Vinili e CD venduti nel 2020: cosa significa per il futuro della musica

Il vinile è emerso trionfante nella guerra del formato fisico, superando le vendite di CD per la prima volta in oltre 30 anni. Dall’introduzione del formato vinile negli anni ’40, è diventato rapidamente lo standard per tutti i dischi.

Tuttavia, dopo l’arrivo di cassette e CD, il vinile è stato quasi completamente dimenticato da tutti tranne pochi fan sfegatati della musica. Tuttavia, con così tante opzioni digitali e online disponibili, perché le persone acquistano ancora dischi in vinile? E la tendenza alla rinascita del vinile è probabile che continui?

Vinili CD venduti nel 2020

vinyls - Vinili e CD venduti nel 2020: cosa significa per il futuro della musica

I dischi in vinile sono riusciti a battere i CD come formato fisico di musica registrata più venduto per la prima volta dagli anni ’80. Secondo la RIAA (Record Industry Association of America), le vendite di vinili hanno rappresentato il 62% delle entrate totali della musica fisica nella prima metà del 2020.

Le vendite di vinili hanno visto una crescita costante negli ultimi anni. Al contrario, le vendite di CD sono state in costante calo, una tendenza che gli è costata la posizione di formato fisico più venduto.

Nonostante il trionfante ritorno del vinile come formato fisico preferito, lo streaming è ancora quello che domina il mercato. Sebbene vi sia stata una crescita nelle vendite di vinili, le vendite complessive di dischi fisici, inclusi vinili e CD, sono state in calo. I ricavi in ​​formato fisico per la prima metà del 2020 sono diminuiti del 23% su base annua.

Una storia del disco in vinile

vinyls cds cassette tapes - Vinili e CD venduti nel 2020: cosa significa per il futuro della musica

I dischi fonografici erano stati realizzati con diversi materiali, tra cui gomma dura e gommalacca, nel corso della storia delle registrazioni musicali. Ma dopo l’introduzione del vinile, divenne rapidamente il materiale preferito per la realizzazione di dischi fonografici.

Il cloruro di polivinile (vinile) è stato utilizzato per la prima volta negli anni ’40 per due diversi formati di record introdotti rispettivamente dalla Columbia Records e dalla RCA Victor. Dopo un periodo di due anni in cui entrambi i formati coesistevano (noto come War of the Speed), il formato LP in vinile della Columbia Records ha prevalso. E così, il disco in vinile ha iniziato il suo regno.

Musica portatile: l’arrivo di cassette e CD compatti

I dischi in vinile hanno regnato sovrani per circa quattro decenni. Anche dopo l’introduzione della cassetta compatta, o cassetta, i dischi in vinile erano ancora preferiti per ascoltare la musica a casa. A causa della portabilità delle cassette, sono diventate popolari per l’uso nelle automobili intorno agli anni ’60.

Tuttavia, dopo l’introduzione di lettori musicali portatili come il Walkman di Sony nel 1979, i nastri a cassetta avrebbero conquistato il mercato, superando i dischi in vinile nelle vendite. E poi, un decennio dopo, nel 1992, le cassette hanno subito la stessa sorte per mano dei CD.

La rinascita dei dischi in vinile

vinyl record playing - Vinili e CD venduti nel 2020: cosa significa per il futuro della musica

Oggi, quasi 30 anni dopo che i CD hanno conquistato il mercato, Internet si è radicato nella società ed è ora parte della nostra vita quotidiana. Le vendite di CD subirono il primo colpo dai download digitali, ma i servizi di streaming musicale furono quelli che alla fine fecero il lavoro.

Con l’ampia disponibilità di servizi di streaming musicale, le vendite di formati fisici, comprese le vendite di CD, stanno precipitando. Sembrerebbe che le persone preferiscano pagare per avere accesso alla musica piuttosto che possederla.

Questo potrebbe essere il caso di alcuni, almeno. Tuttavia, quasi paradossalmente, mentre le vendite di formati fisici sono diminuite, le vendite di dischi in vinile hanno registrato una crescita costante negli ultimi anni.

Correlati: Come registrare il vinile sul tuo computer con Audacity

È molto probabile che l’unica ragione per cui la gente abbia mai rinunciato ai dischi in vinile fosse in nome della praticità. Prima cassette compatte, poi CD, entrambi con il vantaggio di essere compatti e portatili.

Ora che i servizi di streaming hanno sostituito i CD – dopotutto, cosa c’è di più portatile che avere accesso ai cataloghi musicali di innumerevoli musicisti da un’unica app? – i dischi in vinile sono diventati il ​​formato fisico preferito dalle persone.

