolto i suoi enigmi di combattimento è immensa. Capire cosa funziona quando e dove si adattano gli attacchi significa che i giocatori possono diventare spietatamente efficienti, eguagliando il personaggio alimentato dalla vendetta di Sifu .

Fare meglio

In più di un modo, il mantra “puoi fare di meglio” dell’auto-miglioramento è centrale nel gioco generale. Ripetizione e memorizzazione sono entrambe le chiavi per giocare con successo, ma per vincere il gioco stesso, i giocatori dovranno migliorare praticamente in ogni modo.

Per fortuna, Sifu offre ai giocatori modi per farlo senza perdere tutti i loro progressi. Il gioco non è un roguelike completo , con la sua struttura che ha più in comune con Dark Souls che con Hades . I giocatori possono sbloccare abilità che diversificano il combattimento del gioco nei santuari sparsi per i livelli o ogni volta che muoiono. Dopo essere state acquistate con punti esperienza, le abilità possono quindi essere sbloccate in modo permanente per ancora più XP, garantendo enormi potenziamenti all’arsenale di un giocatore.

Tuttavia, sbloccare queste abilità richiede molti XP, e ciò significa correre attraverso livelli che hai già completato più volte solo per sferrare il prossimo attacco che desideri. È una parte a doppio taglio del design del gioco poiché i livelli alla fine diventano ripetitivi da percorrere. Non cambiano mai e, nonostante siano costantemente belli da vedere, combattere gli stessi gruppi di nemici più e più volte in ogni livello può diventare stancante. Le scorciatoie possono essere eventualmente sbloccate per tutti i livelli del gioco, offrendo ai giocatori un percorso più diretto verso ogni boss. Tuttavia, non sono sempre facili da trovare e le chiavi per alcune scorciatoie all’inizio del gioco sono disponibili solo nei livelli successivi di Sifu .

Il personaggio principale di Sifu che attacca un nemico sotto la pioggia.

Per la maggior parte del tempo che ho giocato, però, non ho trovato che questa ripetizione fosse stancante. Invece, il combattimento stellare di Sifu lo ha portato durante quelli che sarebbero stati momenti noiosi per qualsiasi altro gioco. I combattimenti nel gioco non si svolgono mai allo stesso modo, con i nemici che attaccano sempre in modo diverso rispetto a prima. Il combattimento durante il gioco non è del tutto attivo o reattivo, è un misto di entrambi, rendendo ogni battaglia dinamica, che sia tra il giocatore e un nemico o una dozzina.

Padroneggiare il combattimento di Sifu significa che sarai in grado di dettare l’intero flusso delle battaglie. Alla fine del mio tempo con il gioco, sapevo come allontanare un nemico da me, spazzare le gambe di un altro e abbattere un ultimo grugnito con una raffica di attacchi. E utilizzando tutti gli attacchi disponibili, i combattimenti diventano un’esplosione d’azione da guardare.

Ma questo è il problema: il combattimento del gioco è qualcosa che deve essere padroneggiato. All’inizio, è facile farla franca premendo i pulsanti quadrati o triangolari per ferire un nemico, quindi premendone altri due per eseguire un’eliminazione programmata. Tuttavia, quella strategia non porterà nessuno durante l’intero gioco. Per battere Sifu , i giocatori devono usare tutti gli strumenti a loro disposizione, cosa che è particolarmente vera per il boss finale del gioco. Ciò include gli stessi ambienti del gioco, che sono pieni di armi sia pratiche che improvvisate e muri contro cui scagliare i nemici.

Due personaggi che brandiscono un bastone si affrontano a Sifu.

Sifu non è un gioco flessibile, in quanto offre ai giocatori solo un modo per giocare. Certo, puoi concentrarti sull’uso delle armi il più possibile, ma raramente saranno sempre disponibili. Il più delle volte, tutti i giocatori devono difendersi con mani e piedi e devono essere usati perfettamente. Sifu è un gioco impegnativo, che premia i giocatori che vi aderiscono con un’esperienza imbattibile.

Battere un boss senza morire è una cosa, ma continuare su quella serie è un’altra. È un obiettivo, qualcosa per cui il gioco vuole chiaramente che i suoi giocatori lavorino. Non dovresti morire a Sifu e il gioco considera la sua meccanica di invecchiamento come un po’ di perdono per quell’errore. Invece, vuole che i suoi giocatori completino il gioco senza un solo passo falso e, con questo obiettivo in mente, ogni combattimento diventa ancora più emozionante.

La nostra presa

Il ciclo punitivo di Sifu e il combattimento intenso sono a dir poco brillanti. È uno di quei titoli rari che non vogliono solo che i giocatori facciano del loro meglio; invece lo esige. Non soddisfare questo requisito significa che l’intera esperienza sarà molto più difficile finché non inizierai a fare meglio. Per la maggior parte delle persone, questo non si tradurrà in un’esperienza di gioco divertente, ma risponde perfettamente ai temi del gioco. Tuttavia, con il tempo, la pratica e la ripetizione, i combattimenti impegnativi diventano facili. Boss che sembravano impossibili da toccare diventano vulnerabili in ogni momento. Inizi a vedere il gioco sotto una luce diversa, allo stesso modo in cui un artista marziale esperto affronta le situazioni in modo diverso da qualsiasi attaccabrighe medio. Se segui l’allenamento di Sifu , ha il potenziale per essere uno dei migliori titoli di quest’anno.

C’è un’alternativa migliore?

No. Sifu è l’apice dei moderni giochi di combattimento di azione e avventura, con nient’altro sul mercato che si avvicina.

Quanto durerà?

Battere Sifu può richiedere circa 25 ore, ma ottenere il vero finale del gioco e raccogliere tutti i suoi oggetti collezionabili può facilmente estendere il suo tempo di gioco a 40 ore.

Dovresti comprarlo?

Sì. Sifu non sarà per tutti, ma chiunque ami i giochi e non abbia paura di una sfida dovrebbe almeno comprarlo e provarlo.

Sifu è stato testato con una PlayStation 5 e una Smart TV Insignia F30 4K.