“Wang Yiyun” per favore fammi sapere, devi guardare Instagram per “causare davvero la depressione”

Quando la tredicenne Anastasia Vlasova ha avuto il suo account Instagram per la prima volta, è stata attratta da scintillanti influencer del fitness.

Giovane e bella, con una carnagione sana, una figura ben modellata, muscoli addominali perfetti, la resistenza per completare facilmente 100 salti bobby, e sempre sorridente e piena di vitalità… Tutto la fa desiderare. Per un po’, Vlasova non ha potuto fare a meno di scrivere un blog su Instagram per 3 ore al giorno, sperando di incoraggiarsi a trasferirsi in palestra e seguire una dieta sana.

Le cose sono cambiate dopo. Vlasova iniziò a manifestare sintomi di ansia, insonnia e depressione.

Quando ho spento Instagram, mi sono sentito male, mi guardavo allo specchio e pensavo, oh mio dio, sono così diverso da questi influencer del fitness, ho bisogno di allenarmi. In seguito, questo modo di pensare si è un po’ deformato: ogni volta che mangiavo cibo malsano, iniziavo a punirmi… A causa di Instagram, soffrivo di disturbi alimentari.

Il Wall Street Journal ha riferito che negli ultimi tre anni Facebook ha studiato come Instagram colpisce i giovani utenti.

Alcuni documenti di ricerca interna trapelati di recente mostrano che sono pienamente consapevoli di questi effetti negativi, ma sono stati vaghi in pubblico, sottolineando solo i benefici dei social network e rifiutandosi di condividere i risultati della ricerca con studiosi e legislatori.

L’altro perfetto, l’abisso sociale che rende i giovani “depressi”

Il 32% delle ragazze minorenni ha affermato che Instagram le fa sentire peggio quando non amano o addirittura odiano il proprio corpo. Il confronto social di Instagram cambierà il modo in cui le giovani donne si percepiscono e si descrivono.

In uno studio pubblicato internamente da Facebook nel marzo 2020, la dichiarazione di cui sopra è stata scritta chiaramente. Questa conclusione non è la prima volta che appare.Anche un altro studio interno nel 2019 ha sottolineato: “Noi peggioriamo il problema dell’ansia fisica di 1/3 delle ragazze adolescenti”.

Secondo l’analisi dei ricercatori, TikTok è dominato da performance divertenti e i vari adesivi e filtri di Snapchat fanno sì che le persone si concentrino sul viso, mentre Instagram presta molta attenzione al corpo e allo stile di vita, e anche il suo confronto social è migliore di altri La piattaforma è più seria.

La situazione di Vlasova non fa eccezione: sempre più ragazze sono sul punto di “deprimersi” a causa di Instagram.

La diciassettenne Eva Behrens ha affermato che più della metà delle ragazze della sua classe scolastica sta lottando con l’ansia del corpo causata da Instagram. Molly Pitts, anche lei diciassettenne, ha scoperto che i suoi coetanei usavano Instagram per misurare la popolarità l’uno dell’altro, ed era spaventata ogni volta che controllava i suoi follower.

E la diciannovenne Lindsay Dubin ha semplicemente cercato “esercizio”. Poi, la sua pagina Instagram era piena di consigli su come perdere peso, la forma del corpo ideale per le donne e come perdere peso. L’algoritmo pensa di capirla, ma in realtà lasciala crollare.

La ricerca di Facebook ha anche scoperto che gli adolescenti attribuiscono spontaneamente l’aumento di ansia e depressione a Instagram; inoltre, il 13% degli utenti britannici e il 6% degli utenti americani affermano che le loro idee sono nate da Instagram tra gli adolescenti con pensieri suicidi.

Per quanto riguarda l’impatto dei social network sulla salute mentale degli adolescenti, gli accademici lo hanno studiato e il “confronto sociale” sembra essere una pressione inevitabile: perché la mia vita non è sottile come la sua? Perché il suo pasto sano sembra più delizioso? Perché il suo sorriso può essere così chiaro e dolce? Come posso avere la sua pelle che può essere rotta facendo esplodere una bomba? Perché lavoro così duramente, ma ancora così ordinario?

La ricerca di Facebook mostra che sia i ragazzi che le ragazze hanno avuto esperienze di confronto sociale così negative.

Il cervello umano può facilmente confrontarsi con altri membri della stessa specie, il che è un modo primitivo di autoprotezione.

La psicoterapeuta Rebecca Sparkes ha affermato che il “confronto sociale” è la natura umana. Solo in tempi primitivi, eravamo limitati dalla posizione geografica e confrontati solo con i membri della tribù intorno a noi, e oggi, attraverso Internet, possiamo contattare persone da tutto il mondo.Un modello luminoso e bello dall’altra parte dell’oceano può diventa un modello in qualsiasi momento attraverso i social network Il tuo target di riferimento.

I risultati di questo confronto sociale possono essere devastanti.

Su Instagram (che può essere paragonato a Xiaohongshu in Cina), i contenuti postati da tutti sono dotati di filtri per una vita migliore, è una raccolta di highlights e personalità ben pianificate. Nessuno può vivere sempre così, ma per amore di dati di bell’aspetto e entrate pubblicitarie, le celebrità di Internet ti creano continuamente illusioni: sono bella, sicura di sé, ricca e ho molto tempo libero. finché lavori duro, puoi diventare me. .

Quando confronti il ​​tuo vero sé con le “maschere” degli altri, è inevitabile che provi sentimenti di insoddisfazione, bassa autostima e frustrazione, rendendoti incapace di giudicare il vero valore di te stesso e portando persino alla salute mentale problemi come ansia, depressione e vergogna del corpo.

▲I social non ti diranno quanti strati di carne ci sono nella pancia del blogger

Naturalmente, il pubblico non è solo influenzato da questo campo, ma la brillante e commovente celebrità di Internet potrebbe anche essere alle prese con ansia e depressione.

La blogger che indossa Camille Charriere ha 1,1 milioni di follower su Instagram. Ha uno stile unico nel vestire, una casa lussuosa, grandi marchi le regalano bei vestiti, ed è spesso invitata a varie feste… È ovvio che le ragazze sono invidiose di chi vogliono essere, ma spesso cade in confronto inconsciamente.

A volte in una brutta giornata, questi pensieri si trasformeranno in uno stato mentale negativo, rendendomi frustrato e depresso. Mi sminuirò e penserò di essere inutile, e tutti vivono meglio di me.

La blogger di Instagram Camille Charriere

I rapporti di GQ una volta hanno condiviso la storia di un piccolo blogger di libri rossi Jiang Donglin . Ha guadagnato il suo primo milione nella sua vita nel 2018. Quando è stata invitata a partecipare a uno spettacolo di un marchio di lusso, si è seduta in seconda fila e ha detto che invidiava i blogger in prima fila. Non parla mai delle sue emozioni negative a Xiaohongshu, c’è solo il lato perfetto della sua vita. I blogger post-00 stanno guadagnando slancio. Jiang Donglin soffrirà di insonnia a causa di dati insufficientemente belli e non può dormire con l’ansia. Solo la tromba Weibo e le persone intorno a lei lo sanno.

Questo tipo di storia poco affascinante è raramente vista dagli adolescenti su Instagram. La password di traffico del social network ti consegnerà solo la “voglia di vita” avvolta da strati di filtri; e il consenso di “condividere solo i momenti migliori” può far cadere in uno stato morboso tutti coloro che ne sono coinvolti.

La tecnologia “depressiva” può essere curata?

Le statistiche mostrano che oltre il 40% degli utenti di Instagram ha 22 anni e meno; negli Stati Uniti, circa 22 milioni di adolescenti accedono e utilizzano Instagram ogni giorno.

Poiché Instagram è così popolare tra i giovani, nel rapporto del Wall Street Journal, il giornalista ha speso un sacco di penna e inchiostro accusando Facebook, e dopo aver appreso dell’impatto negativo di Instagram sui giovani, non hanno agito, riconoscono pubblicamente o condividi Risultati della ricerca.

Alcuni membri del Congresso ritengono che, proprio come le aziende produttrici di tabacco dovrebbero affermare direttamente che “il fumo è dannoso per la salute”, Facebook dovrebbe anche spiegare più francamente la relazione tra social network, adolescenti e depressione.Daniel Liss ,il fondatore di Dispo, ha inoltre proposto che la Food and Drug Administration (FDA) statunitense tratti l’algoritmo di Instagram come un farmaco che può influenzare la salute mentale e supervisionarlo.

Instagram ha risposto : “Molte persone stanno pensando se i social media sono buoni o cattivi, e i risultati della ricerca su questo sono misti: possono avere entrambi. In Instagram, presteremo attenzione ai benefici e ai rischi delle cose ” aggiungendo che Instagram è stato fatto molto lavoro su cyberbullismo, suicidio, autolesionismo e disturbi alimentari, sperando di diventare un luogo sicuro per tutti.

Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità , il 16% della popolazione mondiale di adolescenti “malati” ha un problema di salute mentale; la depressione è una delle principali cause di malattia e disabilità adolescenziale; e il suicidio è la quarta causa di morte per gli adolescenti di età 15-19.

Con la divulgazione del concetto di salute mentale, oggi, sempre più persone iniziano ad affrontare problemi come ansia, depressione e disturbi alimentari. Le aziende tecnologiche devono anche gestire il proprio “terreno di un acro in tre parti”, adeguare i meccanismi del prodotto o impostare regole di supervisione/accesso ai contenuti per aiutare gli utenti ad affrontare i rischi correlati che potrebbero dover affrontare, ma spesso non è così semplice come ” taglia unica”.

Ad esempio, quando si tratta di suicidio, autolesionismo e disturbi alimentari, l’approccio di Instagram non è promuovere o incoraggiare contenuti correlati, ma consentire alle persone di condividere le proprie lotte; e quando si incontrano termini di ricerca pertinenti, Instagram ti guiderà attraverso piattaforme professionali Per aiuto. Presumibilmente , questo approccio deriva dalla consulenza di esperti del mondo accademico e delle organizzazioni di salute mentale.

▲ Pagina di aiuto delle linee guida di Instagram

Una tale politica della piattaforma ha portato a un fenomeno chiamato “terapia di Instagram” .

Uno psicoterapeuta professionista ha aperto un account Instagram e ha utilizzato un semplice video accattivante di 60 secondi , sperando di sbarazzarsi di alcuni malintesi sulla depressione. Sono stati diffusi alcuni principi di vita e diagrammi memestici relativi alla salute mentale. Ci sono anche utenti che soffrono di disturbi alimentari: attraverso hashtag e ricerche di Instagram, possono trovare altre persone con esperienze simili per stabilire connessioni , ottenere supporto spirituale e ridurre la solitudine.

▲ Alcuni contenuti di “terapia di Instagram” con zuppa di pollo forte

Naturalmente, queste cosiddette “terapie Instagram” non possono davvero sostituire la consulenza psicologica e il trattamento faccia a faccia. Ma il suo aspetto conferma che il mondo non è in bianco e nero: Sì, Instagram ti rende ansioso e “depresso”, ma allo stesso tempo permette anche alle persone di ritrovarsi.

Se guardi più lontano, scoprirai che la salute mentale è diventata un campo in cui alcune aziende tecnologiche prendono l’iniziativa di mettere piede.

Secondo il rapporto del “Wall Street Journal” , Apple sta attualmente collaborando con l’Università della California, Los Angeles e l’azienda farmaceutica Biogen per condurre ricerche su ansia e depressione e lieve deterioramento cognitivo. I ricercatori sperano di utilizzare una serie di dati, come le espressioni facciali, i modelli di attività fisica, le abitudini del sonno, il comportamento di digitazione, ecc., Per aiutare a rilevare se una persona soffre di depressione e declino cognitivo. Le persone che hanno familiarità con la questione hanno affermato che queste funzionalità potrebbero essere implementate su iPhone.

Secondo i dati CBinsights , negli ultimi anni l’importo dei finanziamenti nel campo della salute mentale è aumentato costantemente, raggiungendo i 2 miliardi di dollari nel 2020 e attualmente sono nate sette società unicorno.

Puoi alleviare l’ansia e lo stress attraverso corsi in app di meditazione come Calm e Headspace, puoi anche ricevere incoraggiamento da chatbot come Woebot o trovare uno psicoterapeuta professionista certificato su piattaforme come Talkspace per una consulenza psicologica a distanza. Molte aziende della Silicon Valley hanno persino trasformato la consulenza psicologica in benefici standard per i dipendenti e possono persino essere incluse nel sistema di assicurazione medica.

▲ Il nuotatore americano “Flying Fish” Phelps ha approvato Talkspace

Negli ultimi due anni, alcune app hanno persino ottenuto gli standard della Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti e possono essere utilizzate come “farmaci da prescrizione” per assistere nel trattamento. Ad esempio, EndeavourRx è un videogioco che consente ai bambini di curare l’ADHD, mentre NightWare è usato per gli adulti per curare il “Disturbo da incubo”, e generalmente richiede una prescrizione di un medico per usarlo.

▲ Interfaccia di gioco EndeavourRx

Potresti essere in grado di monitorare la depressione causata dai tuoi ins utilizzando il tuo iPhone in futuro. Allo stesso tempo la tecnologia crea ansia, cerca anche di risolvere l’ansia.Tutto questo è considerato come sconfiggere la magia con la magia?

Non vedo l’ora che il seguente dialogo si avveri un giorno:

“Ehi Siri, come stai?”
“Bene, grazie e tu?”
“Ehm… così così.”
“I dati mostrano che non hai dormito abbastanza nell’ultimo mese, hai perso peso bruscamente, il tuo indice di stress ha superato lo standard e sei stato in uno stato di ansia e irrequietezza per molto tempo. Questo è probabilmente un sintomo di depressione. Hai bisogno che contatti la tua famiglia per te o chieda una consulenza professionale da un medico? ”

#Benvenuto a seguire l’account WeChat ufficiale di Aifaner: Aifaner (ID WeChat: ifanr), i contenuti più interessanti ti verranno forniti il ​​prima possibile.

Ai Faner | Link originale · Visualizza commenti · Sina Weibo