Perché la gente compra ancora dischi in vinile?

finding vinyls - Vinili e CD venduti nel 2020: cosa significa per il futuro della musica

Anche se ci sono voluti circa 40 anni per i dischi in vinile per tornare sul trono, la gente non li ha mai abbandonati. Ci sono molte ragioni per cui le persone preferirebbero pagare per un servizio di streaming piuttosto che per un singolo record. Tuttavia, ci sono molti altri motivi per voler possedere un disco reale.

Migliore qualità del suono

Quando il formato MP3 è stato creato per la prima volta, lo spazio di archiviazione era considerato più importante della qualità. Ciò significava che per inserire il maggior numero di tracce possibile nel tuo lettore MP3 da 256 MB, la tua musica doveva essere compressa, perdendo alcuni dettagli nel processo a scapito della qualità del suono; tutto in nome della praticità, ovviamente.

Per saperne di più: Motivi per cui il vinile è meglio del digitale per gli amanti della musica

Il vinile, d’altra parte, è un formato senza perdita di dati. Le stampe sono realizzate direttamente dai maestri e contengono tutti i dettagli che gli artisti intendono. Questo è il motivo per cui il vinile suona meglio del digitale e l’argomento principale per cui il formato vinile ha la migliore qualità del suono.

La gioia di collezionare

Ad alcune persone piace collezionare album. Quando compri un disco in vinile, non compri solo musica, ma un album. Un album è una raccolta di canzoni pensate per essere suonate in un ordine ben congegnato, confezionate con cura e accompagnate dalla sua grafica.

Proprio come alcune persone collezionano monete o dipinti, ci sono alcune persone che collezionano album musicali. Per alcuni è solo un hobby, ma alcune persone ci investono davvero, accumulando collezioni molto grandi che ammontano a migliaia.

La tua musica è tua

Il problema con il pagamento di un servizio di streaming musicale è che non possiedi realmente la musica; paghi solo per un servizio. Ciò significa che un giorno potresti svegliarti e scoprire che il tuo artista preferito non c’è più e non puoi farci niente.

Questo potrebbe non essere un problema per alcune persone, ma per i veri fan della musica può davvero essere uno svantaggio. Quando acquisti un disco, lo possiedi e, finché funziona il giradischi, puoi riprodurre le tue canzoni preferite.

Investimento e valore a lungo termine

Anche l’acquisto di un disco in vinile può essere un investimento. Sebbene i dischi in vinile possano essere delicati da colpi e graffi, se conservati con cura, possono essere molto resistenti. È ancora possibile acquistare dischi in vinile prodotti negli anni ’40, metterli nel giradischi, far cadere l’ago e goderseli con la stessa qualità prevista.

I dischi in vinile tendono a mantenere il loro valore ea volte può anche salire se li si tiene abbastanza a lungo. Alcuni vecchi dischi in vinile possono essere venduti per migliaia di dollari e un’intera collezione, anche se non antica, può farti guadagnare qualche soldo extra.

Cosa significa la rinascita dei vinili per il futuro della musica?

vinyl store - Vinili e CD venduti nel 2020: cosa significa per il futuro della musica

Fin dall’introduzione del vinile è diventato rapidamente il materiale preferito per la realizzazione di dischi fonografici. Proprio come il formato LP è diventato il formato standard per tutti i dischi, il vinile è diventato il loro materiale standard.

Il suo impatto è stato così grande, che il vinile è diventato sinonimo di disco fonografico, non importa di cosa sia fatto il disco. Oggi anche un disco in acetato può essere definito vinile.

Dopo essere sopravvissuti per così tanto tempo, e sia i musicisti che i fan ci si sono attenuti, possiamo essere sicuri che i dischi in vinile non andranno da nessuna parte. E mentre la rinascita del vinile non impedirà ai servizi di streaming di controllare il mercato, sembra che il vinile continuerà a essere lo standard per tutti i dischi fisici per molto tempo a venire.

Il trend della rinascita del vinile continuerà?

Anche dopo essere stato relegato nel backstage per così tanto tempo, il vinile ha dimostrato che non sta andando da nessuna parte. La sua rinascita potrebbe essere stata una sorpresa per molti, ma non per i veri fan della musica là fuori che hanno continuato ad acquistare dischi in vinile anche dopo che tutti gli altri pensavano che la morte del formato fosse in ritardo.

Ma non era solo il fatto che la gente continuava a comprare il vinile a mantenerlo in vita; erano le ragioni per cui continuavano a farlo. La qualità del suono dei dischi in vinile è ancora ineguagliata da qualsiasi formato digitale e questo è precisamente il motivo per cui è probabile che la rinascita del vinile continui